Succede di tutto nella 16a tappa della Vuelta, vinta da Mads Pedersen: Roglic attacca e cade, ma si vede comunque assegnare il tempo dei primi quattro. Per lui dunque 8″ di guadagno su Evenepoel, accreditato col tempo del gruppo dopo una foratura dentro i -3km.

VUELTA, 16A TAPPA: PEDERSEN VINCE A TOMARES, CADE ROGLIC

Dopo il giorno di riposo a Jerez de la Frontera, nota località motoristica, la Vuelta riparte con una tappa per velocisti nei 189.4km da Sanlùcar de Barrameda a Tomares: una frazione disegnata per gli sprinter, anche se l’ultimo tratto è molto mosso e potrebbe stuzzicare qualche attaccante. Si forma subito la fuga, composta da due uomini: Okamika (Burgos) e Maté (Euskaltel), con quest’ultimo che ha promesso di piantare un albero per ogni km all’attacco. Margine massimo di quattro minuti, sfruttando il ritmo blando del gruppo, che poi li tiene costantemente intorno ai due minuti e li va a riprendere ai -15km. Si deve tirare indietro la BikeExchange per un problema alla bici di Groves, quindi sono UAE e Trek a traghettare verso lo sprint, ma sullo strappo conclusivo succede di tutto.

Primoz Roglic prova a far esplodere la corsa, Ackermann resta alla sua ruota e in seguito rientra un terzetto composto da Wright, van Poppel e Pedersen. Tutto sembra perfetto per lo sloveno, che ha creato un buco di una decina di secondi sul gruppo, poi subentra la sfiga, sua compagna da anni: Primoz si tocca con Wright, cade e si fa male. La giuria opta per concedergli comunque il tempo dei quattro di testa: Primoz guadagna così 8″ su Evenepoel che, visto che la sua foratura era avvenuta dentro la neutralizzazione (-2.7km), viene accreditato col tempo del gruppo. Per la cronaca, la vittoria è andata a Mads Pedersen, che precede Ackermann e van Poppel: 6° Battistella nel gruppo, arrivato a 8″.

Domani la corsa vivrà una tappa particolare: 162.3km da Aracena al Monasterio de Tentudia: tutta piatta fino all’ascesa finale da 10.3km al 5%. Un arrivo che sarebbe stato perfetto per Roglic, ma la caduta odierna potrebbe farsi sentire: Primoz intanto accorcia e partirà a 1’26” dalla maglia rossa. 

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di ciclismo anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
31 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Collaboro con AlaNews e l'Interista

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.