Doppio sorriso azzurro: Dominik Paris domina la discesa di Kvitfjell, tornando al successo con una super-prestazione, mentre Federica Brignone fa sua la Coppa di Super-G col 9° posto di Lenzerheide. 

Foto FISI

SCI ALPINO, COPPA DEL MONDO: PARIS TORNA AL SUCCESSO

Dopo aver rotto il ghiaccio ieri, commettendo qualche errore di troppo, Dominik Paris torna a vincere in discesa e lo fa a modo suo, dominando la prova di CdM disputata sull’Olympiabakke di Kvitfjell. Gara semplicemente senza storia, quella norvegese, con un Domme perfetto ed autore di una prova impeccabile, che gli vale un meritato ritorno al successo: l’azzurro della Val d’Ultimo chiude in 1.43.92, un tempo nettamente migliore dei vincitori di ieri, e rifila 55/100 al padrone di casa Kilde e 81/100 al duo svizzero composto da Hintermann e Feuz. 21a vittoria in CdM (17 in discesa) per Dominik Paris, che ottiene il quarto successo in terra norvegese, si avvicina ai 24 successi di Thoeni e ricompatta la classifica di specialità: guida Kilde con 570pti, seguito da Feuz (547), Mayer (486) e Paris (482), quando manca solo la gara delle finali di CdM. Ma torniamo alla classifica. Dopo il duo svizzero, ecco Cochran-Siegle, seguito da Kriechmayr, Read, Muzaton, Ganong, Ferstl e Mayer, solo 11° quest’oggi a 1″53. Per quel che riguarda gli altri azzurri, dobbiamo arrivare fino al 22° posto per trovare Innerhofer, che si piazza a 2″11: 34° Molteni (+2.62), 44° Marsaglia, 50° Zazzi e 58° (ultimo) Buzzi. Out Casse, che non accede alle finali di CdM, e Bosca. Qualifichiamo dunque Paris, Marsaglia e Innerhofer alle finali di CdM. A loro si aggiungerà Giovanni Franzoni, vincitore dei Mondiali jr nella disciplina.

SCI ALPINO, COPPA DEL MONDO: BRIGNONE FESTEGGIA LA CdM DI SUPER-G

Federica Brignone fa la storia. La valdostana è la prima azzurra capace di vincere la Coppa del Mondo di Super-G, nonostante una prova opaca e ricca di errori: un successo meritato, “aiutato” quest’oggi dall’uscita di scena della compagna e rivale Elena Curtoni. Federica chiude 9a e festeggia la quarta CdM dopo quella generale e le vittorie in gigante e combinata: sono dunque tre le specialità in cui l’azzurra ha vinto la sfera di cristallo, un piccolo grande record personale. Ma torniamo alla gara odierna: vittoria per Romane Miradoli in 1.19.87, che precede Shiffrin (+0.38) e Gut (+0.88) su un tracciato molto tecnico, disegnato dall’allenatore di Vlhova. Quarta Marta Bassino, giù dal podio per soli due centesimi (+0.90), precedendo Mowinckel, Worley, Weidle, Gisin e il duo composto da Gauche e Brignone (+2.22). Ottima 13a Karoline Pichler a 2″90, col miglior risultato in carriera in CdM, ottenuto col pettorale numero 41. 18a Vlhova, mentre l’Italia piazza nelle trenta anche Francesca Marsaglia e Roberta Melesi, rispettivamente in 23a e 29a posizione. 33a Nicol Delago, out Elena Curtoni e assente Goggia. Qualifichiamo per le finali di Courchevel Brignone, Curtoni, Goggia e Bassino. Federica Brignone vince la Coppa di Super-G con 506pti, precedendo Curtoni (374) e Goggia (332). In CdM generale, invece, Shiffrin allunga con 1106pti, precedendo Vlhova (1039) e il duo Goggia-Brignone (851).

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: Facebook, TwitterInstagram.

Marco Corradi
31 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Collaboro con AlaNews e l'Interista

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Sci alpino