Si è conclusa la giornata di gare di combinata nordica a Lillehammer con diversi importanti responsi per l’Italia, sia nel femminile che nel maschile. Nel primo caso si è registrata un’altra convincente prestazione di Annika Sieff, anche se la giovane trentina è apparsa un po’ più stanca fisicamente rispetto a ieri. Nella gara odierna, comunque, l’atleta delle Fiamme Oro si era appropriata del secondo posto nella parte di gara dal trampolino, distante 58″ dall’imprendibile Westvold Hansen. Dietro la trentina, invece, si è formato subito un folto gruppo di inseguitrici, partite poi praticamente appaiate all’azzurra nella parte di fondo.

Nella seconda fase di gara l’azzurra ha tenuto botta per più di tre chilometri e mezzo al ritorno di Lisa Hirner, Ida Hagene e Nathalie Armbruster prima di cedere loro il passo. Nella parte finale di gara, comunque, è riuscita a mantenere la quinta posizione, resistendo tenacemente agli attacchi finali della nipponica Yuna Kasai. L’altra azzurra in gara, Veronica Gianmoena, è riuscita a confermarsi a buoni livelli, giungendo al traguardo del fondo in undicesima posizione, dopo aver recuperato due posizioni dalla tredicesima posizione del salto con il trampolino.

A trionfare, ancora una volta, è stata la norvegese Gyda Westvold Hansen che, già dal mattino aveva messo in cassaforte il risultato con un salto dal trampolino HS di 98 metri, corrispondente a 132 punti. Al termine delle prime due gare stagionali la norvegese comanda a punteggio pieno, frutto delle due vittorie casalinghe. Dietro di lei Annika Sieff, seconda con 125 punti a pari merito con l’altra norvegese Hagen, oggi argento. La top ten della generale, poi, è chiusa da Veronica Gianmoena, con 44 punti. Le azzurre ora osserveranno due settimane di “pausa”, considerando che il prossimo appuntamento in Coppa del Mondo è fissato per il prossimo 17 dicembre a Ramsau, Austria.

COMBINATA NORDICA MASCHILE

Tra gli uomini, invece, il norvegese Jens Luraas Oftebro ha battuto con una grande prova il connazionale, e favorito numero uno della vigilia, Jarl Magnus Riiber, che sulla pista di Lillehammer ha conquistato ben sei vittorie individuali in carriera, tutte dal 2018 in poi. Oftebro ha costruito l’impresa di giornata già dal trampolino HS100, dal quale ha portato a casa il miglior risultato assoluto, che, tra le altre cose, gli ha assicurato un margine di vantaggio di 22″ sullo stesso Riiber, quarto nel salto dal trampolino. Al terzo posto finale, invece, è giunto il tedesco Geiger, in ritardo di ben 33″ da Oftebro. Tra gli azzurri il migliore è stato Samuel Costa che, dopo aver lottato a lungo per una posizione finale tra i primi venti, ha chiuso in 27^ posizione, valevole per i primi personali punti iridati in stagione. Alessandro Pittin, alla prima gara in questa edizione della Coppa del Mondo dopo la preparazione pre stagionale, è 32°, fuori dai punti. Raffaele Buzzi e Aaron Kostner, invece, hanno terminato la loro gara rispettivamente al 35° e al 36° posto. Domani si replica con un salto dal trampolino HS140, cui seguiranno i canonici 10 km di fondo.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.