Il podio di una strepitosa Federica Brignone, qualche delusione dalle altre azzurre e la neve che ha costretto gli organizzatori ad annullare il gigante maschile: il bilancio del weekend (a due volti) di Sölden.

CDM SCI ALPINO 2018-19: FEDERICA BRIGNONE, CHE PODIO A SÖLDEN!

Meglio di così, non si poteva cominciare. Ad agosto Federica Brignone subiva il classico infortunio che può ”tagliarti le gambe” nella preparazione della nuova stagione, con una brutta caduta sul ghiacciaio di Zermatt che aveva fatto sbattere tibia e perone tra loro e mandato il ginocchio in iperestensione: per lei uno stiramento al legamento collaterale laterale, e la microfrattura della tibia, che l’hanno portata al riposo assoluto per 45gg e a portare un gesso e camminare con le stampelle. Niente sci per Federica nel momento in cui solitamente si carica la preparazione, e ripresa degli allenamenti sulla neve solo un mese prima del debutto ufficiale a Sölden e nel suo slalom gigante: la stessa Brignone era poco ottimista nei giorni prima della gara, e invece ha sfoderato una prestazione da urlo.

Su una pista estremamente tecnica e in condizioni estreme, con una fitta nevicata sul ghiacciaio di Rettenbach che aveva messo a rischio la gara e ha costretto gli organizzatori ad abbassare la partenza, e le seguenti intemperie climatiche (nebbia e vento) a condizionare la gara, la Brignone è stata superlativa: primo posto nella prima manche con una frazione perfetta, secondo posto finale a 35 centesimi da Tessa Worley al termine della gara (e davanti a Mikaela Shiffrin). Una gara da leader della nazionale delle discipline tecniche, e da leader generale fino al rientro di Sofia Goggia, che sarà probabilmente out fino all’anno nuovo: l’Italia poggia sulle spalle di Federica, anche perchè le altre italiane hanno deluso nel primo gigante dell’era post-Manuela Moelgg. L’altoatesina si è ritirata, Sofia Goggia era out, e così l’Italia puntava tutto su Brignone e Bassino: Federica, nonostante una condizione intorno al 70% (sarà al top per il weekend statunitense, 24-25 novembre), non ha deluso, mentre Marta è uscita nella prima manche. E le altre italiane non hanno incantato: si è qualificata la sola Irene Curtoni, arrivata 25a, out subito invece Della Mea, Midali, Sandulli e Bertani, con Marsaglia e Pichler uscite dal tracciato imitando la Bassino. Ma l’Italia penserà a tutto questo nelle prossime gare, e intanto si gode la prestazione della Brignone: per le azzurre questo è il nono podio sul ghiacciaio di Rettenbach e a Sölden, il quarto in quattro anni e il secondo per Federica: proprio la valdostana inaugurò la serie vincendo nel 2015, poi sono arrivati i terzi posti di Bassino e Moelgg nel 2016 e nel 2017, e ora il secondo posto della medagliata di PyeongChang 2018. Un ottimo avvio per l’Italia ”rosa”.

CDM SCI ALPINO 2018-19: VINCE LA NEVE, NIENTE GARA MASCHILE

Se al femminile hanno vinto le atlete, regalandoci una grande gara nonostante le condizioni climatiche avverse, al maschile ha vinto il meteo inclemente. Per il secondo anno consecutivo lo slalom gigante maschile d’apertura della stagione è stato cancellato, cedendo nuovamente alla ”tempesta perfetta” di fine ottobre: anche l’anno scorso il meteo era stato micidiale in questa fase di ottobre, e forse nell’edizione 2018 della gara sul ghiacciaio di Rettenbach le condizioni sono state anche peggiore. Mentre l’Italia intera veniva funestata dalla pioggia incessante, Sölden è stata ”sepolta” dalla neve: oltre 50cm caduti solo nella notte, con un vento fortissimo che andava a trasportare ulteriore neve sulla pista e ha reso di fatto impossibile la pulizia del tracciato e il naturale svolgimento della gara. Il gigante è stato prima rinviato alle 11 e poi rinviato, impedendo agli azzurri e agli altri big della disciplina di esprimersi: niente prima dell’anno per Moelgg, De Aliprandini, Tonetti, Hirscher, Kristoffersen e Pinturault, e per il resto del circus (c’è chi l’ha presa benissimo, vedi Fanara e il video sottostante). Il gigante verrà recuperato nel corso della stagione e verosimilmente su un altro tracciato, ma intanto ha vinto la neve. E gli uomini debutteranno in CdM solo tra venti giorni con lo slalom di Levi, fissato per il 18 novembre.

https://www.facebook.com/thomas.fanara/videos/264879137531458/UzpfSTQyNDQyNTkzNzY5MDQ1NjoxNDYxMzc3MTYzOTk1MzIz/

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di sci alpino anche sui nostri social: Facebook,TwitterInstagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Sci alpino