Si chiudono con due medaglie e tre pass olimpici per Tokyo 2020 i Mondiali di paracanoa andati in scena a Szeged, Ungheria. Esteban Gabriel Farias e Federico Mancarella si portano a casa due argenti (rispettivamenteKL1 200m e KL2 200m) con annesse qualificazioni olimpiche. L’altro pass è arrivato da Veronica Silvia Biglia nel VL2 200m.

Esteban Gabriel Farias, argento. photo credit: www.federcanoa.it

ESTEBAN FARIAS VICECAMPIONE DEL MONDO CON VISTA SU TOKYO

Esteban Gabriel Farias è stato il primo atleta azzurro a conquistare una medaglia per l’Italia ai Mondiali di paracanoa di Szeged, Ungheria. L’italiano, già due volte Campione del Mondo, ha vinto l’argento nel KL1 200 metri con il tempo di 46.17 staccando il pass per le Paralimpiadi di Tokyo 2020. La medaglia d’oro è andata al padrone di casa, l’ungherese Pater Dal Kiss (45.42), bronzo al brasiliano Luis Carlos Da Silva (46.49).

Queste le parole di Farias riportate da www.federcanoa.it

E’ andata meglio di quanto mi aspettassi le condizioni del campo gara non mi hanno agevolato ma ho comunque fatto la mia migliore prestazione in assoluto. E’ una medaglia importantissima anche perché vale la qualificazione olimpica che era l’obiettivo principale. E’ stato un ottimo mondiale

MANCARELLA D’ARGENTO NEL KL2 200M

Anche Federico Mancarella può mettere una medaglia d’argento nel bagaglio per Tokyo 2020. L’italiano della canottieri di Bologna ha chiuso al secondo posto la sua finale del KL2 200m con il tempo di 42.50, più veloce di lui soltanto l’australiano Curtis McGrath (42.35), bronzo al neozelandese Scott Martlew (43.51). Per l’azzurro, quinto alle Paralimpiadi di Rio 2016, si conclude una bella stagione dopo il bronzo conquistato agli Europei e l’argento in coppa del mondo.

VERONICA SILVIA BIGLIA APRE LE DANZE PER I PASS OLIMPICI AZZURRI

Se Farias e Mancarella tornano con una medaglia al collo oltre al pass per Tokyo, la prima gioia in tema di qualificazioni a cinque cerchi è arrivata da una donna. Veronica Silvia Biglia, mamma torinese, ha conquistato il suo posto in Giappone grazie al sesto tempo nel VL2 200m, disciplina appena introdotta ai giochi paralimpici. La finale è stata dominata dalla britannica Emma Wiggs (56.10), seguita dall’australiana Susan Seipel (57.74) e dalla russa Mariina Nikiforova (59.24).

Per le barche non qualificate ci sarà la possibilità di ottenere il pass olimpico ai prossimo Mondiali del 2020. Saranno solamente 4 i posti disponibili per ciascun evento e dovranno comunque essere rappresentati almeno tre continenti. Ogni nazionale può ottenere una sola quota di partecipazione per gara e i posti eventualmente vacanti saranno assegnati ai migliori escusi.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive sulla canoa anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Paracanoa