Il ritorno del Cannibale non si è fatto attendere a lungo. Dopo una prima prova stagionale incolore, Jarl Magnus Riiber è tornato a vincere, a riprendersi il pettorale rosso di miglior fondista e a respirare l’aria pura del gradino più alto del podio.

Per il norvegese, campione in carica della combinata maschile, la giornata era già iniziata positivamente con il terzo posto mattutino dal trampolino. Il migliore in questo segmento di gara, invece, era stato il nipponico Yamamoto capace di saltare fino a 141 metri, ad una sola lunghezza dal punto HS del Large Hill di Kuusamo, posto ai 142 metri. Nella parte di fondo, però, non c’è stata gara. Il Cannibale Riiber, infatti, già ai 3,6 km aveva recuperato l’atleta giapponese, arrivando in solitaria sul traguardo finale. Dietro di lui si è segnalata, ancora una volta, la grande prestazione del tedesco Schmid che dopo la vittoria di ieri è riuscito a chiudere la prova di oggi con un positivo secondo posto, distante 10 secondi e 4 dal vincitore. Sul terzo gradino del podio è salito, ancora una volta, il norvegese Jens Luraas Oftebro.

La vittoria di oggi di Riiber è la sua cinquantesima personale in carriera in Coppa del Mondo per quanto riguarda le gare individuali.

Gli italiani, ancora una volta, non hanno brillato. Nessuno dei quattro azzurri è riuscito a portare a casa punti iridati. Il migliore della pattuglia azzurra è stato Aaron Kostner, 33°, seguito da Samuel Costa, 36°, Raffaele Buzzi, 43° e da Domenico Mariotti, solo 47°.

Domani, 27 novembre, è in programma l’ultima prova settimanale di questa tappa d’apertura finlandese della Coppa del Mondo 2022/2023 con la Mass Start. I favori dei pronostici sono tutti, ovviamente, per Riiber anche se la reattività di Schmid potrebbe ribaltare i favori dei pronostici della vigilia. Sicuramente ci si aspetta di più da molti atleti che non più lontano di otto mesi fa lottavano spalla a spalla con Riiber per il titolo stagionale di Coppa del Mondo e che oggi paiono ancora molto lontani dallo stato di forma ottimale.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.