Olimpiadi Tokyo 2020 giorno 8: primato olimpico di medaglie di bronzo per l’Italia. Con le 3 di oggi sono per ora 14. In giornata arriva anche l’argento di Nespoli. Super Jacobs sui 100m.

Mauro Nespoli con l’argento olimpico (foto RAI)

OLIMPIADI TOKYO 2020 GIORNO 8: 14 BRONZI AZZURRI, MAI COSÌ TANTI IN UN’OLIMPIADE

Record nazionale di bronzi conquistati in una singola Olimpiade: il trend di terzi posti di questi Giochi nipponici fa si che l’Italia abbia già battuto il precedente primato che era di Roma 1960 e Sydney 2000 (in entrambi i casi, 13). A oggi, i bronzi azzurri sono 14: ai precedenti si vanno ad aggiungere quelli di Irma Testa nella boxe pesi piuma, storica medaglia per il pugilato femminile nazionale; di Antonino Pizzolato nel sollevamento pesi cat. -81kg; e di Simona Quadarella negli 800 stile libero.

Arriva anche una medaglia d’argento da Mauro Nespoli nel tiro con l’arco individuale.

Da segnalare su tutte la super prestazione di Marcell Jacobs nelle qualifiche dei 100 metri: l’azzurro corre in scioltezza e vince la sua batteria in 9.94, migliorando il suo record italiano.

TIRO CON L’ARCO

Nella finale individuale maschile, Mauro Nespoli si comporta egregiamente e per una freccia dice addio alla medaglia d’oro, che va al giovane turco Mete Gazoz che si aggiudica lo scontro per il titolo olimpico per 6-4 (29-26, 28-28, 26-27, 29-29, 26-29). È quindi argento per l’azzurro. Qui, la cronaca dell’incontro finale.

Precedentemente, Mauro Nespoli batte il brasiliano Marcus Vinicius D’Almeida per 6-0 (29-28, 28-26, 29-25). Poi supera il tedesco Florian Unruhper 6-4 (28-28, 26-29, 29-28, 28-26, 27-27). In semifinale, Nespoli vince contro l’arciere di Taipei Chih-Chun Tang per 6-2 (29-27, 28-30, 28-27, 29-28).

BOXE

Irma Testa entra nella storia del pugilato italiano, vincendo la prima medaglia olimpica femminile.

Nelle semifinali della categoria pesi piuma, l’azzurra, pur venendo sconfitta ai punti per 4-1 dalla filippina Nesthy Petecio, conquista il bronzo.

Qui la cronaca del match.

SOLLEVAMENTO PESI

Antonino Pizzolato, campione europeo in carica, nella categoria -81kg sale sul terzo gradino del podio.

Nella gara odierna, l’azzurro è nel gruppo A: nello snatch, Pizzolato alza, al secondo tentativo, 165kgrecord personale e italiano nella specialità. Nel clean&jerk, solleva 200kg al primo tentativo, per un totale di 365kg, che gli valgono la medaglia di bronzo. Pizzolato rischia il tutto e per tutto, provando i 210kg per andare a caccia dell’oro del cinese Xiaojun Lyu, ma nulla di fatto. Rimane a soli 2kg dall’argento del dominicano Zacharias Michel Bonnat. 

Da segnalare, il record olimpico nello snatch di Lyu (170kg) e nel clean&jerk (204kg) e, conseguentemente, il record olimpico nel totale con 374kg.

Qui l’articolo sulla prestazione di Antonino Pizzolato.

NUOTO

800 stile libero donne: strepitosa medaglia di bronzo per Simona Quadarella. L’azzurra si riscatta dalla gara dei 1500 sl, concludendo dietro all’americana Katie Ledecky e all’australiana Ariarne Titmus. Quadarella, dopo una partenza lenta, risale prepotentemente e si prende il 3° posto con il tempo di 8:18.35. Qui la cronaca della finale.

50 stile libero maschile: ottima semifinale per Lorenzo Zazzeri, che chiude con il 7° tempo complessivo in 21.75, centrando l’accesso alla finalissima.

4×100 mista: la squadra azzurra chiude al 4° posto la finale. Thomas Ceccon (dorso), Nicolò Martinenghi (rana), Elena Di Liddo (farfalla) e Federica Pellegrini (stile libero) arrivano con il crono di 3:39.28, nuovo record italiano, a soli 33/100 dalla medaglia di bronzo. Nella frazione di dorso, Thomas Ceccon sigla il nuovo primato italiano in 52″23.

Da segnalare il nuovo record del mondo nei 100 farfalla dell’americano Caleb Dressel: 49″45. Lo statunitense vince davanti al nuovo recordman europeo, l’ungherese Milak (49″68), e allo svizzero Ponti. Dressel proverà una storica doppietta con i 100 stile libero che manca dai tempi di Mark Spitz.

Qui la cronacadelle gare.

