L’Italia chiuderà senza medaglie per il secondo giorno consecutivo, restando ferma a quota 11: la rimonta della coppia formata da Charlene Guignard e Marco Fabbri si chiude infatti col quinto posto nella Free Dance e una grande prestazione. Azzurri in gara anche nel bob, nel curling, nel freestyle e nello snowboard. Ottimo 4° posto per Sofia Goggia nelle prove della discesa libera. 

OLIMPIADI INVERNALI LIVE, DAY 10: SEGUI TUTTE LE GARE DEGLI AZZURRI

Dopo un’intensa giornata di gare, purtroppo senza medaglie per la caduta di Pietro Sighel nei 500m dello short track e i piazzamenti ai piedi del podio del biathlon (6a Wierer, 4° in rimonta Hofer), l’Italia si appresta a vivere il programma più scarno dall’avvio delle Olimpiadi. Di fatto, tutte le gare si terranno nella notte o nella prima mattinata, con l’unica eccezione del bob a due, e non arriverà nessuna medaglia. Il maggior risultato è rappresentato da Charlene Guignard e Marco Fabbri, che scalano due posizioni e chiudono quinti nella Free Dance (207.05), vinta dai francesi Papadakis/Cizeron col record del mondo e lo storico punteggio di 226.98. Per il resto, le qualificazioni dello snowboard Big Air (Lauzi) e del freestyle slopestlyle (Bertagna e Nakab), la sesta sfida del curling e la finale del monobob femminile, oltre alla già citata prova maschile. E a un appuntamento attesissimo: le seconde prove cronometrate della discesa femminile, dove Sofia Goggia incanta. Chiudono la giornata senza grandi soprese gli azzurri Patrick Baumgartner e Robert Gino Mircea, che si piazzano oltre metà classifica in entrambe le batterie di bob maschile a due. Un’altra giornata senza medaglie per l’Italia. Segui LIVE tutte le gare con Azzurri di Gloria!

15:50 – È giunta al termine la seconda batteria di bob maschile a due, e di conseguenza anche le gare di oggi degli azzurri. Patrick Baumgartner e Robert Gino Mircea chiudono in ventunesima posizione con il tempo di 2:00.55

15:00 – Dopo i primi dodici atleti in gara è la coppia di Monaco formata da Rudy Rinaldi e Boris Vain a guadagnare la prima posizione in classifica con il tempo di 1:59.52. Gli azzurri Patrick Baumgartner e Robert Gino Mircea slittano in tredicesima posizione

14:45 – Ha inizio la seconda batteria dl bob maschile a due. Patrick Baumgartner e Robert Gino Mircea sono i primi a gareggiare ma non migliorano il tempo della prima batteria e chiudono in 2:00.55

14:15 – Alle 14:40 la coppia azzurra tenterà di migliorare il risultato della prima nella seconda batteria

14:00 – Gli azzurri Patrick Baumgartner e Robert Gino Mircea non brillano particolarmente e chiudono in 1:00.08 al ventesimo posto. Questa prima batteria si chiude con il primo posto dei tedeschi Friedrich e Margis, al secondo posto ancora due tedeschi Lochner e Bauer, mentre al terzo posto la coppia russa Laptev e Gaitiukevic

13:55 – Mancano ancora due coppie prima degli azzurri nella prima batteria del bob maschile a due. Per il momento la coppia tedesca formata da Francesco Friedrich e Thorsten Margis è in prima posizione con il tempo di 59.02

13:05- Si riparte con l’Italia che prenderà parte alla sua ultima sfida di oggi nella prima batteria del bob maschile a due. Gli azzurri in gara saranno Patrick Baumgartner e Robert Gino Mircea 

9.25 – Ora svariate ora di pausa per i colori azzurri, fino alle 13.05. Si riprenderà con la prima manche del bob a due: Baumgartner e Mircea disputeranno anche la seconda, alle 14.40.

9.21 – Niente da fare. Il Canada marca tre punti e si porta sul 7-3. L’Italia, vista la delusione e la sostanziale impossibilità della rimonta, concede la vittoria senza giocare il 10° e ultimo end. Siamo praticamente eliminati, con una sola vittoria e cinque ko in sei match.

