Gregorio Paltrinieri lotta come un leone e conquista l’argento negli 800sl, nonostante i postumi della mononucleosi. Alessandro Miressi delude, chiudendo 6° nei 100sl. Out in semifinale Fangio e Razzetti. Rivivi il LIVE della notte.

Dopo lo struggente e prolungato addio di Federica Pellegrini ai 200sl (e alle Olimpiadi, anche se disputerà due staffette), il nuoto italiano vive una nuova notte dalle emozioni forti. Gregorio Paltrinieri, provato dalla mononucleosi e qualificato per un soffio nelle batterie degli 800sl, ottiene uno storico argento con una finale al cardiopalma e da leggenda. Delude invece Alessandro Miressi, solo 6° nei 100sl vinti da Dressel con un’autentica controprestazione. Out in semifinale Fangio (200 rana) e Razzetti (200mx). Rivivi il LIVE le gare della notte.

5.51 – Sovverte ogni pronostico una clamorosa Cina, con una frazione finale strepitosa di Li Bingjie. Tempo di 7.40.33 e nuovo record mondiale per le asiatiche, che sconfiggono USA e Australia: le grandi favorite finiscono al terzo posto, sconfitte dalla strepitosa ultima frazione della cinese e di Ledecky. Le prime tre sono tutte sotto il vecchio WR.

5.43 – Parte la staffetta 4x200sl, con un’Australia grandissima favorita.

5.33 – La giornata si chiuderà con la finale della 4x200sl, senza Italia.

5.28 – Michael Andrew vola nella semifinale dei 200mx in tre stili su quattro, poi crolla nello stile libero. Semifinale vinta dal cinese Wang (1.56.22) davanti allo statunitense e ad Hagino. Non centra la finale Alberto Razzetti: nono tempo per soli 6/100, ultimo qualificato l’eterno Laszlo Cseh.

5.23 – Vince Duncan Scott in 1.56.69, precedendo Daiya Seto e Desplanches. Quarto Cseh (1.57.64) e quinto Razzetti in 1.57.70 dopo il grave errore nella virata dorso-rana: non sarà facile andare in finale. Sicuramente out Kalisz!

5.21 – Finisce come di consueto ultimo Razzetti dopo il dorso, e sbaglia completamente la virata. Dovrà effettuare una rimonta strepitosa nella rana e nello stile libero.

5.19Alberto Razzetti si trova in una semifinale insidiosa, con grandi specialisti e un Duncan Scott che ha uno stile libero portentoso. Dovrà limitare i danni nel dorso, il suo (enorme) tallone d’Achille

5.17 – Semifinale dei 200mx in vista per Alberto Razzetti: l’azzurro, autore dell’ottavo tempo nelle batterie (1.57.46), sarà in corsia 6 e nella stessa serie di Daiya Seto, Laszlo Cseh, Duncan Scott, Chase Kalisz e Desplanches.

5.15 – Sfiora di nuovo il record del mondo nei 200 rana Tatjana Schoenmaker: la sudafricana arriva a 2.19.33 e manca il WR per 22/100. Resta favorita, per distacco, per l’oro: sistemando il finale, centrerà il meritato record. Occhio alla classe 2004 Chikunova, che accede col 2° tempo precedendo mostri sacri come Lilly King (5a). Semifinale inspiegabile di Francesca Fangio: 2.27.56 e quasi 4” peggio della batteria…

5.12 – Velocissima, come in batteria, Schoenmaker ai 100m: soli 27/100 dal record del mondo. Francesca Fangio va col suo passo, ma non sembra al livello delle avversarie per ora: è ultima.

5.06 – Semifinali dei 200 rana, dopo la premiazione degli 800sl e la consegna dell’argento a Gregorio Paltrinieri. Nella prima serie vince la sudafricana Corbett in 2.22.05 davanti a Lilly King e Renshaw. Nella seconda sarà in acqua Francesca Fangio. Scenario positivo per l’azzurra: ripetendo il crono di ieri e scendendo sotto i 2’24”, Fangio sarà in finale. Solo le prime tre della prima semifinale sono scese sotto il suo tempo in batteria.

4.42 – Vittoria nei 100sl per Dressel in 47″02, nuovo record olimpico: argento a Chalmers per soli 6/100 e bronzo a Kolesnikov che cala rispetto alla semifinale, col bronzo in 47″44. Solo 6° Miressi, che non è riuscito a cambiare ritmo: tempo di 47″82, peggiore di tre decimi della semifinale.

