Le Olimpiadi riservano altre soddisfazioni all’Italia. La spedizione azzurra ottiene il suo quinto oro grazie a Ruggero Tita e Caterina Banti nella vela. E poi c’è grande attesa per il ciclismo su pista che vede gli italiani in finale nell’inseguimento a squadre da detentori del nuovo record del mondo. Disastrosa invece la spedizione della pallavolo maschile italiana. La selezione di Gianlorenzo Blengini si arrende al quinto set all’Argentina.

VELA: TITA/BANTI D’ORO

La Medal Race doveva solo ufficializzare e così è stato: Ruggero Tita e Caterina Banti hanno meritatamente conquistato la medaglia d’oro nei Nacra 17. Dopo dei piazzamenti fantastici nelle regate, chiuse quasi perennemente nella Top 3 (4 vittorie, 3 secondi e 2 terzi posti), gli azzurri hanno fatto gara sulla Gran Bretagna, unica rivale che avrebbe potuto strappare l’oro agli azzurri. Tita/Banti hanno concluso la Medal Race al 6° posto, appena dietro i britannici. Il piazzamento è stato sufficiente per mettersi al collo a medaglia più prestigiosa.

Qui, la cronaca della Medal Race azzurra.

CICLISMO SU PISTA: RECORD DEL MONDO E FINALE PER GLI AZZURRI

INSEGUIMENTO MASCHILE

Strepitoso quanto successo nella semifinale dell’inseguimento maschile tra gli azzurri e la Nuova ZelandaGannaConsonniLamon Milan hanno sconfitto i neozelandesi, guadagnandosi la finale per la medaglia d’oro, grazie ad una superba manche da parte di Filippo Ganna, capace di recuperare ben 6/10 negli ultimi 700m. La prestazione azzurra, oltre alla conquista della finale, è valsa il nuovo record del mondo: 3:42.307, solo 90/1000 più veloce della Nuova Zelanda. Gli azzurri sfideranno domani la Danimarca nella finale per l’oro.

INSEGUIMENTO FEMMINILE

BalsamoBarbieriPaternoster Guazzini hanno sfidato la Germania nella semifinale dell’inseguimento femminile. Il banco si è dimostrato più arduo del previsto: le tedeschi non hanno avuto problemi a qualificarsi per la finale, fissando anche il nuovo record del mondo in 4:06.166, dopo che lo stesso era appena stato battuto dalla Gran Bretagna (4:06.748) nella semifinale precedente. Le azzurre hanno chiuso invece con il tempo di 4:10.073, insufficiente per la finalina valida per il bronzo ma che comunque è valso il record italiano alle nostre ragazze. Le quattro cicliste italiane hanno poi disputato la finale per il 5°/6° posto contro la Nuova Zelanda, chiudendo la loro Olimpiade in 6^ posizione, con il tempo di 4:11.108, a soli 76/1000 dal 5° posto.

VOLLEY MASCHILE: ITALIA ELIMINATA AL TIEBREAK

25-21, 23-25, 22-25, 25-14, 12-15. Era Dalle Olimpiadi del 1996 che l’Italia arrivava nella top-4 del volley, ma quest’anno non sarà così. Un match che gli Azzurri hanno giocato bene a fasi alterne, ottimo primo set, quarto set devastante, secondo e terzo in cui gli Azzurri hanno subito i colpi argentini, il quinto, invece, ci ha visto avanti di due punti, il pareggio ed il sorpasso dell’Albiceleste ci ha tagliato le gambe.

Qui, la cronaca della partita.

BASKET: ITALBASKET FUORI AI QUARTI

Finisce ai quarti di finale l’avventura olimpica dell’ItalBasket. Gli azzurri sono stati sconfitti dalla Francia 84-75. Una partita fortemente equilibrata nel corso del 1° tempo: l’Italia viene sorretta dalle giocate di Gallinari Fontecchio, la Francia mantiene contatto grazie a BatumFournier Gobert. Il 3° quarto è decisivo per le sorti della partita: la Francia piazza un break di 9 punti, parziale che non verrà più recuperato dagli azzurri. Melli Mannion giocano al di sotto del loro potenziale e l’Italia chiude la sua esperienza olimpica ad un passo dalle semifinali.

Qui, la cronaca del match.

NUOTO SINCRO: ITALIA SEMPRE SESTA

Non è cambiata particolarmente la situazione di Linda Cerruti e Costanza Ferro rispetto a ieri. Le due azzurre restano ancora in sesta posizione dopo la seconda giornata di gare, con 182.3035 punti. Al comando resiste la coppia russa composta da Svetlana Kolesnichenko e Svetlana Romashina a quota 195.0079. Seguono Cina e Ucraina.

ARRAMPICATA SPORTIVA: DISTANTI PICCOLRUAZ E FOSSALI

Michael Piccolruaz e Ludovico Fossali sono impegnati nelle qualificazioni alla finale di arrampicata sportiva. I due azzurri devono cercare di mantenersi nelle prime 8 posizioni, valide per la qualificazione alla finale. Il ranking generale, va ricordato, è dato dalla somma dei punti ottenuti nelle tre discipline dell’arrampicata sportiva: speedboulder lead. Gli 8 atleti col minor punteggio avranno accesso alla finale.

Nello speedPiccolruaz si è piazzato , ottenendo 8 punti, grazie al tempo di 6.33 della prima runFossali è andato invece incontro a qualche piccolo errore, piazzandosi 13° (13 punti ottenuti quindi) con il tempo di 6.71.

Nel boulderPiccolruaz ha chiuso 11° con 1 top e due zone. Fossali, invece, ha chiuso ultimo, non riuscendo a raggiungere nemmeno una zona in nessuno dei 4 problemi.

Nel lead invece Piccolruaz perde ulteriormente terreno e conclude in quindicesima posizione, quattro posizioni davanti a Fossali.

NOTIZIE EXTRA AZZURRE

Simone Biles ha vinto la medaglia di bronzo nella trave dopo essersi ritirata dalla gara a squadre e dalle altre gare individuali alle Olimpiadi di Tokyo 2020, a causa dei suoi problemi di salute mentale, che rendevano pericolosa ogni sua attività sportiva. L’americana ha chiuso il suo esercizio con 14.000 punti, al 3° posto dietro le cinesi Chenchen Guan, oro con 14.633 punti, e Xijing Tang, argento con 14.233.

OLIMPIADI TOKYO 2020: NEWS, RISULTATI E MEDAGLIERE AGGIORNATO

News sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.