Termina anche la tappa di Mosca (RUS) della Premier League 2019 di Karate. Ottimi risultati per gli atleti azzurri che conquistano un argento e due bronzi.

Gli azzurri medagliati nella tappa di Mosca della Premier League 2019 di Karate
Gli azzurri medagliati nella tappa di Mosca della Premier League 2019 di Karate (FONTE: https://www.fijlkam.it/karate/news-karate/7346-)

L’ARGENTO DEL TEAM AZZURRO

Si conclude, con degli ottimi risultati, l’ultima tappa di Premier League 2019 di Karate. Cinque finali disputate, nel corso della giornata di ieri, per gli atleti azzurri che si portano a casa una medaglia d’argento ed una di bronzo.

A sfiorare l’impresa dell’oro, sono i ragazzi del team di kata, composto da Alessandro Iodice, Gianluca Gallo e Giuseppe Panagia, che chiudono al secondo posto, dopo una difficilissima finale contro la Turchia, terminata 24.88-25.88, in favore dei turchi.

Queste le dichiarazioni del team al termine della finale: “Abbiamo preparato questa gara in poco tempo, abbiamo molte cose su cui lavorare e ci prepareremo al meglio per la tappa di Madrid. Questo era solo uno degli step che ci avvicineranno ai Campionati Europei di marzo”.

IL RACCONTO DELLE ALTRE MEDAGLIE

Continua, invece, l’ottima scia di medaglie di Viviana Bottaro, al quarto bronzo nel circuito 2019, avendo sconfitto in finale la turca Dilara Eltemur per 25.74 a 24.75.

“Sono soddisfatta soprattutto per i gironi eliminatori dove, nell’ultimo, sono riuscita ad avvicinarmi al punteggio della giapponese Shimizu (25.26 a 25.62) -commenta l’atleta azzurra-. Questo è importante perché significa che stanno notando il mio continuo miglioramento e io sono sempre più consapevole delle mie capacità, posso puntare ancora più in alto”.

Ottimo ritorno per il capitano Luigi Busà, nei -75 kg, capace di salire sul gradino più basso del podio, superando il bielorusso Ivan Kobarau per 2-0.

Queste le sue parole a fine gara: “Sono stato cinico e ho pensato solo a portare a casa la medaglia e i punti olimpici senza voler strafare. Mi dispiace per la semifinale dove avrei potuto spingere di più, ma va bene così. A luglio sono stato operato ad un gomito, non l’ho reso pubblico per non allarmare nessuno, ma questo bronzo unito al precedente conquistato nella Serie A in Cile, conferma che sto bene. Mercoledì compierò 32 anni, mi prenderò una settimana di pausa e poi tornerò a lavorare per Madrid”.

Pur non raggiungendo dei piazzamenti a podio, buoni risultati anche per Angelo Crescenzo (-60 kg) e Silvia Semeraro (-68 kg), entrambi terminati al 5° posto in classifica delle loro rispettive categorie.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di karate anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Karate