Dopo il bronzo di Dominik Fischnaller, l’Italia ottiene due medaglie in una giornata intensissima e sale a quota cinque. Federica Brignone, terza dopo la prima manche, è argento nel gigante. Fuori dalle medaglie Paris nella discesa. Fuori dal podio sia Francesca Lollobrigida che le ragazze del biathlon. Arianna Fontana trionfa nei 500m dello short track. Mosaner e Constantini in finale. Rivivi le gare col nostro LIVE! 

Fonte foto: Coni

OLIMPIADI INVERNALI LIVE, DAY 3: SEGUI TUTTE LE GARE DEGLI AZZURRI!

Dopo il bronzo di Dominik Fischnaller nello slittino, l’Italia ottiene due medaglie nella terza giornata di gare: salgono così a cinque i nostri podi. Nello sci alpino, Federica Brignone conquista l’argento (4a medaglia azzurra): oro a Sara Hector, bronzo a Lara Gut, out Marta Bassino. Non arriva il risultato sperato nella discesa libera: Dominik Paris è solo sesto, vince Feuz. E non arrivano nè il bis di Francesca Lollobrigida nello speed skating (1.500m), nè la sognata medaglia per Dorothea Wierer e/o Lisa Vittozzi nel biathlon. Attesa per la finale dei 500m, che viene ripagata: Arianna Fontana conquista la medaglia d’oro, la 10a medaglia olimpica in carriera eguagliando Stefania Belmondo e diventando la più vincente di sempre nello short track. E ancora, lo slittino, il freestyle e lo snowboard, ma soprattutto il curling: Amos Mosaner e Stefania Constantini demoliscono la Svezia con un netto 8-1 e volano in finale. Rivivi la giornata col LIVE di ADG!

15.40 – Si è conclusa la seconda manche dello slittino e, di conseguenza, la giornata di gare per l’Italia. Guida sempre la tedesca Natalie Geisenberger col tempo di 1.56.825, precedendo la connazionale Berreiter (+0.208) e la russa Ivanova (+0.591). Le italiane: 8a Hofer (+1.172), 12a Voetter (+1.365), 16a Nina Zoeggeler (+1.799). Domani le altre due manches.

14.45 – Amos Mosaner e Stefania Constantini trovano la sfidante per la finalissima del Mixed Team del curling. Affronteranno la Norvegia, che ha sconfitto 6-5 la Gran Bretagna: l’avevamo battuta 11-8 nel girone. Appuntamento alle 13.05 di domani per la caccia allo storico oro.

14.40 – Subito in pista Andrea Voetter nella seconda manche dello slittino. Tempo di 1.58.190 e quarto posto provvisorio (su cinque atlete).

14.31 – FINALEEEEEEEEEEEEEEEEE! Due punti nel settimo end e gara che si conclude subito, visto il vantaggio-monstre dell’Italia, che non può più essere raggiunta: Amos Mosaner e Stefania Constantini demoliscono la Svezia con un netto 8-1. Siamo in finale, siamo a medaglia!

14.21 – Arriva il primo punto, proprio con l’ultimo lancio del sesto end, per la Svezia. Italia avanti sul 6-1, e in totale controllo della semifinale del Mixed Team di curling.

14.10 – I risultati definitivi della 1a manche dello slittino femminile: guida Julia Taubitz in 58”345 precedendo Geisenberger e Schulte. Le azzurre: 9a Hofer (+0.615), 14a Voetter (+0.800) e 18a Nina Zoeggeler (+1.119). Alle 14.30 la seconda manche.

14.08 – Nuovo “regalo” e quarta mano rubata consecutiva per gli azzurri Mosaner e Constantini: Italia sul 6-0 contro una Svezia in assoluta difficoltà.

14.02 – OROOOOOOOOOOOO! Un’incontenibile Arianna Fontana regala la prima medaglia d’oro, la quinta complessiva, all’Italia nelle Olimpiadi invernali di Pechino 2022. Il sorpasso avviene a due giri dal termine, con Schulting d’argento e Boutin di bronzo. Arianna eguaglia le 10 medaglie di Stefania Belmondo: due ori, tre argenti e cinque bronzi da Torino 2006 ad oggi!

13.51 – Nel quarto end si ripete lo stesso scenario. Nel tentativo di privarci del vantaggio, la Svezia ci serve sul piatto un altro punto. A metà match, Italia avanti 5-0. Grande gara di Mosaner e Constantini, che sono alla terza mano rubata consecutiva!

13.39 – Clamoroso autogol della Svezia che, nel tentativo di privarci di un punto, sposta le nostre stones e (paradossalmente) ci aiuta ad allungare. L’Italia ottiene così ben due punti dal terzo end: punteggio di 4-0 per Mosaner e Constantini!

13.30 – Verena Hofer è di gran lunga la migliore delle azzurre nella 1a manche dello slittino. La più giovane delle italiane chiude col 9° tempo in 58″960, a 615 millesimi dalla tedesca Taubitz.

13.28 – Un altro grande end per Mosaner e Constantini: gli azzurri riescono a difendersi nonostante la Svezia avesse il vantaggio dell’ultimo tiro e conquistano un ulteriore punto. Parziale di 2-0 per gli azzurri nella semifinale del Mixed Team di curling. 

13.25 – Strepitosa semifinale di Arianna Fontana! L’azzurra sorpassa le rivali nel finale e vince la sua serie, conquistando con merito la finalissima col crono di 42”387. Quinta ed ultima Arianna Valcepina, per cui era già un successo il raggiungimento del penultimo atto.

13.19 – Nello slittino delude anche la figlia d’arte Nina Zoeggeler. Tempo di 59.464 e 1”119 dalla leader, la tedesca Taubitz.

13.15 – Iniziata ufficialmente la semifinale del Mixed Team di curling: Amos Mosaner e Stefania Constantini conquistano subito il primo punto e si portano sull’1-0 contro la Svezia al termine del primo end.

13:09Andrea Voetter non brilla particolarmente e si piazza al momentaneo ottavo posto con il tempo di 59.145

13:08 – Parte il singolo femminile prima manche di slittino. L’Italia gareggerà con Andrea Voetter, Nina Zoeggeler e Verena Hofer

12:57 – Ultimi aggiornamenti dopo la caduta di Pietro Sighel. Purtroppo l’italiano viene penalizzato per una pressione da dietro che ha causato la caduta del coreano Park, uscito poi in barella con la mano dolorante. Avanzano in semifinale l’americano Heo, il cinese Wu e il coreano Park. Eliminati Sighle e il canadese Pierre-Gilles.

12:53 – Incredibile caduta di Pietro Sighel! Si valuta ora se ci saranno penalità o se l’italiano è caduto da solo

12:52 – Ha inizio la 1000 metri maschile short track. Per l’Italia c’è Pietro Sighel

12:43 – Incredibile! Martina Valcepina viene squalificata per una partenza anticipata. Con grande delusione viene esclusa, saranno Arianna Fontana e Arianna Valcepina a passare alla fase successiva

12:42 – La russa Prosvirnova viene squalificata per aver provocato una caduta, Martina Valcepina è la prossima azzurra a scendere in pista

12:40Arianna Fontana parte nella terza batteria. L’azzurra non delude, è prima! Qualificata anche lei alla fase successiva con il tempo di 42.64

12:36 – Al termine della decisione arbitrale Arianna Valcepina è seconda! Qualificata quindi per la fase successiva. La canadese Brunelle viene penalizzata ed esclusa dal traguardo, questo ha permesso all’italiana di avanzare

12:33 – Una delle tre atlete canadesi in gara cade, trascinando con se la cinese Fan. Al termine della gara Arianna Valcepina è terza in 42.89. Si aspettano eventuali decisioni per la caduta

12:30 – Parte la 500 metri femminile di Short Track. La prima azzurra a gareggiare è Arianna Valcepina

11.25 – I risultati definitivi della 15km del biathlon: oro per la tedesca Herrmann col tempo di 44’12”7, argento alla francese Chevalier-Bouchet (+9.7) e bronzo per la norvegese Roeiselend (+15.3). La miglior azzurra è Wierer, 18a a 2’32”: 49a Sanfilippo, 60a Carrara e 76a Vittozzi con un ritardo di 8’44”.

10.50 – Oro per Ireen Wust (6° in carriera, 12a medaglia a cinque cerchi in cinque Olimpiadi) nei 1.500m dello speed skating, col record olimpico in 1.53.28: argento alla nipponica Takagi e bronzo all’altra oranje de Jong. 6a Francesca Lollobrigida a 1”92, e a soli 38/100 dal podio

10.45 – Chiude Dorothea Wierer: tempo di 46’45” e 2’17” dalla norvegese Roeiseland. Nuovi errori per Lisa Vittozzi, sempre più ultima: la classifica virtuale la piazza 87a su 87 atlete…

10.42 – I numeri danno la misura della disastrosa gara di Lisa Vittozzi, che ha commesso sei errori ed è virtualmente 80a ed ultima in questa 15km. Nel mentre, ha iniziato a gareggiare anche l’ultima azzurra del biathlon, Michela Carrara.

10.40 – Vince Sato in 1.54.92, Lollobrigida chiude in 1.55.21 ed è quinta virtuale. Sfuma la seconda medaglia per l’azzurra.

10.38 – Ci siamo, torna in gara Francesca Lollobrigida nei 1.500m: l’azzurra sfida la nipponica Sato nella 13a batteria. Tempo da battere, l’1.53.28 di Ireen Wust (record olimpico).

10.37 – Ultimo poligono, in piedi, per Dorothea Wierer ai 12km: arrivano due errori, addio alle ambizioni di medaglia con tre minuti di penalità complessivi.

10.32 – Salgono a sei gli errori di Lisa Vittozzi: l’azzurra manca anche un bersaglio nella sessione in piedi ai 6km. Trova i primi due errori, invece, Federica Sanfilippo allo stesso poligono.

10.28 – Nuovamente perfetta Dorothea Wierer nella sessione a terra: cinque su cinque, nessun errore. Siamo ai 9km e, per ora, l’azzurra sembra lontana dalle medaglie.

10.25 – Primo poligono tragico per Lisa Vittozzi: cinque errori su cinque a terra, ed altrettanti minuti di penalità. Perfetta invece Federica Sanfilippo, che centra completamente il bersaglio.

10.19 – Un errore per Dorothea Wierer nel secondo poligono, posizione in piedi. L’azzurra rischia di pregiudicare la corsa alle medaglie quando ci troviamo ai 6km.

10.17 – Partite anche Vittozzi e Sanfilippo.

10.10 – Sontuosa Dorothea Wierer! Primo poligono perfetto e gara che parte nel migliore dei modi, quando siamo arrivati ai 3km.

10.02 – Parte Dorothea Wierer, che inizia la sua 15km. Ricordiamo che le atlete (89 in tutto) partiranno a distanza di trenta secondi circa, con quattro poligoni di tiro: due a terra e due in piedi.

10.00 – Tutto pronto per la 15km femminile del biathlon. Grandi speranze per l’Italia con Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi. Schiereremo anche Federica Sanfilippo e Michela Carrara.

9.35 – Iniziati i 1.500m dello speed skating: Francesca Lollobrigida sarà nella 13a serie, alle 10.38 circa.

9.20 – Qualche minuto di pausa per rifiatare e festeggiare l’argento di Federica Brignone, e poi assisteremo ai 1.500m dello speed skating: Francesca Lollobrigida sarà nella 13a di 15 serie, e punta alla seconda medaglia.

