Sfuma per soli 16/100 l’impresa di Sofia Goggia, che sfiora l’oro e una clamorosa vittoria a soli venti giorni dal brutto infortunio che aveva coinvolto anche i legamenti. Vince Corinne Suter, ma la bergamasca è argento, e la festa si completa col bronzo di Nadia Delago. Due medaglie per l’Italia, che sale a quota 13. 

OLIMPIADI INVERNALI 2022: GOGGIA ARGENTO, DELAGO BRONZO. DOPPIO PODIO IN DISCESA!

“Brividi”. Si intitola così la canzone che ha vinto l’ultimo Sanremo, e mai titolo è più azzeccato per descrivere la discesa libera che abbiamo vissuto stanotte. Si parte coi brividi per la discesa di Elena Curtoni: qualche imperfezione nella parte alta, e un tratto finale di scorrimento vicino alla perfezione. Guardiamo il tempo e capiamo che sarà da top-5. Resta in testa fino all’atleta che scende col numero 11, Nadia Delago, che disputa una prova sontuosa e sale in testa con 43/100 sulla compagna. La maggior carta azzurra, però, deve ancora arrivare: Sofia Goggia ha disputato una grande prova cronometrata e ha l’occhio giusto. Si vede, si sente, si percepisce. E i tempi lo confermano: veloce nella parte alta, veloce nella parte centrale, perde forse qualcosina nella parte centrale e balza in testa col crono di 1.32.03 e 41/100 su Nadia, futuro della velocità azzurra.

È un sogno ad occhi aperti: Sofia Goggia prima, Nadia Delago seconda, Elena Curtoni. E lo è soprattutto per Sofia: venti giorni fa subiva un gravissimo infortunio, con annesso interessamento dei legamenti. Chiunque pensava di non vederla alle Olimpiadi, ma la bergamasca si è confermata una grande combattente, sconfiggendo il dolore e i dubbi, anche i suoi dubbi su un ginocchio “ballerino”. Meriterebbe l’oro, ma il destino sa essere crudele, e quel piccolo calo di velocità nel piano finale le costa una storica e clamorosa vittoria: la “guastafeste” (tra mille virgolette) è Corinne Suter, grande atleta svizzera che si prende l’oro olimpico col tempo di 1.31.87. Argento a Sofia per soli 16/100 e bronzo a Nadia Delago, terza a 57/100: la festa si completa col quinto posto di Elena Curtoni (+1.00) e l’11° posto di Nicol Delago (+1.82), che festeggia il podio della sorella come se fosse suo. È un argento che sa d’oro quello di Sofia, per le sue condizioni e per la rincorsa ai Giochi, ma le lascia un rammarico, come dimostra il suo volto incupito dopo il sorpasso svizzero.

L’Italia, però, si gode una storica doppia medaglia nello sci alpino che mancava da Salt Lake City 2002: allora fu oro per Daniela Ceccarelli e bronzo per Karen Putzer in Super-G, oggi argento e bronzo per Sofia Goggia e Nadia Delago in discesa. L’Italia sale così a 13 medaglie: due ori, sei argenti, cinque bronzi che eguagliano il bottino di Salt Lake City e rappresentano il terzo miglior risultato di sempre alle spalle dell’inarrivabile Lillehammer 1994 (20) e della raggiungibile Albertville 1992 (14).

OLIMPIADI INVERNALI: ULTIME NEWS E RISULTATI

News sulle Olimpiadi Invernali Pechino 2022 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *