Una finale senza storia: la Russia di Medvedev e Rublev sconfigge l’Italia di Berrettini e Fognini, portandosi a casa l’ATP Cup 2021, di scena a Melbourne (AUS).

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini (FONTE: https://www.eurosport.it/tennis/matteo-berrettini-)

ITALIA 0-2 RUSSIA

Non c’è storia nella finale dell’ATP Cup 2021: la Russia di Andrey Rublev e Danil Medvedev si porta a casa la coppa, sconfiggendo in un’amara finale l’Italia di Fabio Fognini e Matteo Berrettini.

FOGNINI-RUBLEV 6-1 6-2

Nella prima partita di questa finale, Fabio Fognini non ha potuto nulla contro lo strapotere di Rublev. Nel primo set, il russo conquista 12 dei primi 14 punti, spianandosi la strada per il break, seguito immediatamente dal secondo che mette il set in ghiaccio. 6-1 e nulla da fare per Fognini.

Nel secondo set, Fognini cede nuovamente il servizio, rimanendo in gioco sino al 2-3. Da quel momento in poi è un dominio di Rublev che non concede nessuna palla break all’azzurro. 6-2 e fine dei giochi.

BERRETTINI-MEDVEDEV 6-4 6-2

La seconda partita di questa finale ha visto contrapposti Matteo Berrettini ed il numero 4 al mondo Danil Medvedev. Nel primo set, il russo impone subito il proprio gioco, conquistando il primo break del match durante il terzo game. Berrettini non riesce ad ottenere l’immediato controbreak e la partita continua in discesa per il russo, in controllo sempre più totale. 6-4 Medvedev e secondo set pronto a cominciare.

Nella seconda frazione, la musica non cambia, anzi, il russo infila le marce alte e per l’azzurro le speranze si affievoliscono sempre più. 4 game infilati consecutivamente da Medvedev, con 13 punti vinti in successione. Il 6-2 finale consegna l’ATP Cup 2021 alla Russia.

LE DICHIARAZIONI

Di seguito, le dichiarazioni rilasciate a fine partita.

Il capitano dell’Italia Vincenzo Santopadre, nel corso della cerimonia di premiazione: “Faccio le mie congratulazioni alla Russia, che è una squadra incredibile di giocatori molto forti. Erano i favoriti e hanno vinto, ma di certo non sono felice di partecipare a questa cerimonia in questo ruolo. È speciale per noi poter giocare davanti al pubblico”.

Matteo Berrettini“Sono un po’ stanco, congratulazioni ai ragazzi della Russia e congratulazioni al mio team. Per me è stata una settimana incredibile. Spero che vi siate divertiti: in questi giorni è stato bello rivedere il pubblico perché non ci eravamo più abituati. È stato un anno duro ed è qualcosa di molto bello potervi rivedere sugli spalti”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di tennis anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Tennis