Si è conclusa la prima giornata dedicata alle qualificazioni della Premier League di karate a Matosinhos, in Portogallo. Tanti nuovi esordi e risultati subito positivi per il  team azzurro

Fonte Foto: www.fijlkam.it

Si è conclusa oggi la prima giornata della Premier League di karate a Matosinhos, in Portogallo. Si tratta della second tappa, dopo quella di Fujairah negli Emirati Arabi Uniti, del torneo che nel 2022 ha già visto un inizio molto positivo per il team formato dai nostri azzurri. La competizione,  iniziata oggi venerdì 22 aprile, si concluderà domenica 24, e vedrà la partecipazione di circa 400 karateka provenienti da 58 nazioni differenti.

Partiamo con il kumite, dove Angelo Crescenzo e Daniele De Vivo hanno conquistato direttamente una finale per l’oro. Crescenzo ha vinto il primo incontro con il marocchino Oussama Edari per 3-1, incontrando e superando poi il connazionale Danilo Greco per 1-0. Greco sfiderà proprio Edari Oussama domenica, l’ultima occasione che potrà valere un bronzo in caso di vittoria. Domenica pomeriggio invece, Angelo Crescenzo si contenderà l’oro con il greco Christos-Stefanos Xenos.

Daniele De Vivo ha combattuto nei 75 kg, battendo inizialmente senza troppa fatica l’ucraino Andrii Zaplitnyi per 3-0, mentre ai quarti gli è toccata la stessa sorte di Crescenzo, sfidando il connazionale Lorenzo Pietromarchi, un incontro terminato poi 0-0 ma che ha dato ragione a De Vivo. Pietromarchi andrà a giocarsi la finale per il bronzo con Zaplitnyi, mentre De Vivo se la vedrà con l’azero Farid Aghayev per l’oro.

Amhed El Sharaby parte bene con due vittorie ma esce ai gironi dopo l’incontro vinto dall’azero Aghayev. Tanta sfortuna invece per Luca Maresca, che doveva gareggiare nei 67 Kg ma non è potuto partire per l’evento a causa di un infortunio.

Passando al femminile Veronica Brunori, nei 55 kg, riesce ad ottenere una serie di vittorie iniziali battendo al girone la spagnola Ruth Couso per 4-0, e ai quarti la bulgara Ivet Goranova per 2-1. È stata però fermata in semifinale all’ucraina Anzhelika Terliuga per 3-0, attualmente prima nel ranking mondiale. Ci sarà un’ultima finalina dove dovrà misurarsi con la lussemburghese Jennifer Warling.

Erminia Perfetto, nei 50 kg, ha ottenuto due ottime vittorie ai danni della slovacca Lucia Kovacikova per 8-6 e della polacca Maria Depta per 2-0. Le è stato però fatale terzo incontro contro la portoghese Sara Leal, dove ha purtroppo perso per 2-0, venendo eliminata.

Chiudiamo con il kata femminile, dove  Carola Casale ha dominato il girone vincendo tre gare su tre, accedendo ai quarti di finale dove ha battuto la statunitense Sakura Kokumai, terza nel ranking mondiale, per 25.66 a 25.42.  Casale, arrivata in semifinale, si è poi arresa alla hongkonghese Lau Mo Sheung. Domenica mattina se la vedrà con la giapponese Maho Ono in una finale per il bronzo.

Infine, l’azzurra Terryana D’Onofrio, non è riuscita a superare la fase a gironi. Dopo una prima vittoria sulla marocchina Sanae Agalmam, è stata sconfitta proprio da Lau Mo Sheung per pochi centesimi di punti e il risultato di 24.80 a 24.72.

Domani continueranno le eliminatorie del kumite e farà il suo ingresso il kata individuale maschile con tutti i nostri atleti azzurri in gara.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di karate anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Karate