Alice Robinson e Manuel Feller vincono il gigante femminile e lo slalom maschile, che concludono le finali di Coppa del Mondo di Lenzerheide. Si ferma (per protesta?) Lara Gut, Marta Bassino festeggia la Coppa di gigante.

SCI ALPINO: ALICE ROBINSON VINCE IL GIGANTE DI LENZERHEIDE. BASSINO RICEVE LA COPPA DI SPECIALITÀ

L’ultimo gigante stagionale, com’era già successo due anni fa, ci regala una grandissima prestazione della giovane neozelandese Alice Robinson: allora il giovane talento aveva chiuso al 2° posto e alle spalle di Mikaela Shiffrin, stavolta invece la situazione si ribalta. Alice Robinson vince il gigante di Lenzerheide in rimonta (era 4a) e col tempo di 2.19.48, precedendo di 28/100 Shiffrin e di 48/100 Meta Hrovat. Quarta Federica Brignone, che risale col secondo miglior tempo della 2a manche: per lei 1”29 di ritardo, e alle sue spalle ecco Gisin (+1.31) e Liensberger (+1.37). 7° posto per Marta Bassino, calata nella seconda manche dopo il 2° posto della 1a (10/100 da Shiffrin, ex aequo con Hrovat): la piemontese, che aveva già vinto la Coppa di gigante e l’ha ricevuta quest’oggi, chiude a 1”45 dalla vincitrice. Top-10 per Hector (+2.01), Worley (+2.61) e la polacca Gasienica-Daniel (+2.86): male Vlhova, che chiude solo 11a (+2.88) confermando il suo netto calo di condizione. Vlhova aveva conquistato la Coppa del Mondo generale ieri, approfittando della decisione della FIS di non recuperare la discesa e il Super-G cancellati mercoledì e giovedì: una decisione che ha generato polemiche e… non solo. Lara Gut, che di fatto ha perso la CdM generale nell’esatto momento in cui le due gare sono state cancellate e avrebbe potuto approfittare dei problemi di Vlhova e del suo stato di forma, ha infatti interrotto la sua gara odierna dopo sole due porte, e in modo plateale. Secondo il suo entourage, la mossa è stata un atto di protesta nei confronti delle decisioni della FIS (e della tracciatura del gigante), anche se la Svizzera ha subito gettato acqua sul fuoco parlando di errore tecnico. La mossa sicuramente ha generato scalpore. E comunque, la stagione è ormai conclusa: CdM generale a Vlhova con 1416pti, seguono Gut (1256) e Gisin (1130), con Bassino 6a (876), Brignone settima (867) e Goggia 9a (740). E Coppa di gigante, come già si diceva, a Marta Bassino grazie alla quattro vittorie stagionali: 546pti per l’azzurra, che precede Shiffrin (420) e Worley (391). Due Coppe di specialità, dunque, per l‘Italia al femminile. 

SCI ALPINO: A FELLER LO SLALOM, VINATZER ELETTO “MIGLIOR U23”

L’ultimo slalom stagionale, che conclude il programma (ridotto) delle finali di Coppa del Mondo, viene vinto da Manuel Feller dopo una rimonta di cinque posizioni: l’austriaco chiude col tempo di 1.47.24, precedendo di 8/100 Noel e di 11/100 Pinturault, che ieri aveva vinto la Coppa del Mondo. e nuovamente medaglia di legno, come già a Cortina, Alex Vinatzer (+0.32): seguono Meillard (+0.33), Schwarz (+0.76), Aerni (+1.14), Muffat-Jeandet (+1.18), Strasser (+1.24) e Nef (+1.74): out nella 1a manche Manfred Moelgg, in uno slalom che ha visto solo sedici atleti completare la gara. Schwarz aveva già vinto la Coppa di specialità e chiude con 665pti, precedendo Noel (553) e Zenhausern (503): premio anche per Alex Vinatzer, che viene premiato come miglior U23 della stagione. La classifica della Coppa del Mondo generale, quella finale, vede Pinturault chiudere con 1093pti, precedendo Odermatt (1093) e Schwarz (814): Dominik Paris è il miglior azzurro con 426pti e il 15° posto. 

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: Facebook, TwitterInstagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Sci alpino