9.11 – Qualificazione raggiunta per Leonardo Donaggio nel freestyle, Big Air. L’azzurro raddrizza tutto con la terza run e si qualifica con la 10a posizione e il punteggio di 170.50.

9.00 – La classifica finale dello slalom gigante: oro a Sara Hector in 1.55.69, argento a Federica Brignone (+0.28) e bronzo a Lara Gut (+0.72). Quarta Truppe (+0.80) che precede Mowinckel, Stjernesund, Hrovat, Gasienica-Daniel, Holdener e Gisin. 20a Elena Curtoni a 4”22. Era uscita nella prima manche Marta Bassino.

8.58 – ARGENTOOOOOOOOOOOOOOOOO! Non riesce l’impresa definitiva a Federica Brignone, nonostante una grandissima seconda manche: l’azzurra è argento nello slalom gigante, vinto dalla svedese Sara #Hector con 28/100 sulla valdostana. Gut è bronzo.

8.55 – Brignone è come minimo argento: Truppe chiude a 52/100 e scivola fuori dal podio virtuale.

8.54 – MEDAGLIA! Federica Brignone bissa il podio di PyeongChang, sopravanzando Lara Gut: l’azzurra guida col crono di 1.55.97 e un margine di 44/100 sulla svizzera, dopo una manche in pieno controllo sulla neve (artificiale) cinese.

8.51Ci siamo, tocca a Federica Brignone! L’azzurra sa che, balzando in testa, sarà medaglia sicura dopo il terzo posto nella 1a manche a 42/100 da #Hector. Il tempo da battere è quello di Lara Gut, 1.56.41: margine di 1”09.

8.49 – Si migliora Leonardo Donaggio nella terza ed ultima run di qualificazione: punteggio di 80.25 che, sommato al suo miglior risultato (90.25), lo porta a un totale di 170.25 e all’ottavo posto provvisorio nelle qualificazioni del Big Air maschile.

8.47 – Riprende la gara, dopo lo stop per la caduta e l’infortunio occorsi a O’Brien.

8.36 – Bruttissima caduta per la statunitense O’Brien, che ha incespicato in una porta appena prima dell’arrivo. Si tratta della seconda caduta in pochi minuti: in precedenza era uscita Worley.

8.29 – Si prende la leadership con prepotenza, nonostante un errore, Lara Gut: tempo di 1.56.41 e miglior tempo di manche (57″34) per l’elvetica.

8.25 – Mancano le prime otto e questa è la classifica: guida la norvegese Stjernesund in 1.56.89, precedendo Gasienica-Daniel (+0.22) e Holdener (+0.43). 14a Elena Curtoni a 3”02. Ricordiamo che Federica Brignone aveva chiuso la prima manche in 3a posizione e lotterà per il podio.

8.20 – Una seconda manche tutt’altro che perfetta (70.25) fa scivolare Leonardo Donaggio in 13a posizione con 160.50pti complessivi, ma c’è tempo per recuperare: contano i due migliori punteggi nelle tre run, servirà essere nei primi dodici per accedere alla finalissima del freestyle Big Air.

8.15 – Superlativa seconda manche della norvegese Stjernesund, che rifila un secondo alla Bucik ed è la nuova leader: crono di 1.56.89 e miglior tempo di manche in 57″50. Delude Vlhova, che chiude a 1”26 dalla scandinava.

8.11 – Siamo a metà della seconda manche. Guida la slovena Ana Bucik in 1.57.89, precedendo il duo composto da Moltzan e Tviberg, seconde ex aequo a 18/100. Settima Elena Curtoni a 2”02.

8.08La norvegese Maria Therese Tviberg interrompe la scalata di Frasse Sombet ed è la nuova leader col tempo di 1.58.07, 53/100 sulla rivale

7.57 – Ampio ritardo per Elena Curtoni, che chiude seconda a 1”31 dalla Frasse Sombet.

7.55 – Pronta al via Elena Curtoni. Il tempo da battere è quello della francese Frasse Sombet, 1.58.60 con una strepitosa seconda manche in 57″69.

7.45 – Ci siamo, inizia la seconda manche dello slalom gigante: Brignone a caccia delle medaglie, ma la prima azzurra a scendere sul tracciato sarà Elena Curtoni, che aveva chiuso la 1a run al 24° posto. Apre le danze, intanto, la tedesca Emma Aicher.

7.40 – Notizia “aeronautica”: Sofia Goggia è arrivata in Cina. Inizia ufficialmente la rincorsa della bergamasca alla “sua” discesa libera.

7.35 – Dieci minuti e inizierà lo slalom gigante: Federica Brignone, terza nella prima manche a 42/100 da Sara Hector, va a caccia delle medaglie. Rispetto alla prima run, è sparito il sole e lo scenario è maggiormente nuvoloso.

7.25 – Leonardo Donaggio chiude la prima run di qualificazione del Big Air (freestyle) in quarta posizione, col punteggio di 90.25. Seguiranno altre due manches

6.55 – Mentre attendiamo la seconda manche dello slalom gigante (7.45), con Federica Brignone in lotta per il podio e terza dopo la prima manche, assistiamo alle qualificazioni del Big Air maschile (tre run): il nostro Leonardo Donaggio disputa una prima manche strepitosa, ed è secondo con 90.25pti!

6.40 – Classifica definitiva anche nella discesa libera. Oro a Beat Feuz in 1.42.69, argento e bronzo per Clarey (medagliato più anziano nella storia dello sci alpino) e Mayer, rispettivamente a 10 e 16/100. Seguono Crawford (+0.23), Kilde (+0.51), il nostro Dominik Paris che è sesto a 52/100, Odermatt (+0.71), Kriechmayr (+0.76), Franz (+0.83) e Kline (+1.06). 15° Matteo Marsaglia a 1”37, out Innerhofer.

6.34 – Classifica definitiva nello snowboard slopestyle: oro al canadese Parrot (90.96), argento al cinese Yiming Su (88.70), bronzo all’altro canadese McMorris (88.53). Emiliano Lauzi chiude quinto col suo 80.01, coronando così un’ottima gara

6.32 – Ufficiali le medaglie: oro a Feuz, argento a Clarey, bronzo a Mayer. 6° Paris. Slitta alle 7.45, intanto, la seconda manche del gigante femminile per preparare il tracciato.

6.20 – Nessun cambiamento in vista nella discesa libera: persiste la leadership di Feuz col tempo di 1.42.69, davanti a Clarey (+0.10) e Mayer (+0.16). 6° Paris a 52/100 e 15° per ora Marsaglia a 1”37.

6.17 – Non riesce l’impresa ad Emiliano Lauzi. Solo 39.48pti nella terza ed ultima run per l’azzurro, che aveva cercato una figura difficilissima per inseguire il podio: caduta e addio ai sogni di gloria. Mantiene, per ora, la quinta posizione col punteggio di 80.01, ottenuto nella prima manche. 

6.02 – Emiliano Lauzi non si migliora e conclude la seconda run dello snowboard slopestyle al 5° posto col punteggio di 80.01. Guida Parrot (90.96) davanti a Su Yiming, Gerard, McMorris e all’azzurro. Inizia la terza run, valida per le medaglie.

5.59 – Si inserisce clamorosamente al secondo posto il 41enne francese Johan Clarey: solo 10/100 di ritardo da Feuz.

5.53 – Sesto, alle spalle di Dominik Paris, il dominatore della CdM Marco Odermatt: 71/100 da Feuz. Sarà il grande favorito domani in Super-G.

5.50 – Dopo uno strepitoso avvio (era davanti di 32/100), Dominik Paris si perde nel prosieguo della discesa, commettendo qualche errore di troppo e perdendo velocità. L’azzurro chiude 5° a 52/100, non ci sarà la tanto sognata medaglia.

5.47 – Ci siamo, iniziano le Olimpiadi di Dominik Paris. Forza Domme!

5.45 – Vola in testa Beat Feuz, col tempo di 1.42.69 e 16/100 su Mayer.

5.42 – Si inserisce a sorpresa sul podio virtuale il canadese James Crawford, secondo a 7/100 da Mayer. Terzo Kilde a 35/100. Ora Feuz.

5.34 – Strepitosa seconda parte della discesa per Matthias Mayer, che rifila sei decimi a Kriechmayr ed è il nuovo leader: tempo di 1.42.85.

5.32 – Buonissima discesa per Matteo Marsaglia, che si piazza in seconda posizione provvisoria a 61/100 da Kriechmayr. Ora Matthias Mayer, uno degli assoluti favoriti.

5.31 – La grande manche di Emiliano Lauzi (80.01) dello #snowboard slopestyle lo porta a chiudere la 1a run (di 3) in seconda posizione alle spalle dello statunitense Gerard (83.25) e davanti al canadese Parrot (79.86). Quarto per ora il favorito, Su Yiming.

5.30 – Persiste la leadership di Kriechmayr, e ora tocca a Matteo Marsaglia.

5.22 – Out Christof Innerhofer, che non ha saputo reagire alle sollecitazioni del tracciato. Perdiamo subito un potenziale protagonista di questa discesa libera.

5.20 – Riprende la discesa maschile, con Schwaiger out e uscito in barella. Sul tracciato Bryce Bennett, atleta statunitense, che chiude a 80/100 da Kriechmayr. Ora Innerhofer.

5.18 – Prima manche clamorosa di Emiliano Lauzi nello snowboard slopestyle! L’azzurro migliora ampiamente il punteggio delle qualificazioni (71.71) ed è primo con 80.01pti quando mancano i sei migliori atleti. Siamo nella prima di tre run, l’ultima assegnerà le medaglie.

5.05 – Gara sospesa per la brutta caduta del tedesco Schwaiger, dolorante al gomito e al ginocchio.

5.01 – Ci siamo, inizia la discesa libera maschile! Inaugura la prova regina dello sci alpino Kriechmayr, col pettorale numero 1: tempo di 1.43.45. Gli azzurri: Innerhofer (4), Marsaglia (8), Paris (15).

5.00 – Inizia la finale dello snowboard slopestyle: Emiliano Lauzi, 7° nelle qualificazioni, difenderà i colori azzurri.

4.20 – Prossimo appuntamento azzurro con la discesa libera, che inizierà alle 5: numero 4 per Innerhofer, Marsaglia scenderà con l’8 e Paris col 15. Saranno solo 43 gli atleti in gara

4.12 – Si è conclusa la prima manche dello slalom gigante, tutte e 82 le atlete hanno concluso la loro performance. Guida Sara Hector (57″56) con 30/100 su Truppe e 42/100 su Brignone. Seguono Hrovat (+0.92), Mowinckel (+1.02), O’Brien (+1.25), Worley (+1.37), Gut (+1.51), Gisin (+1.63) e Holdener (+1.65). 13a Vlhova, ex aequo con Liensberger a 1”78. Si qualifica anche Elena Curtoni, dopo una settimana decisamente complicata e nella disciplina a lei meno congeniale: chiude 24a a 2”94. Out Bassino e Shiffrin.

4.10 – Silvia Bertagna, praticamente certa dell’eliminazione nelle qualificazioni del Big Air, prima gara del Freestyle per gli azzurri, si ritira e non partecipa alla terza run. Eliminazione ufficiale.

4.05 – Le due semifinali del curling, che si giocheranno alle 13.05: Amos Mosaner e Stefania Constantini sfideranno la Svezia, battuta 12-8 ieri all’ora di pranzo. Dall’altra parte del tabellone, Norvegia contro Gran Bretagna.

4.00 – VITTORIA! Amos Mosaner e Stefania Constantini sono davvero inarrestabili e battono il Canada, vincendo 8-7 all’extra-end. Il girone si conclude con nove vittorie su nove per gli azzurri! Alle 13.05 la semifinale.