SCHERMA

Niente di fatto per la squadra femminile della sciabola. Irene VecchiMartina CriscioRossella Gregorio e Michela Battiston chiudono al 4° posto, terza “medaglia di legno” della scherma a Tokyo.

Nella finalina per il bronzo, vince la Corea del Sud 45-42.

Precedentemente, nei quarti, l’Italia vince contro la Cina 45-41; le azzurre vengono scalzate dalla corsa per l’oro in semifinale dalla Francia (45-39), che perde la finale contro il Comitato olimpico russo 41-45.

Il racconto del percorso delle azzurre qui.

VELA

Giornata di medal race per la categoria RS:X.

Nella competizione femminile, Marta Maggetti sfodera un’ottima prestazione, chiudendo al 4° posto, dietro alla vincitrice, la francese Charline Picon, alla britannica Emma Wilson e alla cinese Yunxiu Lu.

Maggetti è 4ª anche in classifica generale. Le medaglie vedono oro alla cinese Yunxiu Lu, argento alla francese Charline Picon, bronzo alla britannica Emma Wilson.

In campo maschile, molti colpi di scena in acqua. Arrivano tre squalifiche per partenza anticipata, tra cui quella pesantissima per Mattia Camboni, che al momento dello stop è primo. Addio alla finale e al sogno della medaglia olimpica per l’azzurro, che prima della medal race era al 3° posto della classifica generale. Pessima chiusura dei Giochi per lui, dopo un’ottima Olimpiade complessivamente.

Verdetto finale: 5° posto, a soli 2 punti dall’argento e a uno dal bronzo.

Nella Nacra 17, nelle tre regate odierne la coppia italiana Ruggero Tita e Caterina Banti è 8ª in gara-7, 3ª in gara-8 e 2ª in gara-9.

L’equipaggio azzurro è ancora in vetta alla classifica generale con 18 punti.

ATLETICA

400m ostacoli donne: buona batteria per Linda Olivieri, passata in semifinale con il 4° posto e il tempo di 55.54, suo personal best. Yadisleidy Pedroso, 5 volte campionessa italiana sulla distanza, chiude al 5° posto la sua batteria, con il tempo di 55.57. L’azzurra rimane fuori dalle semifinali. Nella terza batteria, Eleonora Marchiando è 5ª, con il tempo di 56.82, venendo anche lei eliminata.

100m ostacoli donne: bene Luminosa Bogliolo che chiude la sua batteria al 3° posto in 12.93, centrando il passaggio alle semifinali. Niente da fare, invece, per Elisa Di Lazzaro, 5ª nella sua batteria in 13.08.

Salto con l’asta uomini: Claudio Michel Stecchi termina immediatamente la sua gara. L’azzurro, nelle qualificazioni, non riesce a superare la prima misura di 5.30, chiudendo la sua esperienza olimpica con un no mark.

Lancio del disco femminile: bravissima Daisy Osakue che in qualificazione, al secondo tentativo, trova la misura di 63,66m, suo personal best e record nazionale italiano. Grazie a questo lancio, Osakue entra in finale con la terza misura.

Salto in lungo maschile: nelle qualificazioni, buon primo salto di Filippo Randazzo che, con 8.10 (+0.3), sfiora il passaggio diretto fissato a 8.15. Ma la misura basta e l’azzurro entra in finale con il 3° posto nel gruppo A e la sesta misura generale. Nel gruppo B, impressionante 8.50 del cubano Juan Miguel Echevarria fatto in scioltezza.

800m femminili: niente finale per Elena Bellò. In semifinale, l’azzurra chiude al 6° posto con il tempo di 2:02.35.

100m uomini: nelle qualificazioni, ottimo Marcell Jacobs in splendida forma e che si migliora ancora, andando a siglare il nuovo record italiano. L’azzurro corre splendidamente in 9.94 e vince in scioltezza la sua batteria. Filippo Tortu, 4° nella sua difficile batteria, con tanto di doppia falsa partenza, rientra tra i qualificati in semifinale grazie al secondo crono di ripescaggio (10.10). Trayvon Bromell, super favorito per l’oro ma infortunato, corre una batteria molto sotto i suoi standard: chiude in 10.05, primo tempo ripescato. Miglior crono di qualifica del canadese Andre De Grasse, 9.91, subito dietro il nostro Marcell Jacobs.

100m donne: nelle semifinali, la nostra Anna Bongiorni fa la sua gara, ma che non le permette di entrare in finale. L’italiana chiude ultima in 11.38. In finale, tripletta della Giamaica, con Elaine Thompson-Her che vince con l’ottimo tempo di 10.61, nuovo record olimpico, seconda Shelley-Ann Fraser-Pryce in 10.74, terza Shericka Jackson in 10.76.

PALLACANESTRO

L’ItalBasket con cuore e testa vince 80-71 con la Nigeria. Dopo un primo quarto perfetto degli azzurri, la Nigeria gioca due quarti incredibili, sfruttando la sua maggior fisicità: da -12 a +7. Ma l’Italia reagisce nell’ultimo parziale, dominandolo completamente 24-8.

L’Italia va ai quarti alle Olimpiadi dopo ben 17 anni.

Qui la cronaca della partita.

PALLANUOTO

ll Settebello, già qualificato ai quarti, sconfigge il Giappone 16-8 (5-0, 3-3, 3-1, 5-4) e prosegue la sua marcia senza sconfitte.

I nipponici non possono nulla contro la superiorità tecnica dei giocatori di Sandro Campagna che garantisce loro un’agevole vittoria.

L’Italia sale così a 7 punti nel gruppo A, frutto delle vittorie contro Sudafrica, Usa e lo stesso Giappone e del pari con la Grecia. Ora gli azzurri si giocano il primato del girone con l’Ungheria.

PALLAVOLO

Arriva la prima sconfitta in queste Olimpiadi per l’Italvolley femminile. Dopo i netti successi con Comitato olimpico russo, Turchia e Argentina, che hanno permesso loro di volare ai quarti, le azzurre giocano una partita sottotono che le vede perdere contro la Cina con un sonoro 3-0 (25-21, 25-20, 26-24). Le azzurre non riescono a reagire alla voglia di riscatto delle campionesse olimpiche uscenti, che ottengono una vittoria d’orgoglio.

La cronaca del match qui.

JUDO

L’Italia esce immediatamente, agli ottavi di finale, nella gara a squadre mista. Gli azzurri Nicholas MungaiOdette GiuffridaFabio BasileMaria CentracchioChristian Parlati e Alice Bellandi vengono eliminati da Israele, che si aggiudica il passaggio del turno 3-4. Decisivo l’ippon di Sharir nel golden score contro Centracchio.

TIRO A SEGNO

Sofia Ceccarello termina al 21° posto con 1163 punti, lontana dal 1171 e dalle prime 8 posizioni che l’avrebbero qualificata per la gara finale nella carabina 50m 3 posizioni.

GOLF

Nell’individuale maschile, terzo turno di gara dove gli azzurri giocano un buon golf. Renato Paratore chiude a -5 che valgono il 32° posto in classifica generale, mentre Guido Migliozzi termina a -9, 11° e a soli 2 colpi dalla zona altissima della classifica.

TRIATHLON

Giornata conclusiva per il triathlon a Tokyo 2020. Nella finale della staffetta mista, l’Italia con Verena Steinhauser, Alice Betto, Gianluca Pozzatti e Delian Stateff chiude all’8° posto in 1:26:23.

L’oro va alla Gran Bretagna in 1:23:41, argento agli USA, bronzo alla Francia.

TIRO A VOLO

Ancora pessimi risultati dal tiro a volo azzurro, rispetto alle alte aspettative e al talento di base dei nostri atleti.

Nella prova di mixed team, categoria trap, l’Italia non si qualifica per la finale. Dopo un buon primo giro chiuso in 48, grazie ad un doppio 24, Jessica Rossi sbaglia ben 5 piattelli nei primi 12 del 2° round, dove Mauro de Filippis fa registrare un 25/25. A nulla è servito il nuovo 25/25 di de Filippis a cui è seguito il 23 di Rossi. Azzurri al 12° posto finale con un pessimo punteggio di 141/150, dovuto agli 8 errori totali della portabandiera azzurra Jessica Rossi.

Storico traguardo invece per San Marino: Alessandra Perilli (già bronzo individuale) e Gian Marco Berti centrano la finale per l’oro con 148/150, dove perdono contro la Spagna di Alberto Fernandez e di Fatima Galvez. Per San Marino questo argento è la seconda medaglia olimpica della sua storia, conquistate entrambe qui a Tokyo 2020.

EQUITAZIONE

All’Equestrian Park, prosegue il concorso completo individuale e a squadre.

Nella terza sessione, la migliore delle azzurre è Susanna Bordone in sella a Imperial Van De Holtakker, che con il punteggio di 33.90 è 36ª in classifica parziale; Vittoria Panizzon su Super Cillious con 38.60 si piazza al 52° posto per ora; punteggio negativo di 42.90 per Arianna Schivo in sella a Quefira de l’Ormeau, la cui prestazione è sotto alle aspettative e le vale un 58° posto provvisorio.

L’Italia al momento è al 15° posto in classifica generale con 115.40.  

Chiuso il primo step della gara di concorso completo, a guidare la classifica a squadre è la Gran Bretagna con 78.30 punti negativi. Leader della graduatoria individuale è invece il campione tedesco Michael Jung.

OLIMPIADI TOKYO 2020: NEWS, RISULTATI E MEDAGLIERE AGGIORNATO

News sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

mm
Giornalista, onnivora di cultura a 360º. Lavoro nel campo dei media, in particolare nel mondo dell'informazione e social. Lo sport è una delle mie tante passioni, coltivata sul campo, sui libri e sullo schermo.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.