4.40 – Partenza a razzo di Dressel in 22.17, restano dietro Kolesnikov e Chalmers: bene Miressi che resta in scia e può rimontare nella seconda vasca

4.38 – Entrano a bordo vasca gli atleti dei 100sl. Alessandro Miressi (corsia 3) lotterà per una medaglia, alle spalle dei super-fenomeni Kolesnikov e Dressel: occhio ai giovani Hwang e Popovici e a Chalmers (campione olimpico di Rio 2016), che possono insidiare Mirex

4.33 – Finale nei 200 farfalla femminili senza italiane: oro alla cinese Zhang in 2.03.86 (record olimpico) argento e bronzo USA con Smith e Flickinger.

4.14 – Vittoria australiana nei 200 rana maschili. L’australiano Stubblety-Cook (record olimpico in 2.06.38) precede Kamminga e Mattsson. Fuori dal podio Chupkov, che era tra i favoriti

3.53 – Ancora Paltrinieri alla RAI: “Sono stato fermo un mese per la mononucleosi. Da Dio che ero agli Europei, mi sono sentito piccolo. Mi sono allenato con le ragazze, pian piano scalavo le varie categorie allenandomi prima coi ragazzi e poi coi compagni, e iniziando a fare tempi da uomo. Ho faticato in batteria, ora sono arrivato a questo risultato: è stato bello. E inaspettato”.

3.50 Gregorio Paltrinieri alla RAI: “Definire questo argento un miracolo è poco. Neanch’io avrei scommesso sulla medaglia. Ero un’altra persona rispetto alla batteria, con tutt’altra grinta e cattiveria. Ho nuotato col cuore, e non con la testa. Me l’ha chiesto un amico. Ce l’ho messa tutta, e quando faccio così non posso fallire”.

3.43 – ARGENTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! NON CI SI CREDEEEEEEEEEEE! Strepitoso finale di Gregorio Paltrinieri, che a 30m dall’arrivo è addirittura quarto, ma innesca la gambata e con le ultime energie residue infila un argento impensabile. Oro a Finke in 7.41.87, ma Greg è argento in 7.42.11 con una gara da campione nonostante i postumi della mononucleosi! CHE GARA!

3.40 – Fine dei giochi per Gregorio #Paltrinieri: Greg accorcia la bracciata e viene avvicinato dal gruppo a centro vasca. Mentre gli altri accelerano a caccia delle medaglie, Greg sembra iniziare a calare. Ma reagisce d’orgoglio e resta in testa ai 700m!

3.37 – Non guadagna più Gregorio Paltrinieri, che frena ed entra in serissime difficoltà: sta annaspando al bordo della corsia. Sembra aver finito la benzina ai 400m. Rientrano a centro vasca, molto compatti: ai 500m sono sotto il secondo.

3.34 – Partenza rapida per Gregorio Paltrinieri, che effettua un passaggio veloce ai 100m: guida con 1” su Romanchuk e allunga nella terza vasca a 1”8. Greg prova a dare tutto, succeda quel che deve succedere. Vedremo se, nelle sue condizioni precarie, terrà fino alla fine

3.30 – Ci siamo, inizia la notte del nuoto. Il programma prevede subito gli 800sl, con Gregorio Paltrinieri in corsia 1.

3.25 – Chiusura della notte con le semifinali dei 200mx. Alberto Razzetti, al netto delle sue evidenti problematiche col dorso (sistemando quello stile, sarebbe da medaglia ovunque), si è qualificato con l’ottavo tempo e merita la finalissima.

3.20 – Le finali si concludono con Miressi e si passa alle semifinali dei 200 rana: difficilissima la finale per Francesca Fangio, ma potremo lustrarci gli occhi col duello tra Lilly King e Tatjana Schoenmaker. Cadrà il record del mondo, sfiorato dalla sudafricana (per 5/100) in una batteria mostruosa?

3.15 – Un’ora di pausa, nella quale si terranno le numerose finali e semifinali senza azzurri, ed ecco la finalissima attesa dei 100sl: Kolesnikov (record europeo) e Dressel sembrano imprendibili, ma Alessandro Miressi è la terza forza del lotto e può sognare quantomeno un bronzo.

3.10 – Aprirà le danze Gregorio Paltrinieri: il carpigiano è chiamato a un difficile 800sl, nel quale sembra lontanissimo dal duo Romanchuk-Wellbrock e dalle medaglie, per i dannati postumi della mononucleosi a livello respiratorio.

3.00 – Mezz’ora alla notte del nuoto, che vedrà gli azzurri divisi tra semifinali e finali.

Olimpiadi Tokyo 2020: news, risultati e medagliere aggiornato

News sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto