INEOS festeggia sul traguardo di Milano: il jet Filippo Ganna domina la cronometro, vincendo la 4a tappa personale e la 7a su 21 complessive. Ma, soprattutto, Tao Geoghehan Hart vince il Giro d’Italia, rifilando 40” a Hindley.

GIRO 2020, 21A TAPPA: GANNA FA POKER, GEOGHEHAN VINCE LA CORSA

Percorri 20 tappe per 3482km complessivi e ti ritrovi separato di 82 centesimi alla vigilia della cronometro conclusiva. Perdi il tuo capitano per infortunio e, invece di piombare nella disperazione, ti ritrovi a vincere la corsa rosa e 7 tappe su 21. Stranezze del Giro d’Italia 2020, che viene vinto da Tao Geoghehan Hart in extremis. Il britannico e Hindley arrivano all’ultima frazione ex aequo, anzi no: Jai in rosa per 82 centesimi guadagnati nelle cronometro. Si decide tutto nei 15.7km completamente piatti da Cernusco sul Naviglio a Milano, che dopo pochi istanti hanno già un vincitore: Filippo Ganna disputa una cronometro pazzesca, andando letteralmente come una moto e disputando gli ultimi due km in meno di due minuti, a quasi 63km/h di media. Il suo crono è pazzesco: 15.7km completati in 17’16”, media di 54,4km/h. L’Italjet, ormai sempre più Top Ganna, rifila 32” a Campenaerts e Rohan Dennis, terzo per 32/100. Quarto un ottimo Joao Almeida, staccato di 41”: nei dieci Scotson (41”), Cerny e Haga (44”), McNulty (46”), Gradek e Tratnik (47”). Tutti gli occhi sono però puntati sugli ultimi due corridori: Geoghehan è nettamente più forte nelle crono e lo dimostra, prendendo 22” già al primo intermedio. Il cronometro è inesorabile per Jai Hindley, leader per pochissime ore: 58” per Geoghehan all’arrivo, 1’37” per Hindley. Goganga vince il Giro per 39”.

GIRO 2020: ESULTA GEOGHEHAN, LA CLASSIFICA CONCLUSIVA

Tao Geoghehan Hart, a 23 anni, vince il Giro approfittando di un’occasione forse irripetibile: una generazione a fine corsa, i ritiri di Yates e Thomas e una condizione pazzesca e in crescita dello stesso Goganga, che trionfa con merito. Secondo Hindley per 39”, sul podio anche Kelderman a 1’29”: Sunweb ha così il secondo e terzo, ma vede esultare INEOS, che vince 7 tappe (4 Ganna, 2 Geoghehan, Narvaez) e maglia rosa/bianca. Quarto Almeida (2’57”), che supera di 12” Pello Bilbao: completano la top-10 Fuglsang (7’02”), Nibali (8’15”), Konrad (8’42”), Masnada (9’57”) e Pernsteiner (11’05”), con Pozzovivo 11° a 11’52”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di ciclismo anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *