Nuove gare e tante altre emozioni in queste ore alle Paralimpiadi Tokyo 2020. Andiamo a vedere i risultati degli azzurri.

Katia Aere
Katia Aere (FONTE: https://www.federciclismo.it/)

CICLISMO SU STRADA: BRONZO PER AERE

GARA SU STRADA FEMMINILE H5

Katia Aere ha vinto la medaglia di bronzo nella gara su strada femminile, categoria H5. L’azzurra ha chiuso con il tempo di 2:28:11, dietro solo all’americana Oksana Masters (oro) ed alla cinese Bianbian Sun (argento). Ana Maria Vitelaru, invece, non ha concluso la sua gara, ritirandosi prima del secondo intertempo ai 26.4 km.

GARA SU STRADA FEMMINILE H1-4

Francesca Porcellato ha terminato la prova con una buona 7^ posizione, ottenuta concludendo la gara con il tempo di 59:45. L’oro è andato all’olandese Jennette Jansen. Sul podio paralimpico anche la tedesca Annika Zeyen (argento) e la statunitense Alicia Dana (bronzo).

TENNISTAVOLO: BRONZO PER LE AZZURRE

La sconfitta in semifinale contro la Cina, per le azzurre ha un sapore agrodolce. Pur essendo state eliminate dalla competizione a squadre per le classi sportive 1-3, Michela Brunelli e Giada Rossi hanno potuto festeggiare la gioia di una medaglia di bronzo paralimpica. L’incontro (terminato 2-1 per la Cina) era cominciato bene per le azzurre: dopo una prima frazione da dimenticare, Brunelli e Rossi hanno reagito in maniera perentoria nel match a squadre, vincendolo in 4 set per 3-1 (2-11, 11-3, 11-7, 11-8) e sorprendendo la coppia composta da Qian Li e Juan Xue.

Il dominio della azzurre, tuttavia, si è immediatamente interrotto negli incontri 1vs1, dove le cinesi hanno fatto valere la loro superiorità sul campo: doppio 3-0 (13-11, 11-3, 12-10 tra Brunelli e Li, 11-1, 11-8, 11-7 tra Rossi e Xue) e Cina che si giocherà la finale valida per l’oro. Per le azzurre, rimane la consolazione di salire sul podio delle Paralimpiadi Tokyo 2020.

TIRO A SEGNO: LIVERANI FISSA IL NUOVO RECORD PARALIMPICO NELLE QUALIFICHE MA ARRIVA 8°

Andrea Liverani ha conquistato l’accesso alla finale della categoria R5 mixed 10m SH2. L’azzurro ha fissato il nuovo primato paralimpico delle qualificazioni, con un punteggio pari a 639.4, soffiando il record all’attuale primatista del mondo, l’ucraino Vasyl Kovalchuk. In finale, Liverani ha avuto un momento di blackout che gli è costato carissimo: da grande favorito alle medaglie, l’azzurro non ha retto la pressione, centrando un clamoroso 7.6 alla 10^ freccia, punteggio che ha così determinato la sua immediata eliminazione, durante il primo stage della competizione. 8^ posizione finale per Liverani: un risultato senz’altro non in linea con le aspettative create nelle qualifiche e che lascia l’amaro in bocca all’azzurro per ciò che sarebbe potuto essere ma non è stato.

Nulla da fare, invece, per Pamela Novaglio, 14^ con 633.0 punti, a soli 2.4 punti dall’8^ posizione che le avrebbe garantito un posto in finale.

SITTING VOLLEY: ITALIA 1-3 BRASILE

L’Italia femminile del sitting volley è stata sconfitta in 4 set per 3-1 (23-25, 25-17, 25-16, 25-21) dal Brasile. Dopo un inizio promettente e la vittoria di un equilibrato primo set, le azzurre hanno lasciato campo e spazio agli attacchi delle brasiliane. Il Brasile ha trovato sempre più confidenza nel suo gioco, difendendo bene e trovando le giuste contromisure alle controffensive della nazionale italiana. Azzurre che hanno tentato una reazione solo nella quarta frazione, quando però era ormai troppo tardi per ribaltare le sorti della partita. Vittoria al Brasile ed Italia ormai eliminata.

PARALIMPIADI TOKYO 2020: NEWS, RISULTATI E MEDAGLIERE AGGIORNATO

News sulle Paralimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Paraciclismo