Va a monte l’assalto azzurro al Super-G delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022. Un tracciato semplice, senza sussulti, e una grande prestazione di Lara Gut ci lasciano a bocca asciutta: 7a Brignone, 10a Curtoni. Secondo ko per il curling, male Margaglio nello skeleton. Il recap della notte. 

SCI ALPINO: SUPER-G, AZZURRE A SECCO. VINCE GUT

Dai sogni di gloria al mezzo incubo. Un tracciato troppo facile, con venti secondi sul piano e curve tutt’altro che impegnative, taglia di fatto le azzurre fuori dalle medaglie ancor prima della partenza. E ci costringe ad assistere da spettatori (spettatrici) alla disciplina che abbiamo dominato in Coppa del Mondo, con sei vittorie su sette gare e l’intero podio nella Coppa di specialità (Brignone, Curtoni, Goggia). Il Super-G delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022 incorona Lara Gut, che festeggia il primo oro a cinque cerchi dopo una gara perfetta, nella quale non ha commesso la minima sbavatura: tempo di 1.13.51 per la svizzera, che precede di 22/100 l’austriaca Puchner (un podio in carriera in Super-G) e di 30/100 la connazionale Michelle Gisin.

Sfiorano il podio Tippler (+0.33) e Ledecka (+0.43), con Mowinckel sesta (+0.58) e Federica Brignone settima a 66/100: l’azzurra non ha commesso il minimo errore, ma è scivolata pian piano indietro su un tracciato per specialiste della velocità, con pochissimi tratti tecnici. Top-10 per Elena Curtoni, preceduta da Huetter e Shiffrin: l’azzurra è 10a e vede sfumare il suo sogno olimpico, chiudendo a 83/100. Indietro Bassino e Marsaglia, che chiudono rispettivamente 17a a 1”57 e 22a a 2”10.

CURLING, SECONDO KO PER GLI AZZURRI

Dopo la Gran Bretagna, la Svezia. L’Italia, bronzo europeo, cade contro i campioni del mondo in un match che è stato equilibrato solo nei primissimi end. Si parte con una mano nulla, poi gli scandinavi si portano in vantaggio sull’1-0: l’Italia pareggia nel terzo end, ma viene subito ricacciata indietro dal doppio punto svedese. Retornaz, Mosaner e compagni reagiscono sfruttano l’hammer, ma chiudono comunque sotto 3-2 a metà gara. E alla ripresa non c’è storia: la Svezia piazza tre punti nel sesto end, si difende nel settimo e dilaga nell’ottavo, con altri tre punti. Scandinavi pressochè imprendibili, e l’Italia decide di preservare le energie e arrendersi al termine dell’ottavo periodo: i campioni del mondo vincono 9-3, secondo ko su due gare per gli azzurri.

SKELETON: DUE MANCHES PROBLEMATICHE PER VALENTINA MARGAGLIO

Difficoltà ed errori a profusione per Valentina Margaglio sul difficile tracciato dello slittino e dello skeleton, con quella probante curva a 360° a chiudere il percorso. L’azzurra ottiene due volte il miglior tempo di spinta, ma vanifica tutto con continui tocchi alle balaustre e/o errori di traiettoria, prima di sbagliare completamente il tratto finale: il risultato è il 17° posto a otto decimi al termine della prima heat, che si tramuta nella 16a a piazza a 1”54 (peggiorandosi) dopo la seconda. Guida, a sorpresa, l’australiana Narracott davanti alle tedesche Neise (+0.21) ed Hermann (+0.23).

OLIMPIADI INVERNALI: ULTIME NEWS E RISULTATI

News sulle Olimpiadi Invernali Pechino 2022 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Curling