9.15 – Momento davvero complicato per l’Italia in questo nono end del curling. Al momento, quando mancano due tiri, il Canada avrebbe tre stone a punto.

9.03 – Marca un punto e accorcia le distanze l’Italia. Gli azzurri si portano sul 4-3 contro il Canada, attualmente terzo nel round robin del curling, al termine dell’ottavo end.

8.55 – Emiliano Lauzi chiude in 22a posizione nelle qualificazioni dello snowboard Big Air. A una grande seconda run (80.75) sono seguite due manches contraddistinte da gravi errori, che lo fanno chiudere con soli 93pti complessivi. Non andrà in finale.

8.47 – Mano nulla giocata dall’Italia nel settimo end. Così facendo, gli azzurri avranno l’hammer nell’ottavo periodo e (a meno di ribaltoni o mani nulle canadesi) nell’ultimo. Una sapiente mossa tattica, anche se il punteggio resta sul 4-2 per il Canada.

8.35 – Sesto end sapientemente giocato dal Canada, che reagisce a ogni mossa dell’Italia e poi piazza la stoccata finale: due punti segnati e punteggio sul 4-2.

8.25 – Grave errore per Emiliano Lauzi nella terza e ultima run dello snowboard Big Air. L’azzurro vanifica una superlativa seconda run (80.75pti) e sarà sicuramente out dalla finalissima.

8.18 – Federica Brignone non parteciperà alla discesa delle Olimpiadi. La FISI, tenendo conto anche del 30° posto nelle prove, opta per un quartetto composto da Sofia Goggia, Nadia e Nicol Delago ed Elena Curtoni.

8.16 – Mano nulla nel quinto end del curling. Si va alla pausa sul 2-2, nella sfida tra Italia e Canada.

8.04 – Continua la partita a scacchi (ma con le stones) tra Italia e Canada: azzurri limitati a un punto nel quarto end. Si chiude sul 2-2.

7.48 – L’Italia del curling limita il Canada con un terzo end intelligente e dalle ottime soluzioni tattiche: i nordamericani mettono a referto un solo punto, chiudendo sul 2-1.

7.41 – Grande seconda manche (di tre) per Emiliano Lauzi nello snowboard Big Air: punteggio di 80.75 che è uno dei più alti in assoluto. Ma conta la somma delle due migliori manches (di tre), quindi dovremo aspettare l’ultima run per capire se entrerà nei migliori 12.

7.33 – Pareggia subito l’Italia nel secondo end: un punto e 1-1 contro il Canada, terzo nel round robin con tre vittorie e due ko.

7.25 – Canada avanti dopo il primo end del curling: Italia sotto 1-0.

7.22 – Sofia Goggia alla Rai, dopo il 4° posto nelle prove: “Devo rivedere alcune linee con gli allenatori, perchè so di aver commesso un paio di errori madornali. Rivedere le linee e studiare la condotta di gara in vista della discesa. La gamba c’è, e vedremo domani. Sono il personaggio delle Olimpiadi? Non ci ho pensato e non ci penso, so di aver vissuto un periodo difficilissimo per recuperare. E che la prova che ho dovuto superare è ben più difficile di una singola discesa”.

7.20 – Discesa libera, i risultati della seconda prova cronometrata: guida Haehlen in 1.33.18, precedendo Weidle (+0.23) e Mowinckel (+0.59): quarta Goggia (+0.61), con un paio di errorini e rialzandosi nel finale con annesso sorriso a 32 denti, mentre è 6a Nadia Delago che ha saltato una porta. Nicol Delago (18a), Marsaglia (19a), Curtoni (23a) e Brignone (30a) in ballottaggio per gli ultimi due posti.

7.18 – Non una buona prima run per Emiliano Lauzi nello snowboard Big Air: l’azzurro commette un errore e ottiene solo 23.50pti, che valgono la 26a posizione.

