Tante altre gare ed altre emozioni in queste ultime 6 ore di gare in quel delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Andiamo a vedere quanto è successo.

Tita/Banti
Tita/Banti (FONTE: https://sport.sky.it/olimpiadi/2021/08/03/olimpiadi-vela-tita-banti-nacra-17)

VELA: TITA/BANTI D’ORO

La Medal Race doveva solo ufficializzare e così è stato: Ruggero Tita e Caterina Banti hanno meritatamente conquistato la medaglia d’oro nei Nacra 17. Dopo dei piazzamenti fantastici nelle regate, chiuse quasi perennemente nella Top 3 (4 vittorie, 3 secondi e 2 terzi posti), gli azzurri hanno fatto gara sulla Gran Bretagna, unica rivale che avrebbe potuto strappare l’oro agli azzurri. Tita/Banti hanno concluso la Medal Race al 6° posto, appena dietro i britannici. Il piazzamento è stato sufficiente per mettersi al collo a medaglia più prestigiosa.

Qui, la cronaca della Medal Race azzurra.

CICLISMO SU PISTA: RECORD DEL MONDO E FINALE PER GLI AZZURRI

INSEGUIMENTO MASCHILE

Strepitoso quanto successo nella semifinale dell’inseguimento maschile tra gli azzurri e la Nuova Zelanda. Ganna, Consonni, Lamon e Milan hanno sconfitto i neozelandesi, guadagnandosi la finale per la medaglia d’oro, grazie ad una superba manche da parte di Filippo Ganna, capace di recuperare ben 6/10 negli ultimi 700m. La prestazione azzurra, oltre alla conquista della finale, è valsa il nuovo record del mondo: 3:42.307, solo 90/1000 più veloce della Nuova Zelanda. Gli azzurri sfideranno domani la Danimarca nella finale per l’oro.

INSEGUIMENTO FEMMINILE

Balsamo, Barbieri, Paternoster e Guazzini hanno sfidato la Germania nella semifinale dell’inseguimento femminile. Il banco si è dimostrato più arduo del previsto: le tedeschi non hanno avuto problemi a qualificarsi per la finale, fissando anche il nuovo record del mondo in 4:06.166, dopo che lo stesso era appena stato battuto dalla Gran Bretagna (4:06.748) nella semifinale precedente. Le azzurre hanno chiuso invece con il tempo di 4:10.073, insufficiente per la finalina valida per il bronzo ma che comunque è valso il record italiano alle nostre ragazze. Le quattro cicliste italiane hanno poi disputato la finale per il 5°/6° posto contro la Nuova Zelanda, chiudendo la loro Olimpiade in 6^ posizione, con il tempo di 4:11.108, a soli 76/1000 dal 5° posto.

VOLLEY MASCHILE: ITALIA ELIMINATA AL TIEBREAK

25-21, 23-25, 22-25, 25-14, 12-15. Era Dalle Olimpiadi del 1996 che l’Italia arrivava nella top-4 del volley, ma quest’anno non sarà così. Un match che gli Azzurri hanno giocato bene a fasi alterne, ottimo primo set, quarto set devastante, secondo e terzo in cui gli Azzurri hanno subito i colpi argentini, il quinto, invece, ci ha visto avanti di due punti, il pareggio ed il sorpasso dell’Albiceleste ci ha tagliato le gambe.

Qui, la cronaca della partita.

BASKET: ITALBASKET FUORI AI QUARTI

Finisce ai quarti di finale l’avventura olimpica dell’ItalBasket. Gli azzurri sono stati sconfitti dalla Francia 84-75. Una partita fortemente equilibrata nel corso del 1° tempo: l’Italia viene sorretta dalle giocate di Gallinari e Fontecchio, la Francia mantiene contatto grazie a Batum, Fournier e Gobert. Il 3° quarto è decisivo per le sorti della partita: la Francia piazza un break di 9 punti, parziale che non verrà più recuperato dagli azzurri. Melli e Mannion giocano al di sotto del loro potenziale e l’Italia chiude la sua esperienza olimpica ad un passo dalle semifinali.

Qui, la cronaca del match.

ARRAMPICATA SPORTIVA: PICCOLRUAZ E FOSSALI IN GARA

Michael Piccolruaz e Ludovico Fossali sono impegnati nelle qualificazioni alla finale di arrampicata sportiva. I due azzurri devono cercare di mantenersi nelle prime 8 posizioni, valide per la qualificazione alla finale. Il ranking generale, va ricordato, è dato dal prodotto dei punti ottenuti nelle tre discipline dell’arrampicata sportiva: speed, boulder e lead. Gli 8 atleti col minor punteggio avranno accesso alla finale.

Nello speed, Piccolruaz si è piazzato , ottenendo 8 punti, grazie al tempo di 6.33 della prima run. Fossali è andato invece incontro a qualche piccolo errore, piazzandosi 13° (13 punti ottenuti quindi) con il tempo di 6.71.

Nel boulder, Piccolruaz ha chiuso 11° con 1 top e due zone. Fossali, invece, ha chiuso ultimo, non riuscendo a raggiungere nemmeno una zona in nessuno dei 4 problemi.

Per la classifica definitiva, bisognerà attendere le 14:10, orario d’inizio delle qualifiche nel lead.

NOTIZIE EXTRA AZZURRE

Simone Biles ha vinto la medaglia di bronzo nella trave dopo essersi ritirata dalla gara a squadre e dalle altre gare individuali alle Olimpiadi di Tokyo 2020, a causa dei suoi problemi di salute mentale, che rendevano pericolosa ogni sua attività sportiva. L’americana ha chiuso il suo esercizio con 14.000 punti, al 3° posto dietro le cinesi Chenchen Guan, oro con 14.633 punti, e Xijing Tang, argento con 14.233.

OLIMPIADI TOKYO 2020: NEWS, RISULTATI E MEDAGLIERE AGGIORNATO

News sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *