Si sono chiusi gli Europei di sollevamento pesi a Spalato, iniziati il due aprile con la riconferma del titolo di Mirco Scarantino. Ma non solo lui è tornato in Italia soddisfatto dalla rassegna: vediamo i risultati migliori degli azzurri.

Fonte: lapresse.it

DA MIRCO A… MIRKO: L’ARGENTO DI ZANNI

10 aprile 2016, Førde, Norvegia: Mirco Scarantino realizza un sogno meraviglioso, quello di diventare Campione d’Europa nel sollevamento pesi.
Un anno dopo Mirco non è più una novità nel mondo pesistico. È il campione da battere a Spalato, in Croazia, il superfavorito per la vittoria. Ma il 2 aprile 2017, quando si alza il sipario sul nuovo Europeo, nessuno riesce a superarlo: Mirco è in testa per tutta la durata della gara e si riconferma Campione. Il sogno che è ormai diventata una realtà solida, incontestabile.

Ma non è Scarantino l’unico volto italiano sorridente in questa rassegna europea: c’è anche un suo quasi omonimo, diverso da lui per la sola diversa interpretazione grafica del nome “Mirco”. Parliamo di Mirko Zanni, che appena maggiorenne ha dimostrato di essere uno dei prospetti più interessanti di questo sport, e non solo all’interno dei confini italici. Il 19enne infatti conquista la medaglia d’argento nella gara di strappo nella categoria di pesi dei 69 kg: partito benissimo con un’alzata di 135 kg, Mirko ha avuto un attimo di esitazione nei 140, invalidando l’alzata e rischiando di comprometterne la gara. Passato ai 143 per poter rimanere in corsa, ha mostrato grandissima forza di spirito (e non solo), riuscendo nell’impresa, migliorando il record italiano (142 kg, tra l’altro detenuto da lui) e piazzandosi dietro al russo Oleg Chen, oro con 150 kg.
Meno fortunato invece nella prova di slancio, dove si arrende dopo l’alzata da 162 kg. Conclude comunque l’Europeo con un totale di 305 kg alzati, a -15 kg dalla vetta, conquistando un quinto posto che, visti i suoi enormi margini di crescita, non può che essere un ottimo segnale per il futuro.

SESSO DEBOLE A CHI? I RISULTATI FEMMINILI

Non solo uomini: anche le Azzurre tornano a casa dalla Croazia con grosse soddisfazioni. Sono i due quinti posti conquistati dalle nostre sollevatrici i migliori risultati in rosa dell’Europeo.
Il primo in ordine di tempo appartiene alla giovanissima Alessandra Pagliaro, coetanea di Zanni ed esordiente che poco dopo l’oro (ri)conquistato da Mirco Scarantino contribuisce all’apertura positiva per l’Italia, conquistando la quinta piazza nella categoria dei 48 kg: 73 kg alzati nello strappo ed un totale di 159 kg alzati, per una prima che la proietta come uno dei migliori talenti potenziali.

Bene anche Giorgia Russo, classe ’93, anche lei quinta nella categoria 53 kg: 177 kg alzati, divisi in 76 nello snatch e 101 nel clean & jerk, che le permettono di eguagliare il suo record. Inutile il tentativo di assalto al podio con l’alzata di 105 kg, ma anche per lei il tempo di migliorare c’è eccome.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di sollevamento pesi anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram, YouTube e Google +.

mm
Giornalista in erba, sono un appassionato di sport, con un occhio di riguardo per il calcio (banale!) e la boxe.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.