Si è conclusa la Premier League di karate a Baku, in Azerbaigian. L’Italia chiude con tre grandi medaglie, tra cui l’argento di Silvia Semeraro e due bronzi di Mangia capra e Perfetto.

Fonte Foto: pagina Facebook FIJLKAM

Si è conclusa oggi la quarta tappa della Premier League di karate a Baku, in Azerbaigian. In corso dal 2 al 4 settembre, hanno partecipato ben 347 atleti, tra cui 23 azzurri.
prima giornata
Nella categoria dei 50 kg del kumite, Erminia  Perfetto conquista subito una finale per il bronzo. L’azzurra ha dominato il suo Round Robin battendo la polacca Maria Depta per 5-1 e la croata Jelena Pehar per 5-0. Approdata ai quarti però, è stata sconfitta dalla venezuelana Yorgelis Salazar (6-1). Dopo il ripescaggio, ha ottenuto la seconda chance contro la tedesca Seden Bugur per il terzo gradino del podio. Per quanto riguarda il kata femminile nessuna tra Sara Soldano e Carola Casale è riuscita ad accedere alle fasi finali.
seconda giornata
Silvia Semeraro stupisce tutti e vola verso la finale per l’oro. L’azzurra nella sua categoria dei 68 kg,  ha dominato il Round Robin vincendo gli incontri con la cinese di Hong Kong Lee Wong Cheuh per 8-0 e con la brasiliana Hellen Rodrigues per 1-0. Ai quarti ha poi battuto l’ucraina Halyna Melnyk con un fantastico 2-0 e in semifinale la kazaka Assel Kanay col risultato netto di 13-3. In finale è stata l’azera Iryna Zaretska a contendergli il primo gradino. Alessandra Mangiacapra, nei 61 kg, conquista una meritata finale per il bronzo. Alessandra ha vinto nel Round Robin ai danni della kazaka Nikol Tsengel per 9-4 e della francese Laura Sivert per 2-0. Ai quarti  stata fermata dalla finalista ucraina Anita Serogina. Il bronzo sarà conteso dalla rumena Malauta Miruna.
terza giornata
La prima a tentare di agguantare l’oro è stata Silvia Semeraro nella categoria dei 68 kg. L’azera Irina Zaretska conosce molto bene l’azzurra e pare che ormai questo duello sia destinato a ripetersi ancora. Purtroppo è proprio la padrona di casa a vincere l’incontro con un 4-4 che lascia subito intendere come Semeraro abbia venduto cara la pelle. Fantastico argento per la nostra italiana che potrà ancora vendicarsi in un prossimo incontro con la Zaretska. Restavano solo due atlete che puntavano al bronzo. Alessandra Mangiacapra, nei 61 kg, ha incontrato la rumena Malauta Miruna imponendosi sul risultato di 5-2. Erminia Perfetto copia la collega e, nei 50 kg, ha steso di netto la tedesca Seden Bugur per 7-0. Due bronzi meritati e molto importanti.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie di karate anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Karate