AI Mondiali di sci nordico di Seefeld è andata in archivio anche la prova di combinata nordica 130HS/2×7,5 km. Dominatori di giornata sono stati i tedeschi Frenzel e Riessle. Ottimo quinto posto italiano con Aaron Kostner e Alessandro Pittin.

Kostner e Pittin credit: fisi.it


È ANCORA LA GERMANIA A DOMINARE

AI Mondiali di sci nordico di Seefeld è andata in archivio anche la prova di combinata nordica 130HS/2×7,5 km. Dominatori di giornata sono stati i tedeschi Frenzel e Riessle. Ottimo quinto posto italiano con Aaron Kostner e Alessandro Pittin. I tedeschi allungano la striscia tedesca di successi iridati in combinata nordica. Il duo era già partito fortissimo nella manche di salto conclusa con il primo posto davanti al Giappone. La coppia teutonica non ha poi lasciato nulla al caso durante la prova di fondo e, partiti subito forte, non hanno lasciato speranze agli avversari andando a prendersi l’oro.

LA LOTTA PER IL PODIO

Più interessante la lotta per le restanti medaglie, dopo la prova di salto erano tre le nazioni a combattere per un piazzamento a podio: il già citato Giappone dei fratelli Watabe, l’Austria di Franz-Josef Rehrl e Bernhard Gruber e la Norvegia della coppia formata da Jan Schmid e Jarl Magnus Riiber. Dopo un’accelerazione austriaca ed il Giappone che perde contatto è l’ultimo giro a fare la differenza ed il favorito in volata, Riiber, rispetta il pronostico regalando l’argento alla Norvegia e relegando l’Austria, padrona di casa al terzo posto.

OTTIMA PROVA DI FONDO ITALIANA

Di più non poteva fare la coppia azzurra formata da Aaron Kostner e Alessandro Pittin. Il duo italiano ha chiuso al quinto posto rimontando due posizioni dalla classifica parziale del salto. Nel salto si è vista una buona prova per Kostner mentre il trampolino rimane il punto debole per Pittin. Importante però la soddisfazione per essere entrati in top 5.

Di seguito vi riportiamo le parole dei due italiani al termine della gara dal sito delle FISI:

“Sono soddisfatto del salto – ha commentato Aaron Kostner -, Nel fondo ho provato a mantenere più energie possibile e di non tirare nei primi due giri, al quarto giro ho anche attaccato, nell’ultimo ho un po’ pagato sulla prima salita, poi ho recuperato e ho tenuto duro sulla seconda. In ogni caso è un buon quinto posto: il distacco era troppo grande dopo il salto per pensare al podio, abbiamo raccolto quanto potevamo”

“Sono soddisfatto del piazzamento – spiega Pittin – Per noi il quinto posto è un buon risultato. Chiaro che si può fare di più, ma siamo arrivati davanti alla Finlandia”. Il direttore tecnico Federico Rigoni: “Pittin ha superato la delusione del salto nella Gundersen, ha fatto quello che doveva, anche in questa occasione è stato condizionato una una folata di vento sfavorevole, lui sa che non è molto distante dai più forti, sul trampolino piccolo può reagire. Kostner invece ha confermato e buone cose che sta mostrando in questo periodo, ricordiamoci che è ancora giovanissimo, sta facendo passi da gigante. Purtroppo la pista da fondo non era particolarmente impegnativa, è stato difficile fare la differenza anche se avevamo ottimi materiali, credo che a nostra squadra valga qualcosa in più di un quinto posto, ma avremo altre chances nelle prossime gare di questi Mondiali”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di combinata nordica anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.