3.42 – Due punti per Constantini e Mosaner nell’ottavo ed ultimo end. Italia e Canada chiudono sul 7-7, si va all’extra-end per determinare il vincitore del match.

3.36 – Continua a stazionare nelle ultime posizioni Silvia Bertagna nel freestyle Big Air. Punteggio di 16.75, peggiore della prima run, che la manterrà in fondo alla classifica, ora 24a su 25. La terza run inizierà alle 4 circa. Avanzano alla finalissima le prime dodici.

3.30 – Importante ribaltone del Canada. I nordamericani conquistano tre punti nel penultimo end, sfruttando il vantaggio dell’ultimo tiro. Italia sotto 7-5, ora servirà una rimonta “alla Mosaner/Constantini” nell’end conclusivo.

3.23 – Nuovo vantaggio azzurro al termine del sesto end del Mixed Team del curling. Mosaner e Constantini si portano sul punteggio di 5-4 contro il Canada.

3.22 – La situazione dopo le prime 30 atlete (su 82) dello slalom gigante. Guida Hector in 57.56, con 30/100 su Truppe e 42/100 su Brignone, terza e inseguita da Hrovat (+0.92) e Mowinckel (+1.02). 7a Worley davanti a Gut, Gisin e Holdener, 13a Vlhova a 1”78. Elena Curtoni è 23a a 2”94 e rischia di non entrare nelle migliori trenta. 

3.15 – Un aggiornamento dal freestyle e dalle qualificazioni del Big Air. Silvia Bertagna chiude la prima run al 23° posto (su 25 atlete), col punteggio di 17.00. Guida la francese Ledeux, con 90.50pti. A breve la seconda run.

3.05 – Stavolta tocca al Canada “soffiare” due punti all’Italia. Punteggio di 4-4 e situazione di assoluto equilibrio nell’ultima sfida del girone del Mixed Team di curling. Pronto ad iniziare il sesto end. 

2.57 – Manche da dimenticare per Elena Curtoni. Sempre in ritardo rispetto alla tracciatura, commette molti errori e chiude a 2”94: è 14a e penultima, davanti solo ad Alice Robinson, che aveva rischiato la caduta in avvio.

2.52 – Si mantiene lo status quo nello slalom gigante dopo quindici atlete: Sara Hector leader con 57″56, seconda Truppe a 30/100, terza Brignone a 42/100. Deludono Gut e Vlhova, rispettivamente settima a 1”51 e 10a a 1”78, ex aequo con Liensberger. Ora Holdener, poi Elena Curtoni.

2.50 – Superlativo quarto end azzurro nell’ultima sfida del Mixed Team del curling. Due punti e vantaggio per Mosaner e Constantini: 4-2 Italia sul Canada a metà match.

2.41 – Sorprende tutti l’austriaca Katharina Truppe: a lungo in testa, commette un errorino nel finale e chiude a 30/100 da Hector. Anche lei sopravanza Brignone, ora terza.

2.40 – Ma torniamo per un secondo al curling. Si rimettono in carreggiata Mosaner e Constantini: un punto nel terzo end, e punteggio in parità sul 2-2.

2.39 – Potente e in stato di grazia la svedese Sara Hector, dominatrice del gigante in CdM: più veloce di Federica Brignone nella parte alta e nella parte finale, passa in testa. Tempo di 57.56 e 42/100 di vantaggio. Out invece Shiffrin!

2.35 – Sembra davvero ottima la manche di Federica Brignone: una specialista come Tessa Worley chiude a 95/100. Sfortunata invece Marta Bassino, tradita dalla seconda porta: la piemontese è out

2.32 – Non dura la leadership di Vlhova. Gisin la supera col crono di 59.19. Ora tocca a Federica Brignone, che è superlativa nel tratto più ripido e vola in testa: tempo di 57.98 e 1”21 sulla svizzera!