7.11 Clamorosa e inattesa decisione del CAS sul caso-Valieva. Mentre tutti si aspettavano una sanzione dura, con la sospensione dell’atleta e la squalifica dei tecnici per il caso-doping, arriva invece il via libera per gareggiare in quanto minorenne non sanzionabile. La 15enne, vincitrice dell’oro nel Team Event con la Russia (tuttora sub-judice), era risultata positiva alla trimetazidina (farmaco anti-angina) a fine dicembre, una positività non notificata alla WADA e tenuta segreta fino al 9 febbraio. La russa potrà così gareggiare nella prova individuale femminile che inizierà domani, col programma corto. Ma in futuro potrebbe subire un processo, per quella positività, e rischiare una squalifica retroattiva che la priverebbe di tutte le medaglie olimpiche…

7.05 – Inizia la quinta sfida per l’Italia del curling: gli azzurri, reduci dalla vittoria contro la Svizzera, affrontano il Canada.

6.39 – Sono solo prove, ma Sofia Goggia incanta in questo secondo allenamento della discesa libera: 38/100 di ritardo da Kira Weidle, con un paio di errorini e rialzandosi nel finale. Sofia c’è, e domani inseguirà una clamorosa medaglia a una ventina di giorni da un infortunio che sembrava pregiudicare la sua partecipazione alle Olimpiadi.

6.30 – Iniziano le qualificazioni dello snowboard Big Air, col nostro Emiliano Lauzi: l’azzurro, quinto nello slopestyle, scenderà sul campo di gara per sesto. Si gareggia su tre run, avanzano alla finalissima i migliori 12.

6.09 – Sono iniziate le seconde prove cronometrate della discesa libera. Gara strepitosa di Nadia Delago, prima col crono di 1.33.82. Male Brignone, che subisce 2”06 di ritardo. Attesa per Sofia Goggia, che scenderà per 17ma.

5.37 – Il podio della Free Dance: oro ai francesi Papadakis/Cizeron (226.98, WR), argento per i russi Sinitsina/Kalatsapov (220.15), bronzo USA con Hubbell/Donohue (218.02). Charlene Guignard e Marco Fabbri scalano due posizioni e chiudono al 5° posto col punteggio di 207.05.

5.24 – Vola in finale Silvia Bertagna nel freestyle slopestyle. Punteggio di 68.90 e 8° posto per l’azzurra, che si migliora nella seconda run. Eliminata Elisa Maria Nakab, che chiude in 24a posizione (32.70).

5.12 – Devono abbandonare la vetta Charlene Guignard e Marco Fabbri nella Free Dance. Lo strepitoso programma degli statunitensi Chock/Bates (130.63pti) vale loro la leadership assoluta col punteggio di 214.77, sette punti in più dei nostri portacolori. E, probabilmente, una medaglia.

5.04 – Guadagnano un’altra posizione i nostri Guignard e Fabbri nella Free Dance. Sorpasso ai russi Stepanova e Bukin, ora secondi a un paio di punti dagli azzurri. Quinto posto virtuale. E scendono sul ghiaccio gli statunitensi Bates/Chock, che ci precedevano di 1.48pti dopo la Rhythm Dance.

4.48 – Prima posizione guadagnata per Guignard e Fabbri nella Free Dance. Gli azzurri superano i canadesi Gilles/Poirier e sono virtualmente sesti. Ma occhio, solo 1.5pti li separavano dal quarto posto dopo la Rhythm Dance. Col podio distante 4.5pti…

4.45 – Si è conclusa la gara del monobob: oro alla statunitense (ex canadese) Humphries in 4’19”27, ed è doppietta con la connazionale Meyers Taylor (+1.54). Bronzo alla canadese de Bruin (+1.76). Giada Andreutti chiude 15a , a 5”52,

4.41 – Programma sontuoso e toccante per gli azzurri Charlene Guignard e Marco Fabbri, che balzano in testa. Otteniamo 124.37pti dalla Free Dance, con un totale di 207.05 che può farci scalare qualche posizione.

