La 1^ giornata delle Next Gen Atp Finals è iniziata all’insegna di Medveved, di Chung e del nostro Quinzi. E oggi a Rho Fiera si scende di nuovo in campo per la 2^ giornata.

Quanti di voi si aspettavano un Quinzi così nella giornata di esordio delle Next Gen Atp Finals? E che il sudcoreano Chung domasse l’astro nascente Shapovalov? La 1^ giornata delle Next Gen Atp Finals ha riservato molte sorprese e regalato le luci della ribalta a chi, in fondo, partiva dalle retrovie.

Quinzi.jpg

Gianluizi Quinzi, 21 anni, ha perso all’ultimo set contro Rublev, testa di serie numero uno

IL PAGELLONE

QUINZI 7,5 Il patriottismo non ci ha fatto perdere il lume della ragione. Tra l’azzurro (#306) e il quotatissimo Andrej Rublev (#37) ci sono quasi 270 posizioni di differenza nel ranking Atp. Ebbene sì: chi lo avrebbe detto durante la partita? Quinzi è partito a mille (4-1 nel primo set), poi è caduto per due volte, poi è risorto (clamoroso il suo 4-0 nel quarto), poi ha ceduto al tie-break del quinto. Alla fine il “Golia” russo è rimasto in piedi: al nostro “Davide” non è riuscita l’impresa, ma ci ha fatto emozionare. Non capitava dalla finale del torneo di Wimbledon junior 2013. SOGNA RAGAZZO SOGNA

CORIC 7,5 Il più bravo tra i vincitori della prima giornata. Parte col freno a mano tirato nei primi game, dove pare addirittura l’americano Donaldson quello in partita. Poi sale in cattedra e fa suo il match, vincendo due tie-break su tre set. Solido, centrato, con più soluzioni a disposizione. Arriverà fino in fondo TEMPRA BALCANICA

CHUNG 7 Se nasci nell’area geografica limitrofa a quella del Sol Levante non puoi che non risentirne gli influssi. Il ragazzone con gli occhiali da ingegnere ha calma nipponica. Ci mette un set per studiare il “fenomeno Shapovalov”: lo lascia sfogare per un set, facendogli credere che sarà tutto oro quel che luccica. Poi comincia a lavorarlo ai fianchi per studiarne la resistenza. Lo porta spesso al tie-break (il sudcoreano ne vince due di fila), dove la pazienza batte spesso la fretta. Quarto set di amministrazione e Chung va a comandare. OCCHIO ALL’ORIENTALE

MEDVEDEV 6,5 Nell’ultimo torneo di Wimbledon il russo filiforme ha lasciato il segno: giustiziere di Stan Wawrinka al primo turno, eliminato a sorpresa in quello successivo contro il belga Bemelmans e tutta la frustrazione scaricata “fogninanamente” contro il giudice di sedia portoghese Mariana Alves (il finale di partita in cui le rifila una serie di monetine, dandole della venduta, ha fatto il giro del web). A Milano, per fortuna, non si è visto niente di tutto questo. Perso il primo set col connazionale Khachanov,  Medvedev non si è perso d’animo e ha conquistato il match grazie a due tie-break e a un quarto set mai in discussione. Il derby è andato al giocatore “sfavorito”. TUTTO NELLA NORMA

RUBLEV 6 Dare un’insufficienza a chi ha vinto una partita sarebbe sportivamente blasfemo. Eppure, contro il nostro Quinzi, al russo è toccato sudare sette camicie per salvare la faccia. Un dato? Ha vinto due set su tre al tie-break. Dalla testa di serie numero uno del torneo ci si aspettava più costanza di rendimento. Dovesse riuscire a redimersi, comunque, avrebbe grossissime chanches di vittoria finale. MINIMO SINDACALE

KHACHANOV 5,5 Che avesse un impegno nel post-partita? Lo abbiamo provocatoriamente pensato vedendolo all’opera dal secondo set in poi. Aggressivo quando non serviva, distratto quando non occorreva. Si fa rivoltare come un calzino dal connazionale Medvedev senza opporre resistenza. CHI L’HA VISTO

DONALDSON 5 “Much ado about nothing”. In molti avevano visto un parallelo tra la sua qualificazione alle Atp Finals junior e quella di Jack Sock alle senior di Londra, sintomo della rinascita della scuola tennistica a stelle e strisce. Cattiva la prima e brutto il modo con cui abbandona il campo: senza firmare autografi, a testa china, stizzito. LA MIA PARTE INTOLLERANTE

SHAPOVALOV 4,5 Il “più Next Gen” di tutti per età, nazionalità, temperamento. Il  biondino 19enne è cresciuto in Canada, è nato in Israele da genitori russi, ha l’atteggiamento di quello che spaccherà il mondo. Ordine: il talento c’è, ma serve tempo. RIMANDATO A SETTEMBRE

Ranking.jpg

2^ GIORNATA: IL PROGRAMMA

Ecco le gare della 2^ giornata in programma oggi:
alle ore 14 Khachanov (#2 Rus)-Donaldson (#5 Usa) Gruppo B
a seguire Rublev (#1 Rus)-Chung (#6 Cor) Gruppo A
alle ore 19 Shapovalov (#3 Can)-Quinzi (wc Ita) Gruppo A
a seguire 
Coric (#4 Cro)-Medvedev (#7 Rus) Gruppo B
La situazione nei due raggruppamenti dopo la 1^ giornata:
Gruppo A: risultati Shapovalov-Chung 1-3, Rublev-Quinzi 3-2; classifica Chung e Rublev 3; Quinzi e Shapovalov 0.
Gruppo B: risultati Khachanov-Medvedev 1-3, Coric-Donaldson 3-0; classifica Coric e Medvedev 3; Khachanov e Donaldson 0.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di tennis anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Simone Lo Giudice
Dietro un'atleta c'è sempre una storia... Qui per raccontarvi calcio, tennis e molto altro.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Tennis