Quarto giorno di gare per gli Europei 2021 di tuffi in corso di svolgimento a Budapest.

FONTE: federnuoto.it

IL QUARTO GIORNO DI GARE NON PORTA CON SÈ MEDAGLIE

Sono in corso di svolgimento a Budapest, in Ungheria, gli Europei di tuffi 2021. Nella quarta giornata di gare però non sono arrivate medaglie, con la finale dal trampolino 3 metri synchro maschile che ha visto la coppia TocciMarsaglia fermarsi ai piedi del podio.

Nell’altra finale la piattaforma 10 metri femminile lontane dal podio Batki e Jodoin Di Maria. Andiamo a scoprire quanto è successo.

FINALE TRAMPOLINO 3 METRI SYNCHRO UOMINI

La finale del trampolino 3 metri synchro uomini viene vinta dalla Germania della coppia HausdingRudiger (426.78), gara dominata per cinque tuffi su sei, mai sotto gli 80 punti e oltre quota 100 negli obbligatori. Un errore nell’ultima tornata rimette in gioco la Russia che però non ne approfitta accontentandosi del secondo gradino del podio con 415.47 punti.

Terza l’Ucraina con 409.92, appena sotto arrivano gli Azzurri TocciMarsaglia che hanno totalizzato 386.82 punti.

LA FINALE DEGLI AZZURRI

La finale della coppia italiana è stata vissuta tra alti e bassi, bene sui tuffi obbligatori (quota 100 distante solo 3 punti), alcuni punti persi sul triplo e mezzo avanti carpiato che poteva portare, magari, al podio se effettuato meglio. Ottimo il salto con doppio avvitamento che ha portato 82.62 punti.

L’errore decisivo che fa perdere il podio alla coppia italiana lo compie Marsaglia nel quadruplo e mezzo avanti raggruppato, con soli 68.48 punti guadagnati. Ma se proprio bisogna dirla tutta meglio sbagliare all’Europeo che la scorsa settimana alla Coppa del Mondo dove la coppia Azzurra ha guadagnato il pass per le Olimpiadi, adesso speriamo che i salti migliori li abbiano tenuti per la rassegna a cinque cerchi.

FINALE PIATTAFORMA 10 METRI DONNE

Nella finale dalla piattaforma 10 metri femminile non arrivano buone notizie dal fronte Azzurro, Noemi Batki e Sarah Jodoin Di Maria sono rispettivamente undicesima e nona.

La sfida è tutta russa tra la giovanissima Konanykhina (classe 2004) e la figlia d’arte Timoshinina (classe 1998) a spuntarla è la più piccola delle due che con 365.25 punti si prende la medaglia d’oro. La Timoshinina con 329.20 prende la medaglia d’argento. Bronzo per la britannica Spendolini.

LA FINALE DELLE AZZURRE

Una finale da dimenticare per le due italiane che però si riscattano nelle ultime due rotazioni ma non basta per raggiungere il podio. Per Noemi Batki gli avvitamenti rimangono un problema, ci si lavorerà in vista dei Giochi. Per Sarah Jodoin Di Maria alti e bassi, ma vista la giovane età ci sta. Anche qui stesso discorso fatto per i ragazzi, la speranza è che i tuffi migliori li abbiano tenuti per l’Olimpiade.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di tuffi anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram e YouTube.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Tuffi