La tradizione del surf in Italia è ancora molto distante dalle realtà oceaniche o nord americane. Ma anche nel nostro paese brilla una stella: quella di Leonardo Fioravanti. Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 è lecito sognare.

Leonardo Fioravanti, simbolo del surf italiano nel mondo

Leonardo Fioravanti in azione (Fonte: pagina fb ufficiale di Leonardo Fioravanti)

LEONARDO FIORAVANTI: L’UOMO DEL SURF ITALIANO

Vent’anni a dicembre, un talento smisurato e un sorriso contagioso: Leonardo Fioravanti è il volto e l’anima del surf italiano.

Il titolo mondiale under 18 lo ha definitivamente lanciato a livello mondiale e il suo ingresso tra i Pro è stato da urlo.

Romano di Cerveteri, Fioravanti ha saputo battere due volte la leggenda statunitense Kelly Slater, 45enne 11 volte campione del mondo, prima di qualificarsi al World Tour 2017, il primo della sua carriera che ci auguriamo possa essere molto lunga.

L’atleta di punta della Fisurf, nella tappa figiana di Tavarua, ha saputo togliersi un’altra grande soddisfazione: quella di riuscire a battere il campione del mondo in carica John John Florence, americano classe ’92.

Ora che il giovane laziale ha fatto il suo ingresso tra i professionisti da vero predestinato, le pressioni sono tutte sulle sue spalle, ma allo stesso tempo Leonardo ha ancora dei margini di crescita enormi che nel giro di pochi anni potrebbero consacrarlo definitivamente sulla scena planetaria.

SURF WORLD TOUR 2017: IL CALENDARIO

Ecco le prossime tappe del surf World Tour 2017, con il nostro Fioravanti protagonista:

  • Corona Open J-Bay, 12-23 luglio
  • Billabong Pro Teahupo’o, 11-22 agosto
  • Hurley Pro at Trestles, 6-17 settembre
  • Quiksilver Pro France, 3-14 ottobre
  • Meo Rip Curl Pro Portugal, 17-28 ottobre
  • Billabong Pipe Masters, 9-20 dicembre

IL SURF ALLE OLIMPIADI DI TOKYO 2020

Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 ci saranno tre esordi tra le discipline a cinque cerchi, ovvero arrampicata sportiva, karate e proprio il surf. Oltre a queste ci sono due ritorni: baseball e softball.

Il ballo delle debuttanti potrebbe giocare in favore del medagliere della spedizione italiana. Un ballo al quale vuole partecipare anche il nostro Leonardo Fioravanti che in un’intervista rilasciata a Eurosport a inizio 2017 aveva parlato della necessità di “ancora 3-4 anni di esperienza”. I prossimi Giochi Olimpici saranno proprio fra 3 anni. Coincidenze? L’Italia sportiva si augura di no.

PARALIMPIADI TOKYO 2020: IL SURF CI SARÀ?

Ancora nessuna novità invece per quanto riguarda la presenza del surf alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Il movimento italiano, ancora agli albori, ha comunque portato tre atleti ai mondiali di adaptive surfing lo scorso dicembre in California: Fabio Secci, Fabrizio Passetti e Massimiliano Mattei.

L’augurio è quello di vederli coronare il proprio sogno in prospettiva dei prossimi Giochi, in attesa di una decisione ufficiale in merito da parte del Comitato Paralimpico Internazionale.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sul surf anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

 

Luca Lovelli
Giornalista e conduttore televisivo. Fondatore e direttore responsabile di Azzurri di Gloria. Amo viaggiare, con la mente e con il corpo.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Surf