Una tappa che sulla carta avrebbe dovuto sorridere ai fuggitivi, viene affrontata dal gruppo a velocità folli dopo l’attacco di Almeida: il portoghese viene ripreso, Evenepoel e Mas si giocano la tappa e vince il belga. Remco è sempre più vicino alla vittoria finale.

VUELTA, 18A TAPPA: EVENEPOEL BEFFA MAS ALLO SPRINT

Remco Evenepoel mette un altro sigillo sulla Vuelta: il belga vince la 18a tappa, corsa a ritmo forsennato, beffando allo sprint Enric Mas. Si tratta del secondo successo per la maglia rossa, dopo la cronometro di Alicante. Succede di tutto nella frazione odierna, che prevede tre salite: apre il duro Alto de la Desperá (3.7km al 9.4%), poi i corridori affrontano due volte l’Alto de Piornal (13.5km al 5%, punte al 12%) da versanti diversi. L’avvio della corsa è scandito da una caduta: a terra Rodriguez e Jay Vine, con quest’ultimo che si ritira e cede la maglia a pois a Carapaz. La fuga odierna è di grandi dimensioni, con 42 corridori all’attacco: tra loro Gesink, Nibali, Pinot, Higuita, Carthy, Carapaz, Geoghegan, Gesbert, vari velocisti e due gregari di Almeida. L’azione del portoghese è nell’aria, e arriva sull’Alto de la Desperá: il lusitano guadagna una quarantina di secondi, venendo aiutato da Oliveira e Soler. Tira nel gruppo l’Astana per Lopez, che richiama Nibali dalla fuga, mentre l’azione di giornata esplode sul primo Alto de Piornal e si forma un sestetto: Carapaz, Pinot, Carthy, Higuita, Gesink e Gesbert in testa con due minuti su Almeida e quasi tre sul gruppetto dei migliori. Lo stallo alla messicana prosegue fino alla salita conclusiva, più dura del passaggio precedente sull’Alto de Piornal: Gesink attacca nella fuga, mentre una serie di scatti e controscatti nel gruppo maglia rossa annulla l’azione di Almeida. Evenepoel saggia per la prima volta le gambe dei rivali, poi attacca con Mas nel finale: lo stoico Gesink viene ripreso ai -250m, i primi due della generale fanno il vuoto e si giocano la tappa. La vince Evenepoel, che rifila due secondi a Mas e Gesink: arrivano a 13″ Ayuso, Lopez e Almeida, mentre affonda a 1’19” l’acciaccato Rodriguez.

VUELTA, LA NUOVA CLASSIFICA

Remco Evenepoel, apparso inattaccabile, ha le mani sulla Vuelta. La mazzata odierna a Mas lo porta a 2’07” sullo spagnolo, con Ayuso terzo a 5’14”. Seguono Lopez (5’56”), Rodriguez (6’49”), Almeida (7’14”), Arensman (8’09”), O’Connor (9’34”), Uran (9’56”) e Hindley (12’03”). Domani la corsa vivrà una frazione collinare, nei 138.3km con arrivo e partenza a Talavera de la Reina: il circuito da affrontare, che presenta la salita verso il Puerto del Piélago (9.3km al 5.6%), è perfetto per un attacco da lontano o uno sprint a ranghi ridotti, qualora Pedersen dovesse rimanere coi migliori della generale.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie sportive di ciclismo anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
31 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Collaboro con AlaNews e l'Interista

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.