Diciassette anni dopo, l’Italbasket arriva a giocarsi un quarto di finale alle Olimpiadi. Gli azzurri di Meo Sacchetti, trascinati sul campo da uno strepitoso gruppo, sfidano la Francia, bronzo agli ultimi Mondiali dopo aver eliminato gli USA. E arriva l’eliminazione, col punteggio di 84-75 nonostante un grande finale.

OLIMPIADI TOKYO 2020, BASKET: ITALIA OUT AI QUARTI

La giornata della storia è arrivata. A diciassette anni dall’ultima volta (Atene 2004, argento), e dopo aver saltato tre Olimpiadi consecutive, l’Italbasket gioca un meritatissimo quarto di finale a Tokyo 2020. Gli azzurri l’hanno acciuffato battendo la Nigeria, e sfidano una Francia rivelazione dei Giochi: i transalpini, bronzo mondiale, hanno sconfitto gli USA nel girone e non vanno sottovalutati, vista la loro grande fisicità. Gli azzurri partono con questo quintetto: Pajola, Tonut, Polonara, Fontecchio, Polonara, Melli. Entreranno in seguito e si prenderanno la scena e il minutaggio Nico Mannion e Danilo Gallinari. Partenza vibrante: per due minuti nessuno marca punti, poi il match si sblocca: l’Italia allunga sul 6-2, ma si sveglia Gobert. Polonara trova la tripla, e ancora Gobert: al termine del primo quarto, il giocatore di Utah e Fournier arriveranno a 8pti ciascuno. Più squadra l’Italia, che attua una grande difesa nel primo periodo sopperendo alla differenza di statura, più individualista (per ora) la Francia: chiudiamo davanti 25-20 dopo il primo quarto.

La reazione francese però è matura, e arriva con l’uno-due di Heurtel e la tripla di Batum: parità. Il lunghissimo centro Fall (216cm, 125kg) fa impazzire i difensori azzurri: Pajola e Gallinari non lo tengono, e la Francia trova un parziale di 9-0 per portarsi avanti 33-27. Mannion e il Gallo ci fanno reagire, Polonara ci riporta avanti con una tripla: 40-39 a due minuti dal termine. Ma un’ultima azione sprecata ci fa chiudere sotto a metà match: 43-42 Francia, ma l’Italia c’è nonostante il 26% da tre. Il terzo quarto non inizia benissimo: parziale vincente francese, reagiamo con Polonara e torniamo a -1. Poi entra Nando De Colo, veterano e playmaker che sbilancia la sfida con cinque assist, facendo impazzire i nostri difensori: Francia a +7, poi a +11, poi a +13 con la tripla di Fournier. Azzurri tesi, con Polonara stanchissimo (entra Ricci) e Mannion opaco che sbaglia un canestro facile per accorciare nei secondi conclusivi: 46% da due per gli azzurri e 21% da tre, 38 rimbalzi a 24 per la Francia. E terzo quarto che si chiude così: Francia 64, Italia 54.

Ma guai a dare gli azzurri per morti o sconfitti. Gallinari suona la carica con due liberi vincenti, Fontecchio ci riporta sotto con una parabola irreale da 2pti per evitare la stoppata di Gobert: sarà lui a trascinarci nella rimonta, con 12pti sui primi 16 nel quarto quarto e 23pti complessivi (21 per il Gallo, 15 per Polonara). Parziale di 9-2 azzurro per andare a -3, e poi arrivano tre liberi per lo stesso Fontecchio: 66-66 e parità, ma una tripla ci ricaccia indietro. Gallinari ci riporta sotto, Fournier ristabilisce il +3 e la Francia risale di tono: l’Italia accorcia con Fontecchio, ma sbaglia l’azione del sorpasso. Nella più classica delle sliding doors, Batum e Heurtel trovano due triple che vanificano ogni nostro tentativo di rimonta. L’Italia va in tensione e sbaglia con Ricci e Tonut, la Francia è letale: Gobert non sbaglia dai liberi e trova una grande schiacciata, Cabarrot e lo stesso Gobert chiudono il match nei secondi finali. Francia batte Italia 84-75, azzurri out ai quarti e francesi in semifinale contro la Slovenia di Luka Doncic. Dall’altra parte, USA contro una tra Australia e Argentina. L’Italbasket esce a testa altissima, nel suo ritorno alle Olimpiadi (e ai quarti delle suddette) dopo 17 anni. Questo quarto di finale, simile a quello che fu Italia-Germania nel calcio ad Euro2016, non dev’essere un punto d’arrivo, ma di partenza. Possiamo tornare grandi.

Olimpiadi Tokyo 2020: news, risultati e medagliere aggiornato 

News sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Basket