Lorenzo Musetti conquista il primo titolo ATP della sua carriera, trionfando all’ATP 500 Amburgo 2022. Sconfitto Alcaraz in tre set (6-4, 6-7, 6-4).

Lorenzo Musetti

Lorenzo Musetti (FONTE: https://sportnews.snai.it/tennis/)

STORICA PRIMA PER MUSETTI

Storica prima volta per Lorenzo Musetti che sconfigge lo spagnolo Carlos Alcaraz in tre set (6-4, 6-7, 6-4) nella finale dell’ATP 500 Amburgo 2022, conquistando così il suo primo titolo ATP in carriera.

Un grande del 20enne di Carrara che, dopo break controbreak in avvio di partita, strappa il servizio allo spagnolo nel settimo game, prendendosi il primo set. Nella seconda frazione, Musetti ha molto da recriminare, fallendo ben cinque match point (di cui tre consecutivi e due al servizio) e perdendo il set al tiebreak ma, nell’ultimo parziale, l’azzurro è cinico a tenere a bada l’iberico, giocando senza sbavatura alcuna, ed a far suo il torneo tedesco in terra rossa al sesto match point utile.

LE DICHIARAZIONI DI MUSETTI

“Prima di tutto mi congratulo con Carlos, giocatore incredibile: hai salvato così tanti match point oggi. Sei un grande lavoratore, anche i miei sacrifici sono ispirati da te. Condividere questi momenti, come già successo nel Challenger di Trieste, anche se non è che adesso siamo così vecchi. Ora giochiamo meglio, è stato un match davvero divertente e spero di affrontare altre battaglie con te in futuro. Poi ringrazio il mio team, a partire da Simone Tartarini, finalmente sono riuscito a farlo piangere e non è semplice, Umberto Rianna, l’ultima settimana insieme direi che ha funzionato, Roberto Petrignani, al mio fianco da anni e con cui ho condiviso tanti bei momenti, e Damiano Fiorucci, un altro preparatore del team. E poi vorrei ringraziare i miei genitori che sicuramente hanno seguito la partita in televisione e hanno pianto anche loro. Voglio ringraziare anche mia nonna, sicuramente il test migliore per un attacco di cuore: ho un grande rapporto con lei e voglio dedicarle questo trofeo. E infine voglio ringraziare la città di Amburgo: grande torneo, atmosfera incredibile, sono stato benissimo qui fin dal primo giorno. Non mi aspettavo di vincere il torneo, ma il tennis è così e bisogna godersi i momenti ogni giorno”.

LA CRONACA DEL MATCH

Match che parte alla grandissima per Musetti che conquista subito un break in avvio. Lo spagnolo si riscatta nel game successivo, centrando il controbreak in rimonta da 0-30. L’azzurro sembra decisamente in forma e concentrato: rischia poco e limita gli errori al minimo essenziale. La perfezione del tennis odierno di Musetti si trasforma in un nuovo break di vantaggio al settimo game, ben sfruttando gli errori di Alcaraz in battuta. L’azzurro non molla di un centimetro e chiude il primo set per 6-4.

Nuovo set, stesso avvio: break per Musetti al primissimo gioco del parziale. L’azzurro mantiene bene il campo, lasciando pochissime occasioni di controbreak ad AlcarazMusetti resiste fino al decimo gioco, game nel quale spreca ben due match point e si lascia soffiare il servizio dallo spagnolo che si rimette clamorosamente in partita. Il set arriva al tiebreakMusetti non può che mangiarsi le mani per altri tre match point sprecati. Lo spagnolo, alla fine, riequilibra la situazione, portando la partita in parità. Tutto da rifare per Musetti.

L’azzurro non si scompone e cerca di ritrovare la fiducia della prima parte del matchAlcaraz è un osso duro e non lascia spazio alle offensive di Musetti, neutralizzando anche una palla break nel sesto game. Nel momento decisivo, la classe di Musetti viene fuori: l’azzurro, nel decimo gioco, sfrutta gli errori al servizio di Alcaraz, venuto meno sul più bello, e con un’incrociata stretta si guadagna e trasforma il sesto match point del suo match. Altro 6-4 e primo titolo ATP in carriera per Musetti.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di tennis anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

mm
Gabriele Stragapede, 25 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Tennis