4.33 – Ci siamo, tocca a Charlene Guignard e Marco Fabbri nella Free Dance del pattinaggio di figura. Gli azzurri, settimi dopo il corto, possono sognare un podio distante solo 4.5pti. Innanzitutto dovranno battere i 199.11pti di Smart e Diaz (Spa).

4.12 – Si è conclusa la prima manche delle qualificazioni del freestyle slopestyle: Silvia Bertagna la chiude in 7a posizione con 65.25pti, Elisa Maria Nakab è invece caduta e si trova 24a con 8.60pti. A breve inizierà la seconda prova. Passano le migliori 12.

3.15 – Com’era prevedibile, Giada Andreutti scivola in 16a posizione nel monobob: distacco di 4”44 dalla statunitense Humphries, che ha rifilato 1”5 alla seconda. Alle 4 la manche conclusiva, che assegnerà definitivamente le medaglie.

3.02 – Iniziano le qualificazioni del freestyle slopestyle. Schieriamo Silvia Bertagna ed Elisa Maria Nakab.

3.00 – Giada Andreutti disputa la peggiore delle sue manches nella terza heat del monobob: tempo di 1.06.57, complessivamente a 4”44 dalla dominatrice Humphries. Potrebbe perdere qualche posizione.

2.31 – Inizia la terza manche del monobob femminile, che debutta alle Olimpiadi. Si scende in ordine di classifica, con l’azzurra Giada Andreutti che partirà dunque per 14a, cercando di proseguire la sua rimonta.

2.20 – Ci siamo, inizia la giornata azzurra con la Free Dance: Charlene Guignard e Marco Fabbri, settimi dopo il corto ma vicinissimi (4.5pti) al podio, scenderanno sul ghiaccio per 14mi.

2.00 – Infine, a chiudere la giornata azzurra dopo una lunga pausa, ecco il bob a due. Nelle prime due manches, previste alle 13.05 e alle 14.40, schieriamo la coppia composta da Patrick Baumgartner e Robert Gino Mircea.

1.55 – Due ulteriori appuntamenti nella notte. Uno di carattere sportivo, con le prove cronometrate della discesa libera alle 6, l’altro di carattere giuridico: il TAS delibererà nel pomeriggio cinese sul caso-Valieva e sulla possibile sospensione per doping, che la priverebbe dell’oro nel Team Event e della partecipazione all’individuale femminile del pattinaggio di figura.

1.50 – Alle 7.05 riecco il curling, reduce dalla prima (e unica) vittoria contro la Svizzera: l’Italia sfiderà il Canada. Solo una vittoria (più altre tre nelle ultime sfide) ci terrebbe in corsa per l’improbabile qualificazione alle semifinali.

1.45 – Alle 6.30, invece, riprendono le Olimpiadi di Emiliano Lauzi: l’azzurro, 5° nello snowboard slopestyle sfiorando il podio, disputa le qualificazioni del Big Air su tre run. La seconda alle 7.15, la terza alle 8.

1.40 – Appuntamento alle 3, invece, con le qualificazioni del freestyle slopestyle femminile. Dovevano tenersi ieri, ma la forte nevicata le ha fatte slittare a oggi: prima run alle 3, seconda alle 4. Schieriamo Silvia Bertagna ed Elisa Maria Nakab.

1.35 – Si prosegue con il monobob femminile, che debutta ai Giochi e ci sta mostrando una Giada Andreutti in crescita. L’ex discobola ha rimontato fino alla 14a posizione e punta alla top-10: terza manche alle 2.30 e la quarta, decisiva per le medaglie, alle 4.

1.30 – La giornata azzurra inizia alle 2.15, e con la nostra unica chance di medaglia odierna, che arriva dal pattinaggio di figura. Charlene Guignard e Marco Fabbri, dopo aver chiuso terzi nella prova del Team Event, hanno chiuso settimi nel corto (82.67), ma a meno di cinque punti dal podio (USA, 87.13): possono fare molto bene nel libero e mettersi in gioco per le medaglie nella Free Dance.

OLIMPIADI INVERNALI: ULTIME NEWS E RISULTATI

News sulle Olimpiadi Invernali Pechino 2022 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Bob