Dopo la sorprendente medaglia d’argento di Luca De Aliprandini nello slalom gigante, e in attesa dello slalom che concluderà i Mondiali di Cortina 2021, l’Italia vive uno slalom femminile in cui ha pochissime speranze: in gara anche Federica Brignone.

MONDIALI CORTINA 2021: ORO-MONSTRE PER LIENSBERGER

Dopo la sorprendente medaglia d’argento di Luca De Aliprandini nello slalom gigante maschile, che ha riscattato la cocente delusione del gigante femminile dove Brignone e Bassino erano favorite e hanno mancato completamente l’obiettivo, i Mondiali di Cortina 2021 ci propongono uno slalom femminile in cui l’Italia ha poche o nulle speranze di far risultato. Il tricolore perde subito Federica Brignone, che conclude il suo sfortunato Mondiale uscendo nella 1a manche e ottenendo il terzo DNF a Cortina, ma qualifica Irene Curtoni (18a, +2.48) e Martina Peterlini (25a, +3.11) alla seconda manche, mentre Anita Gulli è 31a e out per 18/100. La Druscié, pista che debutta coi due slalom e presenta vari punti insidiosi, incorona nella 1a manche Katharina Liensberger: l’austriaca, mai vincitrice in CdM e a podio in gigante, precede di 30/100 Vlhova, di 1”24 Holdener e di 1”30 Shiffrin, mentre Gisin va out. Buona 2a manche di Martina Peterlini, che recupera qualche posizione, non bene invece Irene Curtoni che perde quasi un secondo nel tratto centrale e viene scavalcata dalla svedese Fermbaeck, qualificata col #41: la supera con un tempo strepitoso la sorprendente slovena Andreja Slokar, 51”36, top-10 assicurata e sogni di medaglia che svaniscono con l’arrivo delle top-4. Le big si prendono la scena, in una manche che vede il buio ammantare pian piano il centro del tracciato e causare molti errori e grandi perdite di tempo nella parte centrale, dove Slokar era stata perfetta: la supera per prima Shiffrin, con 69/100 di vantaggio che le consentono di assicurarsi anche una medaglia, la 4a in 4 gare a Cortina 2021 e l’11a in carriera. Si interrompe però la sua serie di quattro vittorie consecutive nello slalom dei Mondiali (2013, 2015, 2017, 2019), perchè Shiffrin viene superata da una strepitosa Vlhova, che viene però sconfitta dalla manche mostruosa di Katharina Liensberger, che si consacra: dopo l’oro in parallelo (ex aequo con Bassino), arriva quello nel suo slalom, dove aveva disputato grandi gare in CdM senza mai vincere. 51”02, miglior tempo di manche e oro per Liensberger col tempo complessivo di 1.39.50: 1” netto di ritardo per Vlhova che è argento, mentre Shiffrin è bronzo a 1”98. Giù dal podio Holdener, 4a a 2”34, 5° posto invece per la giovane Slokar a 2”67 e rimontando 12 posizioni: top-10 per Mair (+2.75), Lysdahl (+2.94), Rast (+3.09), Bucik (+3.39) e Ando (+3.42). Per l’Italia il 18° posto di Irene Curtoni (+4.17) che fa presagire a un ritiro imminente nel post-gara, e il 19° di Martina Peterlini (+4.32). Domani i Mondiali di Cortina 2021 si concluderanno con lo slalom maschile: sarà una gara spettacolare, visti i tanti vincitori diversi in stagione.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: Facebook, TwitterInstagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Sci alpino