Manca Riiber ma non manca lo spettacolo nella nona tappa di Coppa del Mondo di Combinata Nordica: nella Team Sprint del sabato vince la Finlandia, mentre trionfa Graabak nella Gundersen domenicale.

Graabak nella prova di salto (foto FB FIS Nordic Combined)

COMBINATA NORDICA CDM: A PUNTI GLI ITALIANI

È una nona tappa priva del neo campione Jarl Magnus Riiber quella che si svolge a Lahti, in Finlandia: il norvegese opta infatti per un fine settimana sabbatico in vista dei Mondiali che inizieranno il 22 febbraio. Il sabato prevede la Team Sprint, in cui parte forte il team austriaco composto da Denifl e Seidl. I due si aggiudicano la prova di salto davanti ai due team giapponesi composti dai due fratelli Watabe, secondi, e dal duo Yamamoto – Nagai, terzo. Nella prova di fondo, però, grandissima rimonta da parte della Fillandia, che grazie alla prestazione super di Ilkka Herola ed Eero Hirvonen si è portata sul primo gradino del podio. Secondo il duo norvegese composto da Bjørnstad e Graabak, mentre si sono dovuti accontentare del gradino più basso del podio Denifl e Seidl. Settimo posto per la prima coppia italiana composta da Kostner e Pittin, mentre sono arrivati tredicesimi Buzzi e Costa.

Seidl che si è aggiudicato anche la prova di salto domenicale con un vantaggio abissale su Akito Watabe e Espen Bjørnstad: l’austriaco si è dimostrato il leader indiscusso nelle prove di salto di questo fine settimana, ma tutto ciò non è bastato. Nella Gundersen pomeridiana infatti, Graabak è riuscito a rimontare sul terzetto di testa e ad aggiudicarsi la prova sugli sci stretti davanti ad Akito Watabe e Mario Seidl. Molto bene anche gli italiani: tutti e quattro hanno raggiunto la zona punti, con Alessandro Pittin che ha chiuso al quattordicesimo posto conquistando anche il pettorale rosso di miglior fondista.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di combinata nordica anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Gabriele Burini
Studente di lingue e culture straniere all'Università di Perugia. Volevo fare il calciatore, mi sono dovuto accontentare di raccontare lo sport

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.