Biathlon. Federica Sanfilippo annuncia il ritiro dalla disciplina. «Non è semplice sentirsi messa da parte, ma ho capito che non avrei più avuto la possibilità di confrontarmi. Sono stata esclusa di fatto al di là dei risultati che posso ottenere».

Federica Sanfilippo al tiro nella stagione 2019/2020. (Fonte: pagina Facebook ufficiale di Federica Sanfilippo)

Biathlon: Federica Sanfilippo dice addio. «Esclusa al di là dei risultati» 

Federica Sanfilippo ha deciso di ritirarsi dal biathlon. 

Dopo 174 presenze in Coppa del Mondo, un podio individuale e otto complessivi in carriera nel massimo circuito IBU, comprese due vittorie, nelle staffette femminili di Hochfilzen del dicembre 2015 e dicembre 2018, l’azzurra ha preso quella che ai microfoni di Fondo Italia ha definito «la decisione più difficile della mia carriera». Giunta a seguito dell’esclusione dal quartetto della staffetta di Ruhpolding e, soprattutto, della mancata convocazione per la tappa di Anterselva, che inizierà giovedì 19 gennaio. «Ho quindi capito, indirettamente, che non avrei più avuto alcuna possibilità di confrontarmi o chance per proseguire in questo mondo» ha spiegato l’ormai ex biatleta. 

Federica Sanfilippo festeggia il successo all’arrivo della staffetta di Hochfilzen. (Fonte: pagina Facebook ufficiale di Federica Sanfilippo)

Esclusa all’inizio della stagione dal biathlon Fisi, sia a livello di Coppa del Mondo che di Ibu Cup, Sanfilippo aveva deciso di prendere parte ad alcune gare di Coppa Italia di sci di fondo disputate a Livigno a fine novembre, risultato la migliore tra le italiane in gara. A suon di risultati, l’azzurra non ha potuto che essere convocata almeno per il circuito cadetto, per la tappa in Val Ridanna, dove ha dominato la sprint, chiudendo seconda nell’inseguimento.

Un uno-due che ha ulteriormente rimarcato come la terza italiana nella generale della classifica della Coppa del Mondo dello scorso anno meritasse di competere nel massimo circuito internazionale. Infatti, nella Coppa del Mondo 2023, a Pokljuka la 32enne ha chiuso quarantasettesima nella sprint e ventisettesima nella pursuit, dove è risultata di gran lunga la migliore inseguitrice della gara, chiudendo nuovamente in zona punti nell’individuale di Ruhpolding, al trentaquattresimo posto. Risultati di alto profilo che però non le hanno garantito un posto nella staffetta sulle nevi tedesche. Né la convocazione per la tappa di casa.

Comola, Wierer, Sanfilippo e Vittozzi festeggiano il podio nella staffetta di Kontiolahti 2022. (Fonte: pagina Facebook ufficiale di Lisa Vittozzi)

Federica Sanfilippo: «Non è semplice sentirsi messa da parte. Ma di fatto sono stata esclusa al di là dei risultati»

«Restare esclusa dalla tappa di Anterselva è stato un piccolo shock» ha spiegato Sanfilippo a Fondo Italia. «Non è semplice sentirsi messa da parte» ha quindi proseguito l’azzurra: «Ci ho provato con tutte le mie forze, dimostrando di essere migliorata sia sugli sci che al tiro», ma «quanto ho fatto non è stato ritenuto sufficiente, nonostante abbia accontentato quelle che erano state le richieste di risultati» dello staff tecnico «fatte alla vigilia della stagione, sia nel fondo che nel tiro. Quindi non avevo alternative, ho accettato questa scelta, che naturalmente non posso condividere, ma nemmeno cambiare. Ho capito che ormai è stata presa una linea che da priorità alle giovani, escludendomi di fatto al di là dei risultati che posso ottenere. Purtroppo, sapevo che certe porte avrebbero potuto chiudersi velocemente e così è stato».

Dopo aver annunciato che si dedicherà allo sci di fondo, Sanfilippo ha voluto «ringraziare i tifosi che soprattutto nella Ibu Cup della Val Ridanna mi hanno fatto emozionare. Mi fa piacere pensare al fatto che quella vittoria in casa sia stata la vera conclusione della mia carriera».

Dorothea Wierer e Federica Sanfilippo, in pista durante una staffetta di Coppa del Mondo. (fonte: Profilo Twitter ufficiale FISI)

Dorothea Wierer: «Non meritavi di essere trattata così. Sono delusa e amareggiata»

Una delle prime persone a commentare la notizia dell’addio di Federica Sanfilippo è stata la compagna di Nazionale, nonché grande amica, Dorothea Wierer. «Ventitré anni fa iniziammo insieme la nostra avventura nel mondo del biathlon. Per me non è facile accettare quello che ti è successo» ha scritto la bi-campionessa della Coppa del Mondo, in un duro post su Facebook. 

«Credo che non ti meritassi di essere trattata cosi e credo che tu non abbia avuto le possibilità che meritavi. Non sei mai andata a genio a chi gestisce adesso le cose e quindi non si poteva arrivare a un risultato diverso. Sono molto molto amareggiata e delusa» ha aggiunto Wierer. «Il nostro sogno era quello di fare le Olimpiadi di casa insieme e questo non potrà accadere e il nostro sogno si è infranto. Sono sicura che troverai il modo di essere apprezzata e dimostrare il tuo vero valore». Dopo quello di Thomas Bormolini, dunque, un ennesimo addio destinato a far discutere in casa del biathlon tricolore.

Dorothea Wierer e Federica Sanfilippo durante una sessione di allenamenti lo scorso anno. (Fonte: pagina Facebook ufficiale di Dorothea Wierer)

Ultime notizie sportive aggiornate su Azzurri i Gloria

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di biathlon anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram e YouTube.

Niki Figus
Giornalista pubblicista. Naufrago del mare che sta tra il dire e il fare. Un libro, punk-rock, wrestling, carta e penna.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Biathlon