Termina la quinta giornata di gare ai Campionati Mondiali WKF di karate. Il primo giorno di finali regala un ricco bottino alla squadra azzurra che conquista ben sette medaglie

Fonte Foto: www.fijlkam.it

È giunta al termine la quinta giornata di gare ai Campionati Mondiali WKF di Karate in scena a Dubai dal 16 al 21 novembre 2021. Oggi, nel primo giorno di finali, arrivano ben sette medaglie per i nostri azzurri. In totale quattro bronzi nel kata, individuale e a squadre, e tre argenti nel kumite individuale.

I primi a gareggiare in mattinata sono stati gli atleti del kata. Il primo bronzo va a Viviana Bottaro che è riuscita a superare l’avversaria già incontrata a Tokyo, la statunitense Sakura Kokumai, con un punteggio di 26.66 contro i 26.2 della Kokumai. Successivamente anche Mattia Busato supera nettamente Gakuji Tozaki, con il punteggio di 26.32 a 25.54. Passando al kata a squadre, le azzurre Carola Casale, Terryana D’Onofrio e Michela Pezzetti hanno superato il Perù con il fantastico distacco di 26.14 contro 24.74. Medaglia anche per la squadra maschile composta da Mattia Busato, Gianluca Gallo e Alessandro Iodice ha regalato un grande terzo posto battendo il Marocco con il punteggio di 25.86 a 24.6.

I restanti tre azzurri in gara si giocavano la finale per l’oro nel kumite individuale. Nei + 84 Kg Simone Marino non è riuscito a spuntarla contro il georgiano Gogita Arkania, uno scontro duro contro un avversario davvero esperto, l’azzurro perde per 3-1. Silvia Semeraro, nei 68 kg, ha sfidato l’azera Iryina Zaretska, le due già si conoscevano per essersi incontrate a Tokyo. Proprio come Marino anche la Semeraro si deve accontentare dell’argento, il match termina infatti sul risultato di 3-3, incontro difficile ma spettacolare per l’aggressività delle due atlete. Infine, Angelo Crescenzo nei 60 kg era forse uno dei più attesi. Il primo a conquistare una finale per l’oro e anche il detentore dello stesso titolo mondiale. L’azzurro deve però accodarsi ai colleghi e cedere il titolo allo sfidante brasiliano Douglas Brose. Un argento un po’ amaro e un oro conquistato con grande astuzia da parte di Brose.

In conclusione, nonostante i tre ori mancati, l’Italia esce con un grande merito. Quattro bronzi nella mattinata del kata e quattro argenti per il kumite individuale formano un bottino di sette medaglie davvero importante. Agli onori di oggi si potrebbe aggiungere anche qualche altro podio, visto che domani, nell’ultima giornata di gare, andranno in onda le due finali del kumite a squadre, bronzo per quella femminile e oro per quella maschile. Da non dimenticare anche i tre atleti azzurri Daniele Alfonsi, Mattia Allesina e Daniele Montanari che gareggeranno per un podio nel Para-karate.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di karate anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Karate