Dopo l’uno-due di Demare, il Giro d’Italia riparte da una tappa temuta, coi 196km da Diamante a Potenza (4.510m di dislivello) a rappresentare un’occasione per gli attaccanti e per chi vuole provare a smuovere la classifica generale. La vittoria va a Koen Bouwman, che sfrutta il lavoro di Dumoulin. 

GIRO D’ITALIA 2022, 7A TAPPA: BOUWMAN S’IMPONE A POTENZA

Due vittorie di tappa per Arnaud Demare in altrettanti sprint, ma ora si cambia scenario: il Giro d’Italia riparte con una delle frazioni più temute, nei 196km da Diamante a Potenza, un’autentica tappa di montagna seppur senza arrivi in alta quota. 4.510m di dislivello e continui saliscendi per i corridori, che dovranno affrontare Passo Colla (9.3km al 4.5%), Monte Sirino (23.3km al 3.8%, punte 8%), Montagna Grande di Viggiano (6.6km al 9.1%, punte al 14%) e la Sellata (7.8km al 5.9%, punte al 9%) prima della rampa finale a Potenza: 1km all’8%, ma con i 200m finali al 13%. La tensione è altissima, e la fuga parte solo sulla seconda salita di giornata, dopo continue scaramucce: prova tre volte Van der Poel, senza esito (si staccherà in seguito), ed effettua un tentativo anche Carapaz, che spezza il gruppo prima di essere riassorbito. Alla fine, la fuga giusta per al km 75 ed è composta da corridori importanti: Villella (Cofidis), Camargo (EF), Formolo (UAE), ma soprattutto Poels (Bahrain), Mollema (Trek), Bouwman e Dumoulin (Jumbo). Dumoulin, che ha perso quasi otto minuti sull’Etna, prova a rientrare in classifica, mentre Bouwman e Mollema sono a lungo in lizza per la maglia rosa virtuale. Il gruppo tiene a lungo i fuggitivi sui 5′ di margine, poi reagisce quando sulla salita di Viggiano il margine supera i 6’30”: è l’INEOS, su ordine di Carapaz, a dare l’accelerata che manda la fuga a soli 3’20” di vantaggio ai -30km, quando inizia la salita di Sellata. Tra i protagonisti assoluti della fuga, i due corridori della Jumbo che fanno il ritmo, ma anche Davide Villella: l’italiano della Cofidis cade e rischia di finire nel fosso, scivola a un minuto di ritardo, ma con una discesa “savoldelliana” rientra sui rivali. Sarà però il primo a staccarsi sulle rampe della Sellata, dove parte l’ennesimo forcing di Bouwman e Dumoulin: restano con loro Mollema e Formolo, mentre Poels si era già staccato in precedenza e aveva alzato bandiera bianca. Un nuovo scatto di Dumoulin stacca il compagno, e dà il via alle schermaglie: scattano Mollema e Formolo, ma Tom va a riprenderli e poi anestetizza la corsa per far rientrare Bouwman, che così facendo si prende anche i punti di questo GPM e blinda la maglia azzurra della classifica GPM. Il gruppo scollina con 3’30” e dunque abbiamo la prima certezza: saranno i fuggitivi a giocarsi la vittoria di tappa. Dumoulin si stacca sugli scatti di Mollema e Formolo, poi rientra approfittando di una fase di studio e si porta in testa: il suo compito è chiaro, impedire altri scatti e far risparmiare energie a Bouwman che punta alla vittoria di tappa. Riesce alla perfezione: ai -350m, quando inizia la parte più dura della rampa finale, Dumoulin si sposta e il compagno parte. il 28enne Koen Bouwman è imprendibile e vince a Potenza, precedendo Mollema e Formolo: Dumoulin è quarto a 19″, Villella quinto a 2’25”. Il gruppo arriva a 2’59”, regolato da Kämna che prova a strappare qualche secondo a un Lopez in difficoltà. Non succede: lo spagnolo mantiene la maglia rosa e non ci sono distacchi tra i big della generale. E domani si riparte da Napoli, con un tracciato ad anello intorno al capoluogo campano e una tappa di 153km: 2.130m di dislivello, con un intrigante circuito che trasforma l’8a tappa in una classica. Uno dei punti più attesi sarà la salita di Procida: 6% di media. Segnatevi due nomi: Valverde e Van der Poel.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie sportive di ciclismo anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *