Biathlon. Dominik Windisch annuncia il ritiro: “Ho raggiunto i miei obiettivi. Mi ritiro con serenità e ancora competitivo. Vorrei continuare a dare il mio contributo al mondo del biathlon”.

Dominik Windisch bacia la medaglia d’oro conquistata nella mass start dei Mondiali di Östersund 2019 (fonte: pagina Facebook ufficiale di Dominik Wndisch)

Biathlon, Dominik Windisch si ritira: “Ho raggiunto i miei obiettivi”

“Le gare di Coppa del mondo in programma a Oslo nel prossimo fine settimana saranno le mie ultime”. La stella del biathlon azzurro Dominik Windisch ha annunciato il ritiro dall’attività agonistica. 

Il trentaduenne di Anterselva disputerà nella tappa finale della Coppa del Mondo 2022 le ultime gare della propria incredibile carriera, durante la quale il biatleta dell’Esercito ha conquistato tre medaglie olimpiche, tre bronzi, nelle staffette miste delle Olimpiadi di Sochi 2014 e PyeongChang 2018, in cui chiuse al terzo posto anche nella sprint; e tre medaglie ai Mondiali, un argento nella staffetta mista di Anterselva 2020 e un bronzo in quella della kermesse iridata di Östersund 2019, dove conquistò anche unincredibile medaglia doro nella partenza in linea. 

Oltre duecento presenze in Coppa del Mondo, venti podi tra gare individuali e di squadra nelle competizioni di primo livello (Coppa del Mondo, Mondiali e Olimpiadi), Dominik Windisch è stato per molti anni uno dei big four del biathlon azzurro insieme a Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi e Lukas Hofer; uno dei grandi protagonisti tricolori delle ultime incredibili e storiche stagioni dell’Italia, in particolare quelle del 2019 e del 2020.

Lukas Hofer, Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer e Dominik Windisch: i big four del biathlon italiano (fonte: pagina Facebook ufficiale di Lisa Vittozzi)

Dominik Windisch: “Mi ritiro con serenità. Vorrei continuare a dare il mio contributo al mondo del biathlon”

“Le gare di Coppa del mondo in programma a Oslo nel prossimo fine settimana saranno le mie ultime” ha detto Dominik Windsch. “Ne ho parlato insieme allo staff tecnico, chi mi conosce sa che sono una persona che osserva, ragiona e poi parla. Ci ho riflettuto per tutto l’anno, sono partito molto motivato e fino allo scorso mese di novembre le cose sono andate bene, nonostante questi ultimi due anni siano stati molto difficili per tutti. Poi ho avuto un calo, superato verso gennaio, con la spinta delle Olimpiadi che si avvicinavano”. 

Il bilancio di Pechino è stato positivo” ha poi spiegato il biatleta azzurro. “La mass start mi ha soddisfatto pienamente, perché ha riassunto un po’ tutte le mie qualità, ma proprio in quel momento ho capito di avere raggiunto tutti gli obiettivi sportivi che mi ero prefissato. Così ho cominciato a pensare al mio futuro, parlando con gli allenatori e il mio gruppo sportivo ho capito che è giunto il momento. Farlo in uno stato di competitività mi dà serenità”. 

Qualsiasi cosa deciderò di fare, vorrei dare il mio contributo al mondo del biathlon, che mi ha regalato tante soddisfazioni” ha poi detto Dominik. “Ringrazio pubblicamente i compagni con cui ho condiviso tanti anni di attività, gli allenatori, la Federazione, il CONI. Il ricordo più bello? Molti si aspettano sia qualche gara, ma io ricordo con altrettanta felicità tanti piccoli episodi, anche della carriera giovanile, apparentemente non importanti, che invece mi hanno regalato tanta gioia. Adesso voglio pensare a vivere quelle cose della vita di tutti i giorni che non ho avuto modo di gustare nel corso della carriera, a cominciare dal matrimonio con la mia fidanzata Julia del prossimo 16 settembre. Grazie a tutti!”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di biathlon anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram e YouTube.

Niki Figus
Giornalista pubblicista. Naufrago del mare che sta tra il dire e il fare. Un libro, punk-rock, wrestling, carta e penna.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Biathlon