2.30 – Iniziano le Olimpiadi dello sci alpino: Petra Vlhova inaugura lo slalom gigante femminile, su un tracciato veloce e lineare. Tempo di 59.34 per la slovacca. L’Italia schiererà Brignone, Bassino ed Elena Curtoni. 

2.28 – Reazione del Canada nel Mixed Team: due punti per i nordamericani, ora avanti 2-1 sui nostri Mosaner e Costantini

2.15 – Primo end concluso, e primo punto per i nostri portacolori: Mosaner e Costantini si portano sull’1-0 contro il Canada.

2.05 – Inizia la giornata di gare degli azzurri. In corso il primo end dell’ultima sfida del round robin del Mixed Team di curling: Amos Mosaner e Stefania Constantini sfidano il Canada, campione olimpico uscente, per inseguire la nona vittoria consecutiva. Alle 13.05, invece, l’attesa semifinale.

2.00 – Infine, lo slittino femminile, dove l’Italia non avrà velleità di medaglia. Prime due manches previste alle 12.50 e alle 14.30: schiereremo Verena Hofer, Andrea Voetter e Nina Zoeggeler, la figlia di Armin nonchè seconda figlia d’arte azzurra nei Giochi, dopo Martina Di Centa nello sci di fondo.

1.55 – Alle 12.30 inizia invece la giornata dello short track, coi quarti dei 500m femminili: Arianna e Martina Valcepina ed Arianna Fontana saranno le azzurre in gara. Eventuali semifinali alle 13.13, finalissima alle 13.46. Nei 1000m maschili, invece, proverà a farsi strada Pietro Sighel dopo l’ottima staffetta: alle 12.44 i quarti, eventuali semifinali dalle 13.20 e finalissima alle 13.58.

1.50 – Alle 10 tocca invece al biathlon, con la 15km femminile: Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi a caccia del podio e del bersaglio grosso. In gara anche Federica Sanfilippo e Michela Carrara.

1.45 – E ora si arriva alla mattinata, e al pattinaggio di velocità: Francesca Lollobrigida, dopo l’argento nei 3000m, cercherà il secondo podio nei 1500m.

1.40 – Un’altra finale a partire dalle 5, sulle tre manches, nello snowboard slopestyle: occhi puntati su Emiliano Lauzi, settimo nelle qualificazioni.

1.35 – Ancora sci alpino protagonista alle 5, con la discesa libera rinviata ieri: Dominik Paris, Christof Innerhofer e Matteo Marsaglia proveranno a farci sognare sul difficile tracciato cinese.

1.30 – Alle stessa ora iniziano anche i Giochi del freestyle: Silvia Bertagna sarà impegnata nelle tre parti (2.30, 3.15 e 4) delle qualificazioni del Big Air. Alle 6.30 toccherà invece a Leonardo Donaggio nelle tre parti (6.30, 7.15 e 8) delle qualificazioni al maschile.

1.25 – Mezz’ora dopo il curling, tempo permettendo, il primo assaggio dello sci alpino: alle 2.30 via alla prima manche dello slalom gigante. L’Italia schiererà Federica Brignone, Marta Bassino ed Elena Curtoni, reduce da qualche giorno di autosorveglianza dopo aver viaggiato al fianco di un positivo nell’aereo verso Pechino. La seconda manche sarà alle 7.30.

1.20 – Poco più di mezz’ora al via della terza giornata di gare. Si parte col curling: l’Italia sfiderà il Canada nell’ultimo match del round robin, con un solo obiettivo, quello di mantenere l’imbattibilità. Alle 13.05, invece, la semifinale per proseguire il sogno di Amos Mosaner e Stefania Constantini nel doppio misto.

OLIMPIADI INVERNALI: ULTIME NEWS E RISULTATI

News sulle Olimpiadi Invernali Pechino 2022 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
31 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Collaboro con AlaNews e l'Interista

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Biathlon