La sciatrice valdostana, che si era infortunata all’inizio di agosto durante un allenamento sul ghiacciaio di Zermatt, è tornata ad allenarsi quest’oggi con la nazionale azzurra: sarà al 100% per il debutto in Coppa del Mondo?

Federica Brignone

Federica Brignone festeggia dopo il bronzo olimpico

L’INFORTUNIO E IL RECUPERO: L’AGOSTO DIFFICILE DI FEDERICA BRIGNONE

”La fortuna è cieca, ma in compenso la sfiga ci vede benissimo”. L’autore di questa massima è ignoto, e dunque nessuno potrà ringraziarlo per quella che è una lucidissima analisi. Federica Brignone, che la sfiga ci vede benissimo, l’ha imparato negli anni: la valdostana è stata spesso vittima di infortuni (uno di questi ha fatto partire a rilento la sua stagione nel 2017-18), e ad agosto ha tremato dopo una caduta in allenamento sul ghiacciaio di Zermatt. Come lei stessa l’ha definita, ”una caduta stupida”, ma è proprio con le cadute stupide che ci si fa più male. ”Lo sci è rimasto attaccato, il ginocchio è andato in iperestensione e tibia e perone sono andate a sbattere tra di loro”: il dolore è stato fortissimo, Federica ha temuto l’interessamento dei legamenti (che avrebbe compromesso l’intera stagione) o la lesione del menisco, ma la diagnosi è stata più rassicurante del previsto. Stiramento al legamento collaterale laterale del ginocchio sinistro, e microfrattura della stessa gamba, un infortunio che ha interrotto a metà la preparazione del bronzo olimpico nello slalom gigante: per lei 45 giorni di prognosi, un mese a muoversi solo con le stampelle dopo aver tenuto un tutore per due settimane, e (ovviamente) niente trasferta sudamericana in Cile per allenarsi con le compagne di nazionale. E poi, la fisioterapia e il recupero.

https://www.instagram.com/p/BmTsG8qFXLQ/?taken-by=federicabrignone

SCI ALPINO: FEDERICA BRIGNONE TORNA A SCIARE, SARÀ AL 100% PER L’INIZIO DELLA STAGIONE?

45 giorni dopo, riecco il sereno per Federica Brignone. La sciatrice valdostana ha completato il percorso di recupero e riabilitazione, e nella giornata di ieri è salita sullo Stelvio per allenarsi insieme alle compagne delle discipline tecniche in quello che sarà il più importante dei ritiri pre-stagionali. Federica, che ha mostrato tutto l’entusiasmo per il ritorno sugli sci dopo un mese e mezzo sui propri social, resterà sullo Stelvio fino a venerdì 28 settembre e si allenerà in campo libero e senza porte, ricostruendo la confidenza con gli amati sci senza forzare il ritmo, e ricominciando il vero e proprio allenamento in vista della Coppa del Mondo. Ma Federica Brignone sarà al 100% per Sölden e per il primo gigante della stagione 2018-19?

È lei stessa a rispondere alla domanda in una recente intervista: ”Sarò in Austria, ma non sarò sicuramente al meglio. Non ho intenzione di forzare il mio recupero e rischiare di compromettere l’intera stagione. Quindi andrò a Sölden, ma per un piazzamento. Tanto, come tutti sanno, la vera stagione inizia un mese dopo. Lì dovrò essere al 100%, voglio vincere tante gare ed essere sempre più polivalente”. E Federica fa bene a gestirsi in questo modo: dopo Sölden, ci sarà infatti lo slalom di Levi il 17 novembre (nel quale la Brignone non gareggia), e la prima gara utile per la Brignone sarà il 24 novembre a Killington (gigante). Ecco perchè c’è tutto il tempo per recuperare ed essere al 100% tra due mesi, ed ecco perchè la valdostana è assolutamente tranquilla e non vuole forzare.

https://www.instagram.com/p/BoJVgJ6ljG5/?hl=it&taken-by=federicabrignone

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di sci alpino anche sui nostri social: Facebook,TwitterInstagramYouTube e Google +.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Sci alpino