A Rogla (SVN), tappa valida per la Coppa del Mondo 2021 di snowboard, Roland Fischnaller conquista la Coppa di gigante, la sua 2^ in carriera.

Roland Fischnaller con la Coppa di gigante
Roland Fischnaller con la Coppa di gigante (FONTE: https://www.fisi.org/fischnaller-)

LA FORTUNA SORRIDE A FISCHNALLER

Una pista che si dimostra senz’altro fortunata per Roland Fischnaller, quella di Rogla (SVN). Dopo la vittoria dell’argento iridato, il capitano della squadra azzurra ha conquistato, quest’oggi, la Coppa del Mondo di gigante. L’azzurro ha tenuto dietro per un solo punto il russo Igor Sluev e per due l’austriaco Benjamin Karl.

Una coppa di specialità vinta grazie al 9° posto ottenuto nella gara odierna di Coppa del Mondo 2021 di snowboard. Fischnaller, pur essendo uscito immediatamente di scena agli ottavi di finale, ha portato a casa quei 29 punti necessari alla conquista della Coppa di specialità.

Nella tappa di oggi, tuttavia, il migliore degli azzurri è stato Edwin Coratti, autore di un’ottima prova, conclusa in 4^ posizione. Lo snowboarder azzurro poteva tranquillamente ambire ad un posizionamento sul podio, se non addirittura alla vittoria, ma due errori tra semifinale e small final l’hanno portato portato a concludere ad un passo dalle prime tre posizioni.

Buona prestazione anche per gli altri azzurri in gara con il 5° posto di Aaron March, che si giocherà nelle gare finali la vittoria della Coppa di slalom parallelo, in una classifica che lo vede al comando momentaneo, il 10° di Mirko Felicetti, il 17° di Daniele Bagozza, il 21° di Gabriel Messner ed il 31° di Maurizio Bormolini. In campo femminile, buon 18° posto per Lucia Dalmasso, seguita dal 22° di Nadya Ochner.

LE DICHIARAZIONI

Di seguito, le dichiarazioni rilasciate dal neo vincitore della Coppa del Mondo 2021 di snowboard, specialità gigante.

Roland Fischnaller: “Oggi la fortuna è stata dalla mia parte e mi ha aiutato a vincere per un punto. Forse non si può dire che vincere per un punto decreti il più forte, ma forse anche il più fortunato. Però, in passato io ho perso molte Coppe generali per uno, due o tre punti, quindi credo di meritarmi questa Coppa, grazie alla mia squadra e ai miei sponsor che mi sopportano da anni. Tra poco ne faccio 41. Il livello, nel maschile, è così alto che devi andare ad ogni gara “full gas” altrimenti non ce la fai. Chiaro che ci vuole anche un po’ di fortuna e questa volta io sono molto contento. Trionfare in una coppa di specialità alla mia età è sempre bellissimo però posso dire che in questa giornata ho pensato esclusivamente ad andare forte perchè non sono certamente esperto nel fare i conti. Certamente è stata una stagione strana, ai Mondiali su questa stessa pista di Rogla ho perduto la medaglia d’oro per un solo centesimo, oggi ho vinto la Coppa del mondo per un solo punto, direi che la situazione si è riequilibrata. Abbiamo avuto la dimostrazione che il livello fra gli uomini è veramente alto, ci sono almeno venti atleti che vanno fortissimo e possono vincere ad ogni gara. Questa vittoria mi dà una grande motivazione in vista della prossima stagione, il secondo trionfo consecutivo in gigante dimostra che i miei materiali sono a posto e anche il mio fisico regge, per cui andiamo avanti puntando a nuovi obiettivi”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di snowboard anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram, YouTube e Google +.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Snowboard