Sono passate le prime 6 ore di gara in questa 3^ giornata delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Andiamo a vedere quanto è successo agli azzurri.

Alessandro Miressi
Alessandro Miressi (FONTE: https://www.eurosport.it/nuoto/)

NUOTO: ARGENTO PER LA STAFFETTA, BRONZO PER MARTINENGHI

Una gioia immensa per Nicolò Martinenghi che ha conquistato la medaglia di bronzo nei 100m rana maschile. L’azzurro ha sfiorato il record italiano, chiudendo , dietro al britannico Adam Peaty ed all’olandese Arno Kamminga, con il tempo di 58.33. Qui, il racconto della gara.

Altra medaglia per il nuoto azzurro. L’Italia ha conquistato l’argento per la staffetta 4×100 stile libero. Thomas Ceccon, Alessandro Miressi, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo hanno chiuso al 2° posto con il nuovo record italiano. Il tempo è stato di 3:10.11. Una strepitosa gara da parte degli azzurri che hanno chiuso davanti all’Australia ma dietro gli Stati Uniti. Qui, il racconto della gara.

Ma le prime gare la via durante questa mattinata di gare in quel di Tokyo, sono state le semifinali dei 200 stile libero maschile. Nella prima semifinale, Stefano Di Cola, qualificatosi con l’ottavo tempo, non è riuscito ad andare oltre il 6° posto, con il tempo di 1:47.19. Un crollo nel finale, dopo un passaggio molto veloce ai 100m, non ha permesso all’azzurro di qualificarsi per la finale.

Out anche Stefano Ballo, terminato anche lui in 6^ posizione, con il tempo di 1:45.84 nella semifinale dei 200 stile libero maschile. Non ci saranno italiani, quindi, nella finalissima che assegnerà la medaglia d’oro olimpica.

Una lentissima prima vasca stava condizionando l’accesso alla finalissima dei 100m rana femminile per Martina Carraro. L’azzurra ha saputo risollevarsi nei secondi 50m, trovando il 7° tempo assoluto con 1:06.50. Ci sarà tempo per recuperare ma i sogni di medaglia non sono ancora spenti per Carraro. L’unica certezza è, per ottenere il podio, dovrà abbattere il muro degli 1:06.00.

Thomas Ceccon ha centrato la finalissima dei 100m dorso con il 4° tempo assoluto: 52.79 per l’azzurro, che ha chiuso la propria gara dietro allo statunitense Ryan Murphy ed all’australiano Mitch Larkin nella prima semifinale.

Esce di scena Margherita Panziera nei 100m dorso femminile. Nella semifinale che ha visto registrare il nuovo record olimpico, 57.86 dell’americana Regan Smith, l’azzurra ha chiuso con il tempo di 59.75, l’11° complessivo.

Per il live di tutte le gare, cliccare qui.

SCHERMA: GAROZZO PASSA FACILE, VECCHI AVANZA

Nella sciabola femminile, eliminazione immediata per Martina Criscio, al debutto assoluto in queste Olimpiadi di Tokyo 2020. Criscio, dopo un brutto avvio che l’ha visto sotto per 8-3, è stata sconfitta dalla sudcoreana Yoon Ji-su per 15-11. L’ottima reazione dell’azzurra non è bastata per recuperare lo svantaggio accumulato inizialmente.

Stessa sorte anche per Rossella Gregorio, eliminata anche lei durante il turno dei sedicesimi di finale di sciabola femminile. L’azzurra, in un incontro equilibratissimo, non è riuscita ad avere la meglio della rappresentante del ROC Sofia Podzniakova. Gregorio, polemica con i giudici per la decisione arbitrale sull’ultimo punto, è stata battuta per 15-12.

L’unica azzurra a passare agli ottavi di finale è stata Irene Vecchi, che ha sconfitto la francese Charlotte Lembach per 15-11. Un ottima prova per l’azzurra, in un incontro davvero equilibrato, che l’ha vista prevalere nelle ultime stoccate.

Assalto senza storia nel fioretto maschile. Il campione olimpico in carica Daniele Garozzo ha sconfitto, senza troppi problemi, l’egiziano Mohamed Hassan per 15-6, raggiungendo agilmente gli ottavi di finale.

TAEKWONDO: ALESSIO AI QUARTI

Ottavo di finale dominato da Simone Alessio nella categoria -80kg. L’azzurro ha sconfitto per KO, sul 22-3, il brasiliano Martin Soares. Una serie continua e devastante di calci alla testa, da parte dell’azzurro, hanno spianato la strada verso un meritatissimo quarto di finale. Sconfitta la testa di serie numero 4 da Alessio.

SKATEBOARD: LANZI ELIMINATA NELLE QUALIFICHE

È stato di scena, in questa mattinata di gare in quel delle Olimpiadi di Tokyo 2020, il round preliminare per la finale dello street femminile. Skate alla mano per Asia Lanzi, quindi, unica rappresentante azzurra nella disciplina. L’azzurra, impegnata nella prima heat di qualificazione, ha totalizzato un punteggio totale di 6.13 che l’hanno piazzata, momentaneamente, al 3° posto della classifica generale. Un 6.13, per Lanzi, frutto di due buone run, concluse col punteggio di 1.20 e 1.13, e di tre classici ma efficaci trick.

L’azzurra, che è stata superata all’ultimo dal difficilissimo trick dell’americana Mariah Duran, a causa del suo punteggio, non sarà sicuramente tra le prime 8 classificate del ranking combinato, non avendo quindi accesso alla finale dello street skateboarding femminile. Lanzi ha terminato in posizione.

TRIATHLON: FINALE DA METÀ CLASSIFICA PER GLI AZZURRI

1,5km di nuoto, 40km in bicicletta e 10km di corsa. Questo è stato il programma della finale di triathlon maschile, che ha visto uscire con la medaglia d’oro al collo il norvegese Kristian Blummenfelt. A completare il podio, il britannico Alex Yee ed il neozelandese Hayden Wilde.

In gara per il team azzurro, erano presenti Gianluca Pozzatti e Delian Stateff. Dopo essere stati per gran parte della gara nel gruppo di testa, conducendo un’ottima finale sia nel nuoto che nel ciclismo, i due azzurri hanno pagato la fatica dopo i primi 5km di corsa, attardandosi dai leader della gara. Alla fine, gli azzurri si sono piazzati al 37° (Pozzatti) ed al 39° posto (Stateff), con un ritardo, rispettivamente, di 4’10” e di 4’56” dal tempo di 1:45:04, siglato da Blummenfelt.

OLIMPIADI TOKYO 2020: NEWS, RISULTATI E MEDAGLIERE AGGIORNATO

News sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *