Cinque medaglie (un oro, tre argenti, un bronzo) non bastavano all’Italia, che ne conquista altre due nel quarto giorno di gare delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022. C’era grande attesa per il curling, con la finalissima degli imbattuti Amos Mosaner e Stefania Constantini nel Mixed Team, che ci regalano uno strepitoso oro. Arriva l’argento, invece, dalla sprint dello sci di fondo con Pellegrino, mentre Fischnaller conferma il tabù olimpico e chiude quarto nello snowboard. Steccano Paris e Innerhofer in Super-G. Rivivi le gare col nostro LIVE. 

OLIMPIADI INVERNALI LIVE, DAY 4: RIVIVI LE GARE DEGLI AZZURRI!

L’Italia conquista due nuove medaglie e, dopo aver festeggiato l’argento di Federica Brignone nello slalom gigante e l’oro di Arianna Fontana nei 500m dello short track, porta a sette le medaglie. La prima arriva dal Mixed Team del curling: alle 13.05 Amos Mosaner e Stefania Constantini sfidavano la Norvegia per l’oro, che viene conquistato: 8-5 e grande prestazione degli azzurri. L’altra, d’argento, arriva dallo sci di fondo, con Federico Pellegrino che cede solo a Klaebo e bissa il risultato di PyeongChan. Il 41enne Roland Fischnaller, invece, vede sfumare i sogni di medaglia chiudendo quarto nello snowboard. Stecca totalmente il Super-G maschile: pessimi risultati per Marsaglia e Paris, out Innerhofer. Si qualificano al programma libero del pattinaggio di figura Grassl e Rizzo. Italia in gara anche nello snowboard e nella sprint femminile, nella 20km maschile del biathlon e nello slittino femminile, oltre che nei 1.500m maschili dello speed skating con Alessio Trentini. Rivivete tutte le gare col LIVE di AdG.

15.15 – Si è conclusa la gara dello slittino femminile, ultima prova odierna: oro Geisenberger in 3.53.434, ed è doppietta con Berreiter (+0.493). Bronzo russo con Ivanova (+1.053). Le azzurre: 10a Voetter (+2.523), 13a Hofer (+3.088), 15a Nina Zoeggeler (+3.530). Peccato per la brutta ultima manche di Verena Hofer, che scivola dall’ottava piazza alla 13ma. 

15.10 – Tu chiamale se vuoi… emozioni: Amos Mosaner e Stefania Constantini sul podio con la medaglia d’oro. It’s curling to Rome!

14.45 –  OROOOOOOOOOOOOOOOOOOO! L’ennesima mossa fenomenale di Stefania Constantini spazza via i due possibili punti della Norvegia e ci regala la medaglia d’oro! L’Italia vince 8-5, Amos Mosaner e la 22enne sono campioni olimpici nel Mixed Team del curling! DA IMBATTUTI, con 11 vittorie su 11 gare. Settima medaglia azzurra: due ori, quattro argenti, un bronzo. 

14.33 – Due punti per la Norvegia, che accorcia le distanze al termine del settimo end. L’ottavo ed ultimo periodo si conclude con Mosaner e Constantini in vantaggio col punteggio di 7-5. Forza ragazzi!

14.19 – Un altro punto per l’Italia! Amos Mosaner e Stefania Constantini si portano sul punteggio di 7-3 al termine del sesto end. Incrociamo le dita.

14.05 – Molto freddi i norvegesi, che conquistano un punto in extremis nel quinto end. Punteggio di 6-3, Mosaner e Constantini mantengono un ampio vantaggio.

14.00 – Finita la terza manche dello slittino. Mantiene la leadership Geisenberger, tempo di 2.55.051 e 330 millesimi su Berreiter, con la russa Ivanova terza a otto decimi. Le italiane: 8a Hofer (+1.907), 9a Voetter (+1.991), 16a Nina Zoeggeler (+2.658). Alle 14.35 la quarta ed ultima run.

13.51 – CHE MANCHE DI COSTANTINI E MOSANER! Gli azzurri mandano in tilt i norvegesi, che sbagliano completamente l’ultimo tiro, e portano a casa tre punti. Chiudiamo il quarto end con un ampio margine: punteggio di 6-2!

13.38 – Un buon tiro conclusivo della Norvegia riduce quella che poteva essere la manche perfetta dell’Italia, che aveva quattro potenziali punti nella “zona rossa”. Constantini e Mosaner ottengono un solo punto, passiamo in vantaggio: 3-2!

13.27 – Che mano strepitosa per l’Italia nel secondo end del curling, Mixed Team! Stefania Constantini ed Amos Mosaner ottengono due punti, pareggiano i conti e per un soffio non ottengono anche il terzo. Punteggio sul 2-2, Norvegia riagguantata.

13.20 – In corso la terza manche dello slittino. Le prime venti accederanno alla quarta, tutte le azzurre dovrebbero centrare l’obiettivo.

13.17 – ARGENTOOOOOOOOOOOOO! Klaebo non si fa beffare una seconda volta, marca Pellegrino per tutta la sprint e gli chiude l’interno nella volata. Oro al fenomeno norvegese e argento per Chicco, che bissa il piazzamento di quattro anni fa. Terzo il russo Terentjev.

13.13 – Inizia male la finalissima per Amos Mosaner e Stefania Constantini nel Mixed Team del curling: la Norvegia marca due punti e ci ruba la mano, portandosi sul 2-0.

13.08 – Sprint femminile: oro alla svedese Sundling ed è doppietta, con l’argento della coinnazionale Sundling. Terza la statunitense Diggins.

13.05 – Inizia ufficialmente la finalissima del Mixed Team del curling. Amos Mosaner e Stefania Constantini sfidano la Norvegia per un sogno. FORZA RAGAZZI!

12:52 – L’azzurro Federico Pellegrino conquista il primo posto alle semifinali dello sci di fondo sprint maschile TL e vola in finale! Grande prestazione per l’atleta tricolore che taglia il traguardo in 2:52.17 davanti al norvegese Klaebo. Pellegrino ora potrà puntare all’oro

12:47 – Federico Pellegrini si prepara a partire nelle semifinali di sci di fondo sprint maschile TL. Deve puntare ai primi posti della batteria per puntare alla finale e a un possibile medaglia

12:12 – Grandissima priva di Federico Pellegrino ai quarti di finale nello sci di fondo sprint maschile TL! L’azzurro con uno sprint finale guadagna la prima posizione e taglia il traguardo in 2:53.08, guadagnando la semifinale. Davide Graz taglia il traguardo al sesto posto e abbandona la gara

12:05 – Hanno inizio i quarti di finale dello sci di fondo sprint maschile TL. Per l’Italia nella seconda batteria gareggiano entrambi gli azzurri Federico Pellegrino e Davide Graz. I primi due atleti passano al turno successivo

11:51 – Alessio Trentini non vince il confronto con il cinese Wang nei 1500 metri maschili del pattinaggio di velocità, taglia il traguardo in 1:48.33 e si piazza in nona posizione

11:50 – Mentre si chiude l’avventura azzurra dello sci di fondo femminile, si apre quella dei 1500 metri maschili del pattinaggio di velocità. Per l’Italia c’è Alessio Trentini che sfida il cinese Wang

11:46 – Anche Lucia Scardoni non riesce a fare meglio delle tre azzurre che l’hanno preceduta. Per lei sesto posto a 3:27.07 e addio alle semifinali per l’Italia

11:42 – L’ultima speranza azzurra, per il passaggio dei quarti di finale dello sci di fondo sprint femminile TL, sono affidate a Lucia Scardoni che parte ora nella terza batteria

11:40 – Greta Laurent parte molto bene ma non riesce a recuperare il distacco che si forma a metà gara tra le prime tre. L’azzurra perde molto terreno nel finale e taglia il traguardo al sesto posto in 3:27.0. Anche l’atleta valdostana non passa il turno, rimane ancora in gara Lucia Scardoni. Passano il turno la svedese Dahlqvist e la norvegese Weng

11:36 – Nella seconda batteria l’azzurra Greta Laurent tenterà di fare meglio della Ganz, obbiettivo ancora i primi due posti per passare il turno

11:34 – Caterina Ganz non passa il turno, taglia il traguardo al sesto posto con il tempo di 3:24.04 e deve dire addio alla semifinale

11:30 – Sono cominciati i quarti di finale dello sci di fondo sprint femminile TL. Nella prima batteria l’azzurra Caterina Ganz punta ai primi due posti per superare il turno. L’Italia gareggia con tre azzurre: Caterina Ganz, Greta Laurent e Lucia Scardoni

11.05 – Biathlon, i risultati della 20km: oro al francese Quentin Fillon Maillet in 48’47”4, precedendo Smolski (zero errori) di 14”8 e Johannes Boe di 31”1. Gli italiani: 14° Windisch a 2’38”, 27° Hofer a 3’56”, 48° Bionaz a 5’57”, 63° Bormolini a 7’01”.

10.40 – Non arriverà nessuna medaglia dalla 20km del biathlon: Dominik Windisch e Lukas Hofer chiudono con due errori, molto lontani dalla zona-podio in termini cronometrici. Molti errori invece per Bormolini (5) e Bionaz (3).

10.29 – Un errore per Dominik Windisch che, come Hofer, chiude con due errori totali al poligono. Ora attendiamo la sua posizione finale in classifica.

10.28 – Cinque su cinque e 18/20 per Lukas Hofer, che sta facendo una buona prova: enorme rammarico per quei due errori al secondo poligono, altrimenti si sarebbe potuto mettere seriamente in mostra.

10.19Primo errore per Dominik Windisch, che esce dal terzo poligono (15km) in nona posizione dopo aver subito il primo minuto di penalità.

10.18 – Si riscatta nel terzo poligono Hofer: cinque su cinque e gara che si rimette parzialmente in carreggiata. Bene anche Bormolini nel suo primo poligono di tiro: percorso netto!

10.13 – Passa indenne al secondo poligono Dominik Windisch, che però non sembra velocissimo sugli sci. Due errori invece per Lukas Hofer, che di fatto cestina ogni velleità di classifica nella 20km del biathlon.

10.12 – Sono dunque cinque gli azzurri ai quarti della sprint a tecnica libera: Greta Laurent (25a), Lucia Scardoni (29a) e Caterina Ganz (30a) al femminile, Federico Pellegrino (6°) e Davide Graz (25°) al maschile. Appuntamento alle 11.30 con le ragazze, alle 12 con gli uomini.

10.11 – Avanzano due azzurri ai quarti della sprint tecnica libera maschile. Federico Pellegrino è comodamente , mentre Davide Graz si qualifica in 25a posizione. Out Francesco De Fabiani (35°) e Maicol Rastelli (51°). Miglior tempo del francese Chanavat, 3° Klaebo.

9.58 – Ottimo primo poligono per Lukas Hofer! L’azzurro fa cinque su cinque e inizia nel migliore dei modi la sua 20km! Tra poco arriverà Windisch alla postazione di tiro. Ed è cinque su cinque anche per Dominik!

9.51 – Chiude in 2.49.55 Federico Pellegrino, 4° provvisorio alle spalle dei francesi Chanavat e Jouve e del cinese Wang. Il passaggio del turno sarà una semplice formalità per l’azzurro, apparso in difficoltà nel rettilineo finale.

9.47 – Iniziano a partire gli atleti della sprint maschile a tecnica libera: l’Italia punta tutto su Federico Pellegrino, e schiera anche Francesco De Fabiani, Davide Graz e Maicol Rastelli.

9.31 – Partono i primi atleti della 20km di biathlon. Per l’Italia Hofer, Windisch, Bormolini e Bionaz.

9.28 – Alle 9.45, invece, le qualificazioni maschili della sprint tecnica libera. Prima, però, partirà la 20km di biathlon maschile.

9.25 – L’Italia porta tre atlete ai quarti della sprint tecnica libera femminile: 25a posizione per Greta Laurent, 29a Lucia Scardoni e 30a Caterina Ganz, che artiglia l’ultimo posto utile. Out Cristina Pittin col 47° tempo. Miglior crono della svedese Sundling.

9.00 – Iniziano le qualificazioni della sprint femminile dello sci di fondo. schieriamo Greta Laurent, Caterina Ganz, Lucia Scardoni e Cristina Pittin. Passano le migliori trenta, su un totale di 91 atlete iscritte

8.49 – PGS maschile dello snowboard: oro a Karl, argento Mastnak, bronzo Wild. Quarto uno sfortunato Roland Fischnaller.

8.46 – Sfuma con uno sfortunato errore all’ultima porta il sogno di Roland Fischnaller, che esce di pista e chiude al 4° posto. Il 41enne manca il bronzo nella sua sesta Olimpiade e vede proseguire il tabù: vittoria per il russo Wild.

8.40 – Non sfugge il prevedibile oro ad Ester Ledecka, che domina anche la finalissima e bissa l’oro di PyeongChang: la slovacca sconfigge l’austriaca Daniela Ulbing, che è argento. Bronzo per la slovena Kotnik.

8.33 – Errore e sogno della finale che sfuma per Roland Fischnaller, che si trovava in leggerissimo vantaggio sull’austriaco Benjamin Karl. Il 41enne accede alla finalina per il bronzo, dove sfiderà il russo Wild.

8.27 – Definita la finale femminile del PGS dello snowboard: Ester Ledecka sfiderà l’austriaca Ulbing. Semifinali maschili: Mastnak vs Wild, Karl vs Fischnaller.

8.22 – SEMIFINALE! Grandissima vittoria per Roland Fischnaller, che rifila 51/100 a Prommegger nella sfida tra i due super-esperti dello snowboard e vola all’atto successivo. Sfiderà l’austriaco Benjamin Karl.

8.21 – Ora tocca a Roland Fischnaller, che sfida il 41enne e suo coetaneo Prommegger.

8.18 – Clamorosa eliminazione nello #snowboard! Il russo Wild elimina, per un solo centesimo, il favorito Sang-Ho Lee, che aveva dominato le qualificazioni!

8.04 – Roland Fischnaller sfiderà il 41enne, suo coetaneo, Andreas Prommegger nei quarti di finale dello slalom gigante parallelo dello snowboard. Una sfida tra highlander: Fisch è alla 6a Olimpiade, l’austriaco alla quinta.

8.02 – Guadagna subito e spinge Kosir all’errore Roland Fischnaller: vittoria autorevole e passaggio ai quarti per il 41enne azzurro, unico superstite del contingente italiano. Il veterano insegue la medaglia alle Olimpiadi, l’unico successo che gli manca. 

7,55 – Out anche Daniele Bagozza, che vanifica una buona prova con un errore. Passa il fortissimo sudcoreano Sang-Ho Lee, autore del miglior tempo nelle qualificazioni.

7.52 – Grave errore ed eliminazione per Mirko Felicetti, proprio quando aveva rimontato e superato il polacco Kwiatkowski nella seconda serie degli ottavi del gigante parallelo. Sfortunato l’azzurro.

7.48 – Tutto pronto per gli ottavi dello slalom gigante parallelo maschile dello snowboard: nella seconda serie Felicetti contro Kwiatkowski, nella quarta Bagozza contro Lee Sang-Ho, nella settima Roland Fischnaller contro Kosir.

7.37 – Tenta di strafare per tenere il passo di Ledecka, la nostra Nadya Ochner, e finisce mestamente out a metà percorso. La slovacca e dominatrice del gigante parallelo passa il turno, l’azzurra è eliminata.

7.30 – Iniziano gli ottavi dello snowboard con la prova femminile. Nella quarta serie, la nostra Ochner sfiderà la dominatrice Ester Ledecka.

6.31 – Il prossimo appuntamento azzurro sarà con gli ottavi dello snowboard: dalle 7.30 le prove femminili, quelle maschili dovrebbero essere alle 7.50 circa.

6.29 – Sorridono Daniel Grassl e Matteo Rizzo: entrambi gli azzurri accedono al programma libero del pattinaggio di figura maschile, rispettivamente al 12° (90.64pti) e al 13° posto (88.63pti). Guida lo statunitense Nathan #Chen, autore del nuovo record mondiale con 113.97pti

6.20 – Un risultato strepitoso dalle qualificazioni del pattinaggio di figura: lo statunitense Nathan Chen ottiene il nuovo record mondiale dello short program con lo strepitoso punteggio di 113.97.

6.01 – Torniamo al pattinaggio di figura, da dove arriva un’altra buona notizia. Si qualifica in scioltezza anche Daniel Grassl, che sorpassa proprio Rizzo al 7° posto: punteggio di 90.64 e accesso al programma libero che non è in discussione.

5.56 – Gli accoppiamenti degli ottavi maschili dello snowboard: Felicetti vs Kwiatkowski (2), Lee Sang-Ho vs Bagozza (4), Fischnaller vs Kosir (7). Appuntamento a partire dalle 7.50 circa. Ricordiamo che prima, nel femminile, Ochner sfiderà Ledecka.

5.55 – Terminate le qualificazioni dello snowboard maschile. Passano il taglio tre dei quattro azzurri: 6° Roland Fischnaller, 12° Mirko Felicetti, 16° ed ultimo qualificato Daniele Bagozza. Out per 1/100 Edwin Coratti. Miglior tempo del sudcoreano Lee Sang-Ho.

5.50 – La classifica definitiva del Super-G maschile, da dimenticare per l’Italia. Oro a Matthias Mayer in 1.19.94, sul podio Cochran-Siegle (+0.04) e Kilde (+0.42), con Sejersted (+0.74) e Kriechmayr (+0.76) nei primi cinque: top-10 per Crawford, Baumann, Sander, Giezendanner e Philp. Disastro Italia: 18° Marsaglia a 2”22, 21° Paris a 2”68. Out Innerhofer, Feuz e Odermatt.

5.45 – Novità dallo short program del pattinaggio di figura: Matteo Rizzo ha appena terminato la sua prova, chiudendo con 88.63pti e migliorando di parecchio il suo season best. 7a posizione e qualificazione al programma libero già ufficiale: ora tocca a #Grassl

5.20 – Coi suoi tre ori in tre edizioni consecutive delle Olimpiadi (discesa Sochi, Super-G PyeongChang e Pechino), Matthias Mayer eguaglia il record di Deborah #Compagnoni: l’azzurra vinse il Super-G nel 1992 e il gigante a Lillehammer (1994) e Nagano (1998).

5.18 – Esulta Matthias Mayer, che conquista l’oro nel Super-G: terzo oro in tre Olimpiadi consecutive per l’austriaco, dopo le vittorie di Sochi (discesa) e PyeongChang (Super-G). Sul podio Cochran-Siegle e Kilde. Lontanissimi gli azzurri: 17° Marsaglia (+2.22), 19° Paris (+2.68), out Innerhofer. 

5.14 – Appuntamento alle 7.30 per gli ottavi dello snowboard femminile. Sfida impossibile per Nadya Ochner, che affronterà proprio la dominatrice Ledecka nella quarta serie.

5.13 – Si qualifica per gli ottavi di finale dello snowboard col 16° ed ultimo tempo Nadya Ochner, approfittando di una squalifica. Ha rischiato a lungo di restare fuori per 1/100. Mestamente ultima, con un tempo alto, Lucia Dalmasso. Miglior tempo di Ledecka, con 3” su tutte.

5.01 – Prova estremamente deludente anche per Matteo Marsaglia, lontanissimo dal podio e dalle prime posizioni: perde un secondo nella parte finale, tutta di percorrenza e scorrevolezza. 15° posto a 2″22, davanti al solo Paris. Super-G da archiviare e dimenticare per gli azzurri. 

4.59 – Ora tocca a Matteo Marsaglia, che aveva accusato il dt Rinaldi di avergli ordinato di rinunciare (con una scusa) al Super-G per far gareggiare Mattia Casse, già rientrato in Italia. Vedremo come si comporterà il terzo azzurro dopo le forti polemiche di ieri.

4.49 – TV break per il Super-G. Dopo venti atleti guida sempre Mayer in 1.19.94, precedendo Cochran-Siegle (+0.04) e Kilde (+0.42): top-5 per Sejersted (+0.74) e Kriechmayr (+0.76). 14° ed ultimo Dominik Paris a 2”68. Out Innerhofer, Feuz, Odermatt e Franz.

4.43 – Prosegue la maledizione per Christof Innerhofer: un errore nella parte alta condiziona tutta la sua gara, e poi arriva la caduta a metà tracciato. Due gare, due volte out per l’altoatesino, che probabilmente sta vivendo le sue ultime Olimpiadi. 

4.34 – Grande gara anche per lo statunitense Cochran-Siegle, secondo a soli 4/100. Kilde scivola in terza posizione. Out invece Feuz.

4.33 – Strepitoso finale di gara per Matthias Mayer! L’austriaco si candida all’oro con una grandissima prestazione, nella quale passa da 23/100 di ritardo nel terzo intermedio a 42/100 di vantaggio all’arrivo su Kilde. Tempo di 1.19.94

4.19 – Clamoroso! Il favorito Odermatt è out dopo un grave errore sul piano!

4.17 – Qualificazioni in corso anche per lo snowboard maschile. Schieriamo Roland Fischnaller, Edwin Coratti, Mirko Felicetti e Daniele Bagozza.

4.15 – Di tutt’altra fattura la gara di Kilde: un secondo di vantaggio su Pinturault e tempo di 1.20.36, che lo candida alle medaglie e all’oro.

4.13 – Super-G da dimenticare per Dominik Paris. Mai davvero in gara, troppo impreciso e autore di svariati errori, termina 5° ed ultimo a 1”26 da Pinturault, che non aveva incantato nella parte finale. Le sue Olimpiadi si chiudono, mestamente, senza medaglie.

4.10Ci siamo, tocca a Dominik Paris in un Super-G decisamente atipico, con un tracciato che potrebbe favorire i discesisti. Il tempo da battere è di Pinturault, 1.21.36.

4.01 – Primo riferimento cronometrico: Rogentin chiude in 1.21.57. Seguiranno Bailet, Pinturault, Gino Caviezel e Ganong prima del nostro Dominik Paris.

3.58 – Il tracciato del Super-G, per una questione di pista e di neve artificiale, sarà molto simile a quello della discesa, ma con una durata minore. Aprirà le danze lo svizzero Rogentin.

3.55 – Cinque minuti al via del Super-G maschile: col pettorale 6 Dominik Paris, col 18 Christof Innerhofer e col 23 Matteo Marsaglia. 47 atleti compongono la startlist, Odermatt è il favorito con Kilde. Medaglie difficili.

3.45 – In corso le qualificazioni dello snowboard femminile. In gara le nostre Nadya Ochner e Lucia Dalmasso. La grande favorita è Ester Ledecka.

3.22 – Solo sei atleti hanno completato le rispettive routine nelle qualificazioni del pattinaggio di figura, short program maschile. Guida, per ora, il cinese Jin Boyang con 90.98pti.

2.29 – Iniziata ufficialmente la gara maschile del pattinaggio di figura: il canadese Roman Sadovsky inaugura lo short program con un’esibizione problematica, e ottiene solo 62.77pti. Come dicevamo poc’anzi, dovremo attendere a lungo Grassl e Rizzo, in lista come 23° e 24°.

2.21 – Tutto pronto per l’inizio delle qualificazioni dello short program maschile del pattinaggio di figura: schieriamo Daniel Grassl e Matteo Rizzo, in gara per 23° e 24°. Dovremmo aspettarli per 1h circa. Passano i primi 24 (su 30, diventati 29 dopo la positività al COVID-19 dello statunitense Zhou).

2.15 – Ci siamo, inizia la giornata di gare degli azzurri. Si parte dal pattinaggio di figura, e dallo short program maschile: impegnati Daniel Grassl e Matteo Rizzo, 19 e 23 anni rispettivamente.

2.00 – Alle 13.05 l’appuntamento più atteso: Amos Mosaner e Stefania Constantini, che hanno già fatto la storia ottenendo la prima e iconica medaglia del curling, sfidano la Norvegia per l’oro. Abbiamo già battuto la Norvegia (11-8) nel girone, e siamo in serie positiva: dieci gare, dieci vittorie e dieci strepitose prestazioni dei nostri ragazzi.

1.55 – Alle 12.50, invece, riecco lo slittino con la terza manche. Si parte da questa situazione: guida Geisenberger, con Hofer 8a, Voetter 12a e Nina Zoeggeler 16a. La manche decisiva per le medaglie, che non sono cosa nostra, sarà alle 14.35 e concluderà la giornata di gare.

1.50 –  Nel mezzo dello sci di fondo si inserisce lo speed skating: l’Italia schiera Alessio Trentini nei 1.500m.

1.45 –  Alle 9.50, invece, inizia il percorso della sprint maschile. L’atleta più atteso è Federico Pellegrino (argento a PyeongChang), ma schiereremo anche Davide Graz, Francesco De Fabiani e Maicol Rastelli. Alle 11.55 gli eventuali quarti, alle 12.35 le semifinali, alle 13 invece la finalissima.

1.40 –  Lo snowboard dunque impegnerà l’intera mattinata, in caso di qualificazione degli azzurri, e dopo si passerà allo sci nordico. Alle 9 inizia il percorso della sprint femminile: l’Italia schiera Caterina Ganz, Greta Laurent, Cristina Pittin e Lucia Scardoni. Dalle 11.30 gli eventuali quarti, dalle 12.25 le semifinali, alle 12.47 la finalissima.

1.35 –  Appuntamento alle 4.07, invece, col qualification round dello snowboard maschile: impegnati Roland Fischnaller (da medaglia), Daniele Bagozza, Edwin Coratti e Mirko Felicetti. Anche qui il programma sarà serrato: alle 5.01 l’elimination round, alle 7.48 gli ottavi, per poi proseguire con quarti (8.15), semifinali (8.30) e finalissima fissata per le 8.43.

1.30 – Alle 4, invece, tocca agli azzurri dello sci alpino: Dominik Paris, Christof Innerhofer e Matteo Marsaglia gareggiano nel Super-G. Medaglie difficili: nessuno dei tre ha lottato per il podio in stagione nella disciplina e Domme ha fornito brutte prestazioni. Il grande favorito è Odermatt.

1.25 –  Si prosegue con le qualificazioni dello snowboard femminile: in gara Nadya Ochner e Lucia Dalmasso, appuntamento alle 3.40. Se passeranno il turno, via ai turni successivi: dalle 4.34 l’elimination run, dalle 7.30 ottavi, quarti (8.06), semifinali (8.24) e finalissima, fissata per le ore 8.36.

1.20 – La giornata di gare inizia alle 2.15, con l’Italia impegnata nelle qualificazioni dello short program maschile del pattinaggio di figura: in gara Daniel Grassl e Matteo Rizzo.

OLIMPIADI INVERNALI: ULTIME NEWS E RISULTATI

News sulle Olimpiadi Invernali Pechino 2022 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Biathlon