Tante altre emozioni alle Paralimpiadi Tokyo 2020. Andiamo a ricapitolare quanto successo sino ad ora, nelle ultime ore di gare.

Bebe Vio
Bebe Vio (FONTE: https://www.art4sport.org/portfolio-item/bebe-vio/)

SCHERMA IN CARROZZINA: VIO E BETTI IN SEMIFINALE

CATEGORIA B FEMMINILE

Tutto facile per Bebe Vio nella pool 1 della categoria B del fioretto femminile. La campionessa azzurra ha vinto ogni suo singolo incontro disputato nel round preliminare: 5-0 alla georgiana Irma Khetsuriani, 5-0 alla giapponese Chisato Abe, 5-0 alla russa Ludmila Vasileva, 5-1 alla brasiliana Monica Santos, 5-1 alla cinese Rong Xiao e 5-2 alla fiorettista di Hong Kong Yuen Ping Chung. Ai quarti, Vio se l’è vista ancora con Khetsuriani, liberandosene in poco più di 7 minuti e mezzo con il punteggio di 15-6, in un match senza storia. In semifinale sarà battaglia contro la russa Ludmila Vasileva, già sconfitta nei round preliminari.

CATEGORIA A FEMMINILE

Nei round preliminari della categoria A, sono state impegnate, invece, Loredana Trigilia e Ionela Andreaa Mogos. Trigilia, inserita nella pool 3, ha subito un’immediata battuta d’arresto contro Carminha Oliveira: 5-2 per la brasiliana. Il momento no è continuato con la netta sconfitta contro l’ucraina Nataliia Morkvych (5-0) e la mancata vittoria, all’ultima stoccata, contro la cinese Jing Rong (5-4). L’azzurra ha poi chiuso in bellezza, riprendendosi dalle difficoltà accumulate, battendo la rappresentante del comitato paralimpico russo Evgeniya Sycheva, in un incontro molto equilibrato (5-4) e sconfiggendo la canadese Ruth Sylvie Morel per 5-2. Trigilia, agli ottavi di finale, ha sfidato nuovamente Sycheva: l’incontro, questa volta, ha sorriso alla rappresentante del comitato paralimpico russo. Sconfitta 15-7 per Trigilia.

Nella pool 2, ha cominciato male, per poi riprendersi alla grande, anche Ionela Andreaa Mogos. L’azzurra si è dovuta arrendere prima alla rappresentante di Hong Kong Chui Yee Yu (5-1) e poi all’ungherese Zsuzsanna Krajnyak (5-4), in un incontro deciso all’ultima stoccata, prima di inanellare una serie di 3 vittorie consecutive: 5-2 alla georgiana Gvantsa Zadishvili, 5-3 all’ucraina Nataliia Mandryk ed un secco 5-0 alla giapponese Mieko Matsumoto. La sfida agli ottavi, di nuovo contro Mandryk, è terminata 15-11 in favore dell’azzurra che ha così potuto sfidare un’altra ucraina, Nataliia Morkvych. Mogos ha perso nettamente l’incontro per 15-5, non essendo mai minimamente in competizione con l’ucraina e venendo eliminata ad un passo dalle semifinali.

CATEGORIA A MASCHILE

Nella categoria A del fioretto maschile, Emanuele Lambertini ha superato per 15-14 il cinese Hao Li, in un incontro all’ultimo respiro, vinto dall’azzurro dopo una strepitosa rimonta nelle fasi finali, raggiungendo così i quarti di finale. Quarti dove ha incrociato il fioretto contro l’ungherese Richard Osvath, uscendone sconfitto all’ultima stoccata: il punteggio, infatti, è stato di 15-14 e non ha premiato Lambertini che si è fermato, così, ad una stoccata dalle semifinali.

Nella stessa categoria, invece, Matteo Betti ha sconfitto il polacco Michal Nalewajek per 15-12, guadagnando così l’accesso alle semifinali del fioretto maschile, dove se la vedrà con il cinese Gang Sun.

CATEGORIA B MASCHILE

Nella categoria B, invece, Marco Cima si è dovuto arrendere per 15-11 al russo Alexander Kuzyukov. Dopo un inizio strepitoso, con Cima avanti 7-1, l’azzurro ha abbassato la guardia, subendo la rimonta del russo ed un parziale di 14-4 che non ha lasciato scampo al fiorettista italiano.

TIRO CON L’ARCO: BONACINA ELIMINATO

Matteo Bonacina è stato eliminato ai sedicesimi di finale della disciplina open compound. L’azzurro è stato sconfitto dal giapponese Leon Miyamoto per 141-136.

NUOTO: TALAMONA IN FINALE

Arianna Talamona ha centrato la finale dei 100m rana femminile SB5. L’azzurra ha nuotato in 1:44.60, il 3° miglior tempo delle heat di qualificazione. L’azzurra si giocherà una medaglia nel corso della mattinata italiana.

CANOTTAGGIO: AZZURRI IN FINALE A

Nel doppio misto PR2, Chiara Nardo e Gianfilippo Mirabile hanno conquistato la finale A, arrivando in 2^ posizione nella gara di ripescaggio, con un tempo di 8:20.98. Finale A centrata anche da Lorenzo Bernard, Greta Muti, Alessandro Brancato e Cristina Scazzosi nel quattro con misto PR3. 2° posto nel ripescaggio anche per gli azzurri, con il tempo di 7:08.15.

PARALIMPIADI TOKYO 2020: NEWS, RISULTATI E MEDAGLIERE AGGIORNATO

News sulle Paralimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *