Jannik Sinner si qualifica per la prima volta ai quarti di finale del Masters 1000 Montecarlo 2022. Eliminato, invece, Lorenzo Musetti.

Jannik Sinner

Jannik Sinner (FONTE: https://sport.sky.it/tennis/)

SINNER UNICO SUPERSTITE

Jannik Sinner approda per la prima volta ai quarti di finale del Masters 1000 Montecarlo 2022. Una grande prova di forza per l’azzurro, capace di rimontare contro il russo Andrey Rublev5-7, 6-1, 6-3 i parziali in favore del 20enne altoatesino che, dopo aver perso il primo set, ha saputo rialzare la china, piazzando un parziale di 12 giochi a 3. Un problema di vesciche non ha fermato l’azzurro dal conquistare la qualificazione al prossimo turno, dove giocherà contro Sascha Zverev.

Lorenzo Musetti, invece, è stato eliminato dall’argentino Diego Schwartzman in tre set (6-2, 4-6, 3-6). Dopo un primo set da vero campione, l’azzurro si è spento, lasciando campo all’argentino che, di esperienza e di classe, è rientrato in partita, portandosi a casa l’intera posta.

LE CRONACHE DEI MATCH

SINNER – RUBLEV 5-7, 6-1, 6-3

Partenza in salita per Sinner, subito sotto di un break al primo gameRublev concede poco all’azzurro, conducendo ottimamente il match lungo il corso di tutto il set. La svolta per Sinner arriva nel decimo game dove l’azzurro centra il controbreak che rimette in parità la frazione prima che il russo imponga di nuovo il suo ritmo alla sfida. Altro break per Rublev che chiude 7-5 il primo set.

Soffre ancora Sinner all’inizio del secondo set con Rublev che trova un altro break. Questa volta l’azzurro non lascia scappare il russocontrobreakkando nel gioco successivo, sfruttando i primi errori di Rublev nel match. Dopo un breve medical timeout chiamato da Sinner (problema sotto l’alluce del piede destro), l’azzurro riprende il pallino del gioco, centrando un doppio break decisivo per l’andamento della partita. Sinner non lascia spazio alle controffensive del suo avversario odierno, frastornato dalla qualità del gioco dell’azzurro. 24 punti a 5, 6 game di fila e Sinner chiude 6-1, riportando la partita in parità.

Nel terzo set, la partenza a razzo è a favore di Sinner che strappa il servizio a Rublev nel terzo game. Il match si alza di livello, regalando emozioni al pubblico del Centrale. Break controbreak, il tennis mostrato sul campo si mette l’abito di sera ma a spuntarla, alla fine, è proprio il giovane azzurro, mantenendo il break di vantaggio e controllando la partita, sino al 6-3 centrato al primo match point disponibile.

MUSETTI – SCHWARTZMAN 6-2, 4-6, 3-6

Partenza sprint per Musetti che tiene il servizio a zero e centra il break nel secondo gameSchwartzman non si lascia intimorire dall’entusiasmo del giovane azzurro, controbreakkando nel gioco successivo. Musetti è on fire e strappa nuovamente il servizio all’argentino. Straordinaria la prestazione dell’azzurro che, rovescio dopo rovescio, breakka ancora l’argentino, portandosi sul 5-1. Schwartzman reagisce ma Musetti gioca in maniera splendida questo set, chiudendo per 6-2. Un inizio meraviglioso per l’azzurrro.

Nella seconda frazione, altro grande start di Musetti che si porta avanti subito avanti per 3-1 grazie allo scambio di break con Schwartzman. L’argentino è in netta difficoltà al servizio e l’azzurro non può che approfittarne. Schwartzman trova la chiave di volta del match, con un doppio break centrato a metà set. L’argentino è per la prima volta avanti in questo setSchwartzman mantiene il leggero vantaggio accumulato, riportando la partita in parità. 6-4 in favore dell’argentino.

Nell’ultimo e decisivo set, la differenza la fa il terzo game, gioco nel quale Schwartzman centra il break. L’argentino allunga con un nuovo break e nemmeno la reazione di Musetti (controbreak immediato) riesce a riportare l’azzurro a galla. Il ventenne azzurro lascia così il Masters 1000 Montecarlo 2022, dopo un’ottima prestazione.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di tennis anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

mm
Gabriele Stragapede, 25